Viabilità, Cardinali a Costanzo: “Bene le critiche, ma solo se costruttive”

23 gennaio 2011 0 Di redazione

“La Provincia sta lavorando bene e con interventi mirati a garantire una viabilità ottimale sul territorio. Ritengo legittime le critiche costruttive in ogni ambito e contesto da parte dei cittadini e delle parti politiche, ma alle polemiche faziose e strumentali non ci pieghiamo”.
Così l’Assessore Cardinali interviene dopo l’interrogazione presentata dal Consigliere Provinciale PD Simone Costanzo, in merito allo stato dei lavori per la manutenzione straordinaria messi in campo dall’Amministrazione Provinciale. Per quanto riguarda la Pedemontana dei Monti Lepini, di collegamento tra Giuliano, Patrica, Supino, Morolo e Sgurgola, sono già stati eseguiti interventi di regimazione idraulica. L’Ufficio Tecnico dell’Ente di piazza Gramsci precisa infatti che le operazioni ferme per il mal tempo, ripartiranno con il disgaggio del materiale roccioso instabile posto in alcuni tratti delle scarpate di monte e poi con il posizionamento della rete paramassi. Si provvederà quindi al rifacimento del conglomerato bituminoso, ma questi interventi potranno essere realizzati solo con la bella stagione. In merito alla rotatoria in località Quattro Strade, i professionisti esterni incaricati stanno redigendo il progetto definitivo dopo una breve fase di empasse con uno dei proprietari dei fondi, dovuto all’occupazione dei terreni privati. Saranno programmati anche interventi di manutenzione ordinaria compatibilmente alle risorse in bilancio sulla Morolense e sulla Supino-Ferentino, quotidianamente battute da mezzi pesanti. Per quanto concerne Via La Mola di accesso a Supino, a breve verrà dato incarico al geologo per studiare il versante, capire la natura dei cedimenti della carreggiata stradale e infine decidere in quale direzione procedere. “Non ci sono finanziamenti stanziati per il ponte sul fiume Sacco – continua l’Assessore Cardinali – e non c’è alcun appalto in corso. Ci fa piacere che Costanzo dimostri interessamento verso le problematiche di Supino, ma è doveroso ricordare che quella struttura è così da 20 anni e l’Amministrazione che ha governato la nostra provincia negli ultimi 19, di cui peraltro il Consigliere era autorevole esponente, non ha ritenuto opportuno intervenire. La strumentalizzazione di Simone Costanzo è del tutto sterile dal punto di vista politico, poiché sa benissimo che le risorse e l’attenzione dell’Amministrazione Provinciale guidata dal Presidente Iannarilli, non possono concentrarsi su una singola area, ma devono guardare all’interesse dell’intera Ciociaria e delle infrastrutture strategiche per lo sviluppo di tutto il territorio. Avrà ben ragione di preoccuparsi tra qualche mese il Consigliere Costanzo – conclude l’Assessore Alessandro Cardinali – quando le condizioni meteorologiche consentiranno di intraprendere i lavori di manutenzione straordinaria relativi al Piano viabile di tutta la provincia, e conseguentemente, non avrà più argomenti da propinarci, seppur in maniera strumentale e poco costruttiva”.