Santa Scolastica: adesso si vendono anche i ‘numeretti’ per le analisi

3 febbraio 2011 0 Di redazionecassino1

Quello che nota subito chi va, per gli ovvi motivi, al C.U.P., il centro di prenotazione per intenderci, è davvero incredibile. Già perché da qualche tempo accanto alla macchina distributrice dei biglietti di prenotazione per le analisi cliniche, c’è una guardia giurata fissa. Il primo interrogativo che sorge  è perché  un tale ‘spiegamento di forze’? Perché mai un vigilante debba fare la guardia a quel meccanismo e debba distribuire personalmente i biglietti di prenotazione? Beh, sembrerà incredibile non è il pericolo che il macchinario possa essere rubato, cosa del tutto neanche tanto impossibile pur se poco remunerativa, ma per evitare il malcostume, troppo diffuso, di qualche utente di prelevare i ‘numeretti’ non solo per sé, ma anche per altri, amici o parenti, che arrivano con il loro comodo. Bene, anzi male, perché questo malcostume camuffato da ‘aiuto fra cittadini’, negli ultimi tempi ha avuto un risvolto per così dire ‘economico’. In altre parole non ci si limita a prendere qualche ‘numeretto’ in più, ma anche a ‘venderne le eccedenze’ ai ritardatari! Da qui la necessità di vigilare con la guardia giurata… come se non bastassero i compiti di sicurezza interna che questi poliziotti privati devono assolvere. Ma è risaputo, in guerra, in amore e… ora anche per le analisi cliniche tutto è ammesso, anche rifarsi ‘economicamente’ del tempo di attesa e della levataccia mattutina per i primi posti nella fila!