Lotta alla prostituzione, accompagnava “lucciole” al lavoro. Arrestato un 50enne

9 febbraio 2011 0 Di redazione

E’ successo a Silvi, ancora una volta, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto Dragani Marco 50enne residente a Pescara, ma originario di Ortona. Non è sfuggito neppure lui alle maglie strette dei controlli dei Carabinieri di Silvi, che solo il 30.12.2010 avevano tratto in arresto Di Rocco Angelo, sempre di Ortona, autista di scuolabus per analogo reato. Stesso cliché, stesso modus operandi, fanno conoscere i Carabinieri. Lo hanno iniziato a monitorare dal 24.01.2011, quando i militari si sono accorti di un piccolo furgone Renault Kangoo che ogni sera alle ore 20,30, puntuale come un orologio svizzero, accompagnava tre prostitute ben conosciute dall’Arma, per poi, in alcune circostanze, andarle a riprendere dopo il “servizio”. Le donne quando salivano a bordo del veicolo si nascondevano all’interno dello stesso e questo ha insospettito non poco i militari che già da qualche tempo avevano registrato la presenza del Renault Kangoo. I Carabinieri, quindi, lo hanno lasciato fare per una quindicina di giorni, giusto il tempo di cucirgli addosso un quadro probatorio molto pesante. Ieri sera, ancora una volta i carabinieri hanno aspettato il “taxi-prostitutes” arrivare da Pescara, ma questa volta subito dopo aver fatto scendere le donne, i carabinieri lo hanno tratto in arresto per favoreggiamento continuato della prostituzione.
L’uomo è stato tradotto al carcere di Castrogno a disposizione del Sostituto Procuratore Dott.ssa Laura Colica presso il Tribunale di Teramo.
Questo ennesimo arresto, fa sapere il Comandante della Compagnia di Giulianova, è il risultato di una forte e costante azione di monitoraggio del territorio di Silvi che serve a mantenere alta la guardia sui lusinghieri risultati ottenuti fino ad oggi.