Rapia alla sala giochi, due rumeni identificati e denunciati

23 febbraio 2011 0 Di redazione

Rapiana alla sala giochi “16 Games” di Lanciano. Ieri sera alle 20.30 circa in Corso Roma, due giovani con il volto coperto da una calza e con in mano un coltello, hanno bloccato la titolare, una 27enne di Lanciano, prelevando tutto il contante rinvenuto nel cassetto del registratore di cassa e nella borsa della donna che però, reagendo, ha messo in fuga gli aggressori. Nella fuga, i rapinatori, all’interno del locale, hanno perso il coltello, successivamente rinvenuto e posto sotto sequestro dai carabinieri. Tempestivo, infatti, è stato il loro intervento, che ha consentito di effettuare immediate ricerche, attraverso cui sono stati individuati due giovani che i cui tratti somatici e le più generali fattezze corrispondevano esattamente alla descrizione fatta dalla A.M.
I due ragazzi fermati e accompagnati in caserma nella tarda serata di ieri da militari della Stazione di Lanciano sono entrambi di nazionalità rumena, di cui uno minorenne. Le operazioni di perquisizione, condotte sia sulla persona che presso le abitazioni dei due, finalizzate alla ricerca di elementi di riscontro, hanno dato esito negativo. Poco dopo, è stato rinvenuto il portamonete appartenente al cassetto del registratore di cassa; anche su questo, congiuntamente al coltello, è stato eseguito un accertamento finalizzato a rinvenire impronte utili alla identificazione dei criminali.
Il minore è stato affidato ai genitori, convocati presso gli uffici della caserma di via del Verde, mentre l’altro, S.M.D., 21 anni, nato a Galati (Romania) e residente a Lanciano, è stato deferito a piede libero alla Procura della Repubblica di Lanciano.