Modificano gli apparecchi per inserire due Sim, ma l’idea è di un altro. Sequestro di telefonini e smatphone

16 febbraio 2011 0 Di redazione

Hanno rubato idee brevettate e le hanno applicate senza autorizzazione su apparecchi telefonici cellulari e smartphone. per questo, stamattina la guardia di Finanza di Frosinone al comando del colonnello Giancostabile Salato hanno sequestrato un gran numero di apparecchi in negozi di Pontecorvo, Roccasecca e Frosinone. I prodotti, seppure originali nel marchio, contenevano un sistema elettronico interno che permetteva l’inserimento e l’utilizzo contestuale di due diverse sim card, avendo così contemporaneamente due numeri telefonici sullo stesso cellulare.
Questa soluzione, però, era utilizzata in violazione delle leggi sulla proprietà intellettuale, in quanto il sistema elettronico era un’invenzione per la quale era stato registrato un brevetto da parte di una società italiana che non ne aveva concesso l’utilizzo.
A seguito della delega dell’Autorità Giudiziaria milanese, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Frosinone ha proceduto al sequestro, ponendo gli apparati a disposizione dei magistrati inquirenti.