Maxi evasione fiscale tra Cassino e Pontecorvo, denunciati sette imprenditori

2 febbraio 2011 0 Di redazione

Sei milioni di euro nascosti al fisco e fatture false per un milione e 400 mila euro è quanto scoperto dalla guardia di finanza di Cassino che, cooordinata dalla procura della repubblica, ha indagato sui registri contabili di alcune aziende che operano nel settore dell’edilizia. Un articolato e complicato impianto contabile nascondeva l’ingente evasione fiscale che, però, non è sfuggita ai controlli degli uomini del capitano Ciccarelli. Per questo sono stati denunciati sette imprenditori di Cassino, Pontecorvo ed Ausonia e dovranno rispondere del reato di violazioni di emissione ed utilizzo di fatture false, nonché di dichiarazione infedele. L’Agenzia delle Entrate ed Equitalia potranno, ora, applicare le misure cautelari ed i vincoli previsti dalla legge per garantire alla collettività il denaro sottratto.