Vigili del fuoco, il distaccamento di Arce, Sezze e Fiumicino aperti solo d’estate

10 gennaio 2011 0 Di redazione

Il distaccamento dei vigili del fuoco di Arce funzionerà solamente dal 15 giugno al 30 settembre per far fronte solamente all’emergenza incendi boschivi. Di fronte alla chiusura del distaccamento di Arce, Sezze e Fiumicino, avevano chiesto alla regione un ripensamento. Ad Arce, in particolare, il presidio dei pompieri costituiva una copertura fondamentale per un territorio lontano dagli altri distaccamenti della proivincia. La risposta della Regione Lazio è stata la seguente.
“A Fiumicino, come per i presidi di Arce (Fr) e Sezze (Lt) – si legge in una nota della Direzione regionale della Protezione civile del Lazio – l’attività dei vigili del fuoco sarà normalmente assicurata dal 15 giugno al 30 settembre, ovvero nel periodo estivo in cui è maggiore la necessità di una unità stabile per far fronte all’emergenza degli incendi boschivi. Per tutti gli altri presidi rimane intatto il periodo di operatività dei vigili del fuoco a copertura dei 365 giorni dell’anno. Inoltre, dal 2011 sarà attivo un presidio anche nell’isola di Ponza, che garantirà quindi il servizio anche per le isole pontine”. “Va comunque precisato – spiega la Protezione civile della Regione Lazio – che la rimodulazione dei presidi è il risultato di valutazioni tecniche e del costante confronto tra la direzione regionale dei Vigili del Fuoco e i tecnici della Regione competenti”.
“E’ opportuno infine ricordare – prosegue la nota – che il Lazio è tra le regioni italiane quella che offre il maggior contributo economico ai Vigili del Fuoco, garantendo la sicurezza dei cittadini, priorità della Giunta Polverini, per tutti i 365 giorni dell’anno e non limitatamente al periodo dell’emergenza degli incendi boschivi. Da qui l’onerosità della convenzione con i Vigili del Fuoco, che per il 2011 ammonta a circa 4 milioni di euro necessari per finanziare tutte le attività che sono chiamati a svolgere. A questi è doveroso aggiungere – conclude la nota – l’attività di prevenzione e di intervento nello spegnimento degli incendi che ricopre la Protezione civile regionale, grazie al supporto di un numero significativo di mezzi ed elicotteri e l’importante ausilio delle organizzazioni di volontariato”.