Vips nel mirino della Guardia di Finanza, per incompleta o omessa dichiarazione fiscale

12 gennaio 2011 0 Di redazionecassino1

Ci sarebbero stilisti, orafi, gioiellieri, attrici nel mirino della Finanza. La Procura di Roma, secondo quanto scrivono oggi alcuni quotidiani ha indagato circa 700 persone di cui una trentina riconducibili a nomi di vip per omessa o incompleta dichiarazione fiscale. Tra coloro che hanno visto il loro nome spuntare nella lista Falciani, alcuni hanno già decisamente respinto le accuse e annunciato che adiranno per vie legali.  Per l’Italia ci sono 6.963 “posizioni finanziarie” per un totale di depositi che supera i sei miliardi e nove milioni di dollari relativi al biennio 2005-2007. I documenti contabili ottenuti dalla procura di Torino e dalla Guardia di finanza sono stati trasmessi per competenza alle varie procure e nella capitale sono stati avviati gli accertamenti.

Tra i nomi, ci sarebbero anche Stefania Sandrelli (che però avrebbe usufruito dello scudo fiscale e quindi avrebbe sanato la sua posizione), Elisabetta Gregoraci, Renato Balestra (che spiega di essere “assolutamente a posto, da un pezzo ho fatto rientrare tutto”), Gianni Bulgari, che replica che “il problema non sussiste, visto che nel 2007 il mio conto era già stato chiuso”. E ancora Camilla Crociani, moglie del principe Carlo di Borbone. Il presidente della Confcommercio di Roma, Cesare Pambianchi, titolare delle palestre-centri benessere Dabliu, non perdona di essere tirato in ballo e smentisce decisamente, al Corriere della Sera un suo coinvolgimento, minacciando vie legali.

Vedremo come andrà a finire, intanto, chi paga onestamente le tasse non può che richiamare il fatidico “…e io pago!”