Mese: febbraio 2011

28 febbraio 2011 0

Incidente in A14 tra 2 auto e 2 tir, code di 2km

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Incidente sull’A14 Bologna-Taranto poco dopo le 22 al chilometro 215 in direzione Taranto. Due auto e due camion sono rimasti coinvolti. Il traffico è bloccato tra Ancona sud e Ancona Nord e ci sono circa 2 chilometri di coda. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, il personale di Autostrade e la polizia stradale. Autostrade consiglia l’uscita ad Ancona nord e di percorrere la ss 76 per circa 4 chilometri e proseguire sulla ss16 per rientrare in autostrada ad Ancona sud.

28 febbraio 2011 0

Meteo, vento e pioggia su tutto il centro Italia

Di redazione

La vasta perturbazione di origine atlantica, stabilitasi sul Mediterraneo centro-occidentale, oggetto dell’avviso di avverse condizioni meteo emesso nella giornata di ieri, continuerà ad insistere in posizione quasi stazionaria, determinando condizioni di tempo perturbato su gran parte delle regioni italiane, con precipitazioni che risulteranno più intense al meridione e sul medio versante adriatico e una marcata intensificazione dei venti specie sulle regioni ioniche, adriatiche e dell’alto versante tirrenico. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso dunque un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso nella giornata di ieri e che prevede dalle prime ore di domani, martedì 1 marzo 2011, precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di forte rovescio, sulle regioni meridionali e adriatiche centrali. Si prevedono inoltre, sempre dal mattino di domani, venti di burrasca sud-orientali, con raffiche di burrasca forte, su Puglia e settori ionici di Calabria e Basilicata; più a nord, su Abruzzo e Molise i venti saranno forti ma dai quadranti orientali, infine sulle restanti regioni centrali peninsulari e sul Friuli Venezia-Giulia saranno forti dai quadranti nord-orientali; si prevedono altresì mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

28 febbraio 2011 0

Ha abusato della nipote di 5 anni a San Salvo, arrestato un 66enne

Di redazione

Ha abusato della nipotina di appena 5 anni. Su di lui, il giostraio G.B., 66enne da Cercepiccola (Cb), hanno indagato congiuntamente i carabinieri della compagnia di Vasto e quelli della compagnia di Bojano. Il tribunale di Vasto ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’uomo accusato di violenza sessuale aggravata. A San Salvo (Ch), il 6 gennaio, approfittando dell’assenza dei genitori, ha abusato in una roulotte, della nipotina di appena 5 anni.

28 febbraio 2011 0

Infermiere di Torricella Peligna denunciato a Termoli per irregolarità al Sert

Di redazione

I Carabinieri del NAS di Campobasso, nel corso di una ispezione effettuata congiuntamente a personale della Polizia di Stato presso il SERT (servizio recupero tossicodipendenze) di Termoli della locale ASREM, hanno denunciato I.G., 58enne da Torricella Peligna (CH), infermiere professionale, per aver effettuato erronee annotazioni sui registri di carico/scarico dei medicinali stupefacenti determinando di fatto una non corrispondenza tra giacenza contabile e carico reale. Nell’occasione i registri sono stati posti sotto sequestro.

28 febbraio 2011 0

Bonelli (Verdi): “Magistratura acquisisca inchiesta Presa Diretta su strutture sanitarie nel Lazio”

Di admin

Dall’ufficio stampa Verdi Lazio riceviamo e pubblichiamo: “L’inchiesta di Presa Diretta andata in onda ieri sera conferma quanto dicevamo da tempo sul ruolo delle cliniche private, un ruolo assolutamente sovradimensionato e non sottoposto ai giusti controlli. Che in una sola Asl vi siano cento strutture private, e come emerge anche dalla testimonianza di un primario di clinica privata, il fatto che molte strutture dichiarano di svolgere funzioni che poi sono solo sulla carta, impone una volta per tutte l’apertura di un’inchiesta, pertanto chiediamo che la puntata di Presa Diretta sia acquisita dai magistrati”. ”. Lo dichiara Angelo Bonelli, capogruppo regionale e presidente nazionale dei Verdi.”.

“La Polverini dovrebbe dare spiegazioni sull’assenza di controllo sui servizi erogati dalle cliniche private. Chiediamo alla Polverini – conclude il presidente dei Verdi – l’elenco di tutte le strutture convenzionate e quello dei controlli effettuati dagli ispettori dell’Asl per verificare la corrispondenza tra servizi medici dichiarati e quelli effettivamente erogati, visto che come si evince dall’inchiesta di Presa Diretta, in alcuni casi si tratta solo di strutture sulla carta o assolutamente inadeguate a svolgere funzioni che gli sono state assegnate, che però prendono soldi pubblici”.

28 febbraio 2011 0

Volley Lanciano / La Bls vince e convince nella regular season

Di redazione

GSD PRATOLA 78 – BLS LANCIANO 0–3 Ottima conclusione della regular season per la BLS LANCIANO, che si va a conquistare i tre punti in trasferta sul campo non facile del Pratola Peligna, anche con l’ulteriore difficoltà di dover giocare in un impianto diverso da quello ufficiale, ma in un altro rimediato causa l’allagamento del primo, con misure ed altezze non facili da gestire. Ma le lancianesi ormai sono abituate a risolvere e ad adattarsi alle situazioni senza crearsi problemi, per cui su un campo non facile sfoderano una buona prestazione collettiva facendo attenzione a ricevere e difendere sapendo che il “cielo” è a 5 metri di altezza. Dopo una fase di aggiustamento prendono le misure alle avversarie ed all’impianto e pur essendo i parziali tirati, li conducono con buona autorità e pazienza nelle fasi in cui sono punto a punto con le avversarie. C’è Di Mattia in palleggio opposta a Della Valle al centro capitan Dalerci e Di Paolo di banda Rossi e D’Orsogna, libero Sorrentini. Una volta che il servizio della BLS LANCIANO comincia a far male, il muro recupera palloni quando non ottiene punti diretti e l’attacco ottiene di piazzare palloni a terra, variando con lob e attacchi di potenza, la squadra acquista sicurezza e migliora nel gioco; nel terzo parziale Litterio alterna D’Orsogna a D’Ortona e se varia in basso l’età media delle atlete in campo non varia il risultato finale. Ora la BLS avrà un turno di riposo e una sosta per la stipula del calendario della seconda fase, forte di un quinto posto che le consente di affrontare i play out con relativa sicurezza. I parziali: 22/25(23’) 21/25(19) 21/25(22’) GSD PRATOLA 78 Del Beato Barrasso, Fabrizi, Lire, Mila, Palombizio, Pizzoferrato, Spinelli Rosati All Arquilla BLS LANCIANO Milano D’Orsogna Dalerci Di Mattia Di Paolo Sorrentini Rossi Della Valle D’Ortona Gaeta All Litterio 2All Corzo Arbitri Basile e Laganà di Chieti

