Incinta a 17 anni, “Anche dopo aver dato via la mia bimba avrò bisogno di lavorare”

7 febbraio 2011 0 Di redazione

Ha toccato gli animi di molti la vicenda della ragazzina di 17 anni, ormai all’ottavo mese di gravidanza, senza lavoro, senza famiglia in Italia e con il fidanzato dileguato non appena saputo che stava per diventare padre, intenzionata a lasciare in ospedale la bimba non appena partorirà nelle prossime settimane. In una intervista esclusiva concessa a Il Punto a Mezzogiorno e all’agenzia stampa Omniroma, la ragazzina ha raccontato il dramma che sta vivendo e come intende porre rimedio. L’associazione Centro di Aiuto alla Vita si è offerta di aiutare la ragazzina e, in un commento lasciato al nostro articolo i responsabili scrivono di essere disposti a “aiutarla fino alla nascita della bambina ed, eventualmente, anche dopo”. La 17enne, però raggiunta telefonicamente, di fronte a questa possibilità ha risposto: “Ringrazio, ma non mi spaventano i primi mesi quando ad aiutarmi saranno certamente in tanti, ma a come poterla crescere nel futuro”. Insomma, la 17enne, d’accordo o no con le sue scelte, dimostra di essere più matura dell’età che ha, cerca un aiuto strutturato. Non una tantum, ma un lavoro che possa permetterle di sopravvivere. Una necessità di cui avrà bisogno anche dopo aver detto addio alla sua bambina. Che, ormai nascerà tra alcune settimane.
Er. Amedei