“Nel segno di Valcento” domani al Museo Preistorico di Pofi

25 febbraio 2011 0 Di admin

Cresce l’attesa per presentazione del libro “Nel segno di Valcento” di Giancarlo Pavat, che si terrà Sabato 26 febbraio, ore 16.00, presso la sala conferenze del Museo Preistorico “Pietro Fedele”, in via San Giorgio a Pofi. L’evento, organizzato dal Museo stesso, dall’Amministrazione Comunale, dal Centro Studi Tolerus, in collaborazione con la Ditta Fraschetti, è finalizzato a far conoscere gli aspetti meno noti o misteriosi della storia del nostro territorio, proprio prendendo spunto dal libro di Pavat che sta riscuotendo ovunque successo di pubblico e positive recensioni da parte della critica. Quindi si parlerà dei Cavalieri Templari ed agli altri ordini monastico-cavallereschi in Ciociaria e nel Basso Lazio, protagonisti, appunto dell’opera di Pavat, ma pure di altri affascinanti ed enigmatici argomenti. Non per nulla, sabato, a Pofi ci saranno pure gli interventi della dottoressa Alessandra Leo, storica dell’arte, della dottoressa Eleonora Campoli che parlerà della storia medievale di Pofi e dell’archeologo prof. Italo Biddittu. Inoltre, sarà presente l’associazione dei “Cavalieri templari di San Paterniano di Ceprano”, guidati dal loro Gran Maestro Fausto Puddu, che svolge opera di divulgazione storica e culturale, grazie ai quali sarà possibile ammirare, sabato pomeriggio, preziose riproduzioni filologicamente corrette di armi, armature e vesti dell’epoca medievale. Appuntamento, quindi, per tutti, sabato 26 febbraio, al Museo “Pietro Fedele”, che, tra l’altro per l’occasione sarà possibile visitare gratuitamente.