Anziano scomparso, il soccorso alpino polemizza

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. dumbofi ha detto:

    curioso che dei volontari pretendano di coordinare le forze dell’ordine ed i vvf preposti, loro si, al soccorso tout court.
    ma certo, in italia, ogni buco è trincea …

  2. Giorgio ha detto:

    è curioso che si ignorino due leggi dello stato, che assegnano il coordinamento dei soccorsi in ambiente impervio al CNSAS. Altrettanto curioso è pensare che la professionalità in montagna derivi da una divisa e non dall’esperienza tecnica. Ma siamo in Italia appunto, e queste cose non contano, contano sindacati, soldi e patacche.
    Ah, non dimentichiamo Vermicino….

  3. Gianni ha detto:

    Giorgio, hai ragione su tutta la linea e Vermicino, purtroppo, è solo uno dei tanti episodi!

  4. Agostino ha detto:

    Dumbofi farebbe bene a documentarsi prima di scrivere. Ho militato nel CNSAS e conosco i sacrifici che affrontano i cosiddetti “volontari” che cita dumbofi. Caro mio, esistono delle leggi che andrebbero rispettate così come andrebbe rispettato il lavoro dei cosiddetti “volontari” che, proprio perchè tali meriterebbero ancor più considerazione.
    Certo, ci sono anche quelli che lo fano per mestiere. Nulla si pretende di togliere loro e ai sacrifici che anch’essi affrontano.
    Mi son sentito in dovere di intervenire, precisando e senza intenzione alcuna di offendere chicchessia.

    Agostino Scarselli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *