Trenta lepri ripopolano la riserva ad Esperia, soddisfatta Federcaccia

21 febbraio 2011 1 Di redazione

Sabato scorso, nella Zona Addestramento Cani (Zac) di Esperia, individuata a ridosso del parco Naturale dei Monti Aurunci tra il Monte Fammera e la località Vigna del Pozzo ,in un paesaggio d’altri tempi totalmente incontaminato ma allo stesso tempo facilmente raggiungibile dalla strada comunale che sale verso il castello Medievale di Roccaguglielma, sono state liberate ben 30 lepri fornite dall’ATC FR2.
Positivissimo il giudizio espresso dalla Sezione Federcaccia di Esperia con sede in Piazza Roma la quale tramite il proprio presidente Margherita Paliotta esprime tutta la propria soddisfazione nei confronti di un progetto ritenuto serio e duraturo nel tempo, portato avanti dall ATC fr 2 con la collaborazione di tutti i cacciatori locali e non .
“I federcacciatori racconta il Presidente Paliotta hanno preso parte all’evento portando a spalla le casse contenenti i selvatici a più di mille metri d’altitudine, un sacrificio enorme pari solamente alla passione ed alla voglia di fare dei giovani associati alla nostra federazione”.
“Ringraziamo vivamente la struttura dell’Atc FR2 ed il Presidente De Giuli – si legge in una nota della Zac – sempre vicino alle problematiche inerenti al mondo della caccia e soprattutto disposto ad aiutare i cacciatori che abbiano voglia di crescere e confrontarsi nella difficile gestione dell’attività venatoria.
Sosteniamo il lavoro svolto dal nostro Atc sapendo quando sia duro oggi giorno portare avanti un discorso migliorativo nell’ambiente venatorio ma siamo convinti che, con una programmazione adeguata ed individuando gruppi di cacciatori disposti a rendersi utili e collaborare, si possano raggiungere risultati soddisfacenti”.

Dal 26 Febbraio la Zac sarà fruibile agli appassionati tramite preventivo tesseramento da effettuare contattando il coordinatore designato D’Epiro Massimo al seguente numero 3484751298.