Quattro fratellini muoiono carbonizzati in un campo Rom della Capitale

7 febbraio 2011 0 Di redazione

Quattro fratellini sono morti questa sera in un campo Rom a Roma. Avevano 4, 5, 8 e 11 i bambini che dormivano in una baracca all’interno di un campo improvvisato della Capitale mentre i genitori erano in giro per cercare da mangiare. La tragedia si è verificata quando le fiamme si sarebbero sprigionate da un braciere acceso all’interno della baracca. L’allarme lanciato dalla bambina più grande non è servito a salvare la vita ai suoi fratellini che sono morti tutti carbonizzati. La vicenda ha creato scalpore e riaperto la discussione sulla necessità di individuare un’area da destinare e organizzare a campo nomadi.