28 febbraio 2011 0

Basket Cassino, per la Bpf arriva la quinta sconfitta stagionale

Di redazione

La Foresta Rieti – BPF Cassino 84-72 Dopo 12 vittorie consecutive i ragazzi di coach Pagano cedono in trasferta sul terreno di una Foresta Rieti motivata a centrare una vittoria di prestigio. Dopo una gara in equilibrio per tre quarti i ragazzi di casa prevalgono su un roster cassinate in debito di ossigeno che ha messo in mostra evidenti problemi di condizione fisica in acluni dei suoi giocatori che non hanno inciso sulla partita. Con questa sconfitta la BPF interrompe una striscia di successi straordinaria che l’aveva portata in testa alla classifica, una battuta d’arresto comunque indolore che non pregiudica le ambizioni della formazione di Cassino che come obbiettivo ha sempre quello di arrivare più in alto possibile per avere un’ottima griglia negli imminenti play-off. Eppure le premesse facevano ben sperare visto l’avvio fulminante del Cassino che grazie ad un Boffelli stratosferico per lui 21 punti nei prim i 10 minuti, si portava subito avanti, tre su tre dalla grande distanza per l’argentino e gara pitturata di biancorosso. Prova Rieti con laltro argentino in campo D’Avico a non perdere la bussola ma il punteggio sembra già indirizzato , Boffelli 13 Rieti 4, buono il contributo anche di Jonikas ma non basta mancano i rifornimenti e gli errori in difesa sono evidenti il quarto si chiude con il punteggio di 24 a 27 con 21 punti per Boffelli e 6 per Jonikas gli altri niente. Nella seconda frazione di gioco subito Guida ad imporre la sua presenza sotto le plance ma sono i cosiddetti piccoli ha far mancare il loro apporto, Rieti si fà coraggio e comincia con i suoi uomini più rappresentativi Amedei, D’Avico e Petroni a mettere in difficoltà i cassinati che vanno per la prima volta sotto di 1 proprio con Amedei che porta il punteggio sul 32 a 31. Boffelli subito ristabilisce le distanze con una bomba delle sue che consente a Cassino di chiudere ancora avanti sulla sirena del secondo quarto 42 a 45. Al rientro dal riposo lungo coach Di Fazi chiama i suoi ad un controllo asfissiante sulle due bocche da fuoco del Cassino che non supportate dal resto della squadra cominciano ad essere limitati, Petrucci e Petroni portano avanti i reatini di 5, 50-45, Falanga sbaglia due volte, coach Pagano tenta in tutte le maniere di arginare Rieti ma sono decisive le due bombe consecutive di Petrucci ad allargare la forbice del punteggio a favore dei padroni di casa che mettono una seria ipoteca sul punteggio finale, 63-52. Nell’ultima frazione di gioco Cassino tenta l’impossibile ma oramai la gara è indirizzata verso i padroni di casa che arrivano a toccare anche il +16 con le giocate dei suoi atleti, timida la reazione della BPF che porta a canestro Iannarilli, Guida e Ramundo ma è tardi Rieti oramai padrona della gara centra una vittoria che la dovrebbe mettere al sicuro nel discorso della salvezza, 84-72, Cassino invece dopo questa battuta d’arresto dovrà subito provare a riscattarsi già nel prossimo turno che la vedrà opposta alla Fortitudo Roma prima del turno di riposo mai così tanto desiderato per poter riordianare le idee e per prepararsi allo sprint finale. Parziali: 24-27 / 18-18 / 21-8 / 21-20 La Foresta: Ianni n.e., Iacoboni n.e., Giancristoforo n.e., Lanciotti n.e., Amedei 13, Petroni 21, Davico 24, Colantoni 2, Petrucci 14, Bellini 10; Coach: Di Fazi Cassino: Jonikas 27, Guida 8, Mangiante 0, De Santis 2, Iannarilli 2, Ramundo 2, Falanga 0, Schiavi 0, Cipriano 0, Boffelli 31; Coach: Pagano

28 febbraio 2011 0

Guida in stato di ebbrezza alcolica, tre giovani denunciati alla Procura

Di redazione

Ha causato un incidente mentre era sotto l’effetto si sostanze alcoliche. Si tratta di G.D.M., 22 anni, nativo di Lanciano ma residente a Gessopalena, che la scorsa notte ha causato a Torricella Peligna, un incidente stradale. L’uomo, infatti, sulla S.P. 107 in località Morgia a Gessopalena, ha provocato il sisnistro e per questo, è stato subito richiesto un riscontro alcolemico presso il presidio ospedaliero di Atessa, ove si è potuto accertare che il tasso di alcol nel sangue risultava essere di quasi due volte superiore il minimo stabilito per legge. I carabinieri, quindi, hanno provveduto, dunque, all’immediato ritiro di patente e al deferimento del soggetto alla Procura della Repubblica di Lanciano. Il controllo dei carabinieri della compagnia di Lanciano sulle strade del Frentano, inoltre, hanno permesso, nel fine settimana, di individuare altri due giovani che guidavano in stato di Ebbrezza alcolica per i quali si è provveduto all’immediato ritiro di patente. si tratta di G.D.S., 33enne e M.M., 34 anni, entrambi di Lanciano. I due, controllati alla guida delle rispettive autovetture, a seguito di verifica acclarata mediante apparato etilometro, sono risultati avere un tasso alcolemico eccedente la norma.

