Violentata e sequestrata, allo studio le immagini delle 40 telecamere della stazione di servizio

4 gennaio 2011 0 Di redazione

Sono 40 le telecamere a circuito chiuso le cui immagini stanno per essere visionate dagli uomini della Squadra Mobile di Frosinone e quelli della polizia stradale della Sottosezione di Cassino. Ogni angolo dell’area di servizio Casilina Est a Castrocielo, dove la 34enne è stata liberata, ha un occhio elettronico che potrebbe aver registrato le fasi del dissequestro della donna ucraina e, di conseguenza, i responsabili dell’ignobile gesto. La bracciante agricola ha raccontato di essere sttaa presa con la forza da due bruti che, dopo averla violenta, l’hanno abbandonata sull’A1 nella stazione di servizio di Castrocielo. Gli uomini del vice questore Carlo Bianchi hanno acquisito quelle immagini e saranno visionate dagli esperti.