Giorno: 6 marzo 2011

6 marzo 2011 1

Fn e Rifondazione, è di San Vito il 33enne arrestato per l’aggressione di ieri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Rissa e danneggiamento aggravato, questi i reati di cui è indagato S.B. 33 anni di San Vito Chietino, che domani mattina verrà interrogato nell’udienza di convalida in tribunale a Lanciano. L’uomo è l’unico arrestato in seguito all’aggressione subita ieri sera, dopo i cortei di Forza Nuova e Rifondazione Comunista, in centro a Lanciano. Due manifestanti di destra sarebbero stati aggrediti nella loro auto mentre facevano ritorno a casa. Per i due alcuni giorni di prognosi ma la vettura è rimasta danneggiata. Un atto, che al di la dei danni e delle ferite, sorprende e sconvolge per il messaggio di contraddizione che lascia. Appena poco prima, nel corteo della sinistra, forse proprio S.B. cantava slogan contro il razzismo e a favore dell’integrazione razziale, poi, gli stessi si sono lasciati andare in gesti di violenza inaccettabili. Intanto, a margine dei precedenti articoli sull’aggressione, i commenti degli appartenenti a Forza Nuova.

6 marzo 2011 0

L’opera di Ernesto Biondi “nascosta” nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna

Di redazione

Siamo passati giorni addietro alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma dove, come si sa, sono in esposizione due opere di notevole importanza create da due grandi artisti ciociari a cavallo tra 1800 e 1900 e cioè un nudo in bronzo di ragazza in grandezza naturale di Amleto Cataldi e poi i famosi Saturnali di Ernesto Biondi. Per quanto riguarda la scultura di Amleto Cataldi, che in verità si trova nel caffè della Galleria, lamentavamo che fosse probabilmente l’unica opera d’arte nel Museo a non evidenziare il cartellino identificativo: oggi è ancora così. Da anni. Ma quanto è ormai inqualificabile e imperdonabile sono le condizioni deplorevoli in cui si trova ancora oggi il capolavoro di Ernesto Biondi, i Saturnali, nel chiostro di sinistra della Galleria. Tre vetrate di un lato sono coperte da pesanti tendaggi da sempre e le tre vetrate dell’altro lato sono oscurate dai pannelli di una mostra che sta avendo luogo, stato di fatto che si riscontra quasi ogni giorno dell’anno, da decenni. L’isolamento dunque è completo. Per inciso: sia personalmente più volte e sia a mezzo di qualche raro intervento da parte di una autorità provinciale negli anni trascorsi, gli organi dirigenziali della Galleria sono stati ripetutamente investiti dello stato miserevole lamentato: in risposta le solite belle italiche parole e assicurazioni ma nessun cambiamento. Ma l’aspetto per il quale è sempre difficile trovare le parole idonee è lo stato in cui si trova la scultura ancora oggi: letteralmente ingoiata dalle foglie della pianta tropicale che pure si trova nel chiostro, nella indifferenza completa e totale di chi ha l’obbligo di custodirla e di valorizzarla. E quindi i Saturnali di Ernesto Biondi ingoiati dalla vegetazione, senza una cura, senza una sorveglianza, totalmente e completamente abbandonato e dimenticato. Hanno cancellato perfino i nomi dei due corridoi che si chiamavano: galleria dei Saturnali e Corridoio dei Saturnali! Visto tale stato di abbandono permanente, avevo proposto ripetutamente addirittura di riprenderceli e di collocarli negli spazi pubblici della Villa Comunale di Frosinone o altrove, anche perché oggi la situazione politica è particolarmente favorevole a ottenere che la Galleria restituisca ai ciociari quell’opera d’arte che essa stessa da almeno settanta anni tiene reclusa e invisibile nonché esposta alle intemperie senza alcuna opera tra l’altro di manutenzione e di cura. E pare che il momento attuale sia favorevole per noi ciociari frusinati in quanto siedono in Provincia finalmente alcuni personaggi che fattivamente e concretamente, pur in mezzo alle difficoltà enormi sedimentate nella nostra pubblica amministrazione da precedenti squalificate malgestioni del bene pubblico, stanno adoperandosi per una inversione di tendenza. In particolare si allude all’opera infaticabile dell’assessore alla cultura provinciale Arch.Abbate che, tra il tanto altro, ora, mi riferiscono, si sta anche fattivamente impegnando a farsi addirittura restituire dagli attuali non-custodi romani il capolavoro di Ernesto Biondi onde ridargli il posto che gli compete ma questa volta nella nostra Provincia, in luogo degno e idoneo. Si pensi che a Buenos Aires, dove esiste un secondo esemplare dei Saturnali, le autorità argentine lo hanno collocato da anni nel loro Giardino Botanico, in uno dei luoghi più nobili e più frequentati della metropoli, all’ammirazione di tutti, nel centro di un prato verde. Bello e anche doveroso sarebbe se anche i cosiddetti benpensanti di ogni livello e grado e fazione politica nonché le numerose associazioni culturali si sentissero investiti di questo fatto e quindi dovutamente appoggiassero le iniziative in corso per il recupero alla nostra provincia dei Saturnali ad opera dell’Assessorato Provinciale alla Cultura. Michele Santulli