28 febbraio 2011 0

“La nuova mediazione civile e commerciale” in un convegno dalla MCM ADR Conciliare

Di redazione

Dalla MCM ADR Conciliare riceviamo e pubblichiamo: “Venerdì 4 marzo, a Montenero di Bisaccia (CB), vi sarà il convegno, promosso dalla MCM ADR Conciliare, in collaborazione con il Comune di Montenero, sul tema: “La nuova mediazione civile e commerciale. Profili economico-giuridici e aspetti relazionali”. Apre e introduce l’incontro il Sindaco di Montenero di Bisaccia l’ Avv. Nicola Travaglini. I relatori saranno l’Avv. Gianfranco Dosi, Presidente dell’ Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia; il Dott. Orlando Menduto, Commercialista, Mediatore specializzato e Amministratore Unico MCM ADR Conciliare e l’Avv. Delia Boscia, Mediatore Specializzato MCM ADR Conciliare e Formatrice presso lo stesso Ente di Formazione. Nel corso della giornata di studi verrà analizzata la disciplina del D.Lgs 28/2010 e del D.M. 180/2010, verranno esaminati i risvolti economici e quelli fiscali offerti dall’istituto della mediazione civile e, infine, ci si soffermerà sul setting della mediazione e sugli aspetti relazionali e comunicativi. L’incontro terminerà con una simulazione del procedimento di mediazione. Il Comune di Montenero di Bisaccia ha fortemente voluto questo seminario di studi al fine di chiarire gli aspetti fondamentali del nuovo istituto, in vista dell’entrata in vigore dell’obbligatorietà della mediazione a partire dal 20 marzo 2011.

L’ incontro, aperto al pubblico, si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di Montenero, in Piazza della Libertà, alle ore 16. MCM ADR Conciliare, ente formatore accreditato presso il Ministero della Giustizia, organizza PERCORSI FORMATIVI PER MEDIATORE SPECIALIZZATO con l’obiettivo di formare la figura del MEDIATORE che, alla luce della recente riforma del processo civile, ha assunto un ruolo fondamentale. Il percorso formativo, concepito per essere altamente professionalizzante, si basa su una metodologia didattica innovativa con lezioni frontali, prove pratiche e simulazioni della procedura di mediazione, al fine di garantire una formazione idonea all’inserimento nel contesto della mediazione civile e commerciale. DESTINATARI: avvocati, notai, commercialisti, praticanti avvocati, praticanti commercialisti, laureati (anche laurea triennale) ovvero, in alternativa, coloro che pur non possedendo una laurea, sono iscritti ad un ordine o collegio professionale. INFO: WWW.MCMCONCILIARE.COM oppure INFO@MCMCONCILIARE.COM

28 febbraio 2011 0

“Lavoro, diritti e dignità: è ora di unire le lotte”, assemblea pubblica dell’Usb

Di redazione

Dalla confederazione provinciale dell’Usb, riceviamo e pubblichiamo.“La Confederazione U.S.B., in vista dello sciopero generale proclamato per l’11 marzo p.v.. organizza per mercoledì 2 marzo 2011 alle ore 17.00, in Frosinone, presso il salone di rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale in piazza Gramsci un’assemblea pubblica dal titolo “Lavoro, diritti e dignità: è ora di unire le lotte”. Perché di fronte ad una crisi economica e produttiva che si traduce in cassa integrazione, mobilità e disoccupazione; di fronte all’aggressione ai diritti e alle tutele del lavoro, di fronte all’attacco ai salari, sia dei dipendenti pubblici che di quelli privati, di fronte ai tagli alla spesa pubblica, alla sanità, alla scuola, ai servizi sociali, che significano tagli all’occupazione e tagli ai servizi, di fronte alla privatizzazione dei servizi pubblici e alla mercificazione dei diritti e dei beni comuni, occorre unire le lotte in una vertenza generale che indichi un’altra idea di paese e un’altra strada per uscire dalla crisi. Introdurranno: Paolo Sabatini, Esecutivo Confederale Nazionale U.S.B; Francesco Notarcola, Presidente della Consulta delle Associazioni di Frosinone; Severo Lutrario, Coordinamento Acqua Pubblica della Provincia di Frosinone e Esecutivo Provinciale U.S.B. Interverranno: Michele Marini, Sindaco di Frosinone, che parlerà sulle difficoltà che incontrano gli enti locali in ordine ai tagli delle risorse disponibili a seguito delle politiche di bilancio del governo, con particolare riguardo alle possibili ricadute sui servizi erogati ai cittadini dal Comune di Frosinone, sia direttamente e sia attraverso le esternalizzazioni; Francesco Trin, Assessore Provinciale alle Attività Produttive, che parlerà crisi del tessuto produttivo provinciale e sulle iniziative istituzionali già in campo o programmate in relazione alla gravità della situazione. Seguirà il dibattito”.