6 marzo 2011 0

Giù dal cavalcavia con l’auto sulla A14. Muore il conducente

Di admin

Alle 21.30 circa di ieri sera è avvenuto un incidente sulla A1 Milano-Napoli, nel tratto tra l’allacciamento con la A14 e Modena sud, in direzione di Milano. Una autovettura che è caduta in autostrada da un cavalcavia all’altezza del km 177 e una persona ha perso la vita. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità sono diramati su RTL 102.5 FM, ISORADIO 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

6 marzo 2011 0

Accusa malore e passa la notte sul pavimento, 60enne salvata da 118 e vigili del fuoco

Di redazione

Ha chiuso la finestra di casa, ha accusato un malore ed è caduta a terra. Ha così, trascorso la nottata sul pavimento di casa, fino a quando, stamattina, i parenti hanno lanciato l’allarme. Si tratta di una signora di circa 60 anni di Piedimonte San Germano. Ieri sera, dopo il malore e la caduta, non ha avuto la forza di rialzarsi e neanche la possibilità di chiare aiuto. Questa mattina, sua figlia, insospettita dal fatto che la donna non rispondesse al telefono o al citofono, ha chiesto aiuto. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e un’ambulanza del 118 di Cassino. I pompieri hanno così dovuto forzare la porta dell’appartamento per permettere agli operatori sanitari di prestare soccorso. La donna, con una sospetta frattura, è stata trasportata in ospedale. Le sue condizioni non sono gravi. Er. Amedei

6 marzo 2011 0

Cross Lanciano, a De Nard (Fiamme Gialle) la trentesima edizione

Di redazione

In una giornata particolarmente piovosa si è disputata questa mattina a Lanciano (CH) la trentesima edizione del Cross del Sud, ormai tappa fondamentale della corsa campestre italiana . Nel rispetto delle previsioni pre-gara, il successo finale è andato a Gabriele De Nard (Fiamme Fialle), che ha preceduto sul traguardo Gianmarco Buttazzo (Esercito) e Antonio Toninelli (Atletica Valle Brembana), rispettivamente secondo e terzo. Come nel 2010, De Nard fin dalle prime battute di gara si è portato in testa, e dal terzo giro in poi (9 in totale) ha fatto gara a se, mantenendo un discreto distacco su Buttazzo ed il resto del gruppo di, e chiudendo la sua prova con un buon 26’34. Buone anche le prove dei gemelli De Matteis (al quarto e al quinto posto), di Marco De Gasperi (sesto classificato) e del promettente Enzo Copia (settimo classificato). La gara era inoltre valevole per l’assegnazione del campionato regionale di corsa campestre, il quale è stato vinto da Antonio Bucci (Farnese Vini Pescara) nella categoria assoluti, da Guido Barbuscio (U.S. Aterno Pescara) nelle categoria promesse e da Daniele D’Onofrio (Atletica Gran Sasso) nella categoria junior. Come da tradizione poi, il Cross del Sud, è stato preceduto dalla Coppa Speranze Gruppo Fiat, manifestazione sempre di corsa campestre rivolta a tutte le Scuole Medie del comprensorio frentano-sangrino. Alla fine, nonostante le condizioni meteorologiche avverse, hanno preso parte all’evento 21 Scuole in rappresentanza di circa 35 comuni, per un totale complessivo di oltre mille studenti. La manifestazione, infine, ha visto l’assegnazione del 19° Memorial Avv. Gennaro Paone, fondatore della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, e del 7° Memorial Cavaliere del Lavoro Icilio Sideri, per molti anni presidente dell’Associazione Industriali di Chieti e ambedue grandi sostenitori del Cross del Sud e della Coppa Speranze. Molte le autorità presenti alla gara e alla relativa cerimonia di premiazione, tra cui il Sindaco di Lanciano (avv. Filippo Paolini), il Presidente della Provincia di Chieti (dott. Enrico Di Giuseppantonio), il Capo del Personale della Sevel di Atessa (dott. Roberto Oglietti) ed il Vice-direttore generale della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona (rag. Gabriele Carafa). Questo l’ordine di arrivo 1 DE NARD Gabriele 2 BUTTAZZO Gianmarco 10 TONINELLI Antonio 4 DE MATTEIS Martin 3 DE MATTEIS Bernard 7 DE GASPERI Marco 11 COPIA Enzo 6 IANNONE Gilio 57 MARSELLETTI Mauro 8 MANZI Emanuele 71 BUSSOLOTTO Doriano 46 SCALLA Pasquale 13 CAMPAGNA Diego 51 DI MARIO Ivan 29 GUASTAMACCHIA Rodolfo 59 MASSIMI Stefano 87 D’ONOFRIO Daniele 34 CITO Maurizio 66 LEMBO Enrico 31 SANTORO Luca 16 CASUSCELLI Massimiliano 33 D’ANDREA Mirco 27 PAPOCCIA Diego 70 VARRELLA Gennaro 36 RIDGER Mark Francesco 73 MORETTI Giovanni 56 CAPONETTI Federico 47 NAPOLI Natale 12 SCHIERA Lorenzo 63 SOPRANO Giuseppe 41 PETRACCA Giuseppe 37 ROSITO Luigi 18 SCIANNIMANICO Vito 53 DI STEFANO Lorenzo 38 TROIA Daniele 48 RESCIGNO Alessandro 14 LA BANCA Domenico 17 PARISI Tommaso 49 BUCCI Antonio 74 VITI Francesco 88 SALAH Uddin 25 DI STEFANO Michael 39 CHIRRI Antonio 62 BARBUSCIO Guido 55 MIGGIANO Antonio 23 MAROTTI Francesco 26 FABRIZI Andrea 65 MATARAZZO Giuseppe 77 PAIONE Giuseppe 75 DE PAMPHILIS Valerio 40 BAUSANI Davide 78 BATTISTELLA Matteo 89 FRATINI Matteo 42 IORI Simone 22 LEGGERI Leonardo Alessio 30 CALEMMA Giuseppe 35 CAROZZA Fabiano 52 FANTOZZI Mirko 61 ZULLO Luigi 64 CARPENITO Pietro 67 GIANNINO Salvatore 68 MARESCA Mario 69 CARPENITO Umberto 72 MARIANI Fiorenzo 76 DE PAMPHILIS Antonio 79 SQUITIERI Adolfo 80 D’AURIA Alfredo 81 GRECO Alessandro 82 PASTORE Carmine 83 NAPOLI Giuseppe 84 CUTTURONE Giuseppe

6 marzo 2011 5

Fn e Rifondazione, un gruppo di sinistra aggredisce manifestanti di destra. Due feriti e un arresto

Di redazione

Erano passate le otto, ieri sera in via Renzetti a Lanciano, quando alcuni manifestanti di Forza Nuova stavano sistemando le bandiere in una Citroen di uno di loro qaundo un gruppo di 50 persone, probabilmente i partecipanti dell’altro corteo, quello di Rifondazione Comunista che era contro a razzismo e violenza, li avrebbe aggrediti con sassi e bombe carta danneggiando la macchina e ferendo in maniera più o meno seria due manifestanti. Immediata la reazione delle forze dell’ordine che è riuscito a fermare uno degli aggressori. Si indaga per cercare di ricostrire la dinamica dell’accaduto e per individuare altri responsabili.

6 marzo 2011 1

Fn e Rifondazione, scontri a fine cortei

Di redazione

Purtroppo quello che si temeva è accaduto. Ieri sera, al termine dei due cortei di Forza Nuova e Rifondazione Comunista che si sono snodati per le vie di Lanciano, le due fazioni sono venuti a contatto. Non è ben chiara la dinamica ma pare si tratti di una aggressione perpetrata in pieno centro da una fazione sull’altra. Quando Tutto sembrava conclusosi nel migliore dei modi, e quando la vigilanza delle forze dell’ordine presenti in forse in città si è allentata, allora le teste calde sono entrate in azione. Negli scontri avvenuti nella zona dei Viali, sarebbero rimasti feriti alcuni manifestanti di Forza nuova mentre le forze dell’ordine hanno fermato alcune persone.

6 marzo 2011 0

Terremoto, scossa di magnitudo 3.3 nel siracusano

Di redazione

Una scossa sismica è stata avvertita dalla popolazione in provincia di Siracusa. Le località prossime all’epicentro sono Floridia, Solarino e Siracusa. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 09.44 con magnitudo 3.3 Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

6 marzo 2011 0

A4 Milano-Brescia: tratto chiuso per incidente mortale tra Brescia Ovest e Rovato, due le vittime

Di admin

Poco prima delle ore 6 è stato chiuso sulla A4 Milano-Brescia il tratto tra Brescia ovest e Rovato, in direzione di Milano, per un incidente avvenuto all’altezza del km 204, che ha visto il coinvolgimento di 6 autovetture: 2 persone hanno perso la vita e altre 5 sono rimaste ferite. Sul luogo dell’incidente, alle 7.30 il traffico è bloccato e si registrano accodamenti, sono intervenuti gli operatori della Direzione 2° Tronco di Milano, i soccorsi meccanici e sanitari, insieme alle pattuglie della Polizia Stradale. Per gli utenti in viaggio sulla A4 in direzione di Milano, dopo l’uscita obbligatoria a Brescia ovest, è possibile percorrere la tangenziale sud, proseguire sulla SS Padana superiore e rientrare successivamente in autostrada a Rovato. Autostrade per l’Italia invita gli utenti in viaggio a mantenere un comportamento di guida prudente, facendo particolare attenzione al rispetto dei limiti di velocità e della distanza di sicurezza, ed a viaggiare sempre con le cinture di sicurezza allacciate, anche sui sedili posteriori. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità sono diramati su RTL 102.5, Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.