Giorno: 14 marzo 2011

14 marzo 2011 0

Il mausoleo di un nobile romano affiora in via Capo di Porro

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Durante uno sbancamento in via Campo di Porro a Cassino, una nuova necropoli di epoca romana è tornata alla luce. Non è una novità assoluta; ai piedi del sacro Monte, dove un tempo esisteva l’antica Casinum e ci si arrivava attraverso la via Francigena, sono frequenti i ritrovamenti di tombe. Quella che è venuta fuori durante i lavori iniziati la scorsa primavera, però, hanno un valore diverso, sia per numero di tombe che per importanza delle opere funebri. Durante gli scavi, ben presto affiancati dagli archeologi della sovrintendenza ai beni archeologici, sono emerse una decina di tombe semplici che attorniavano un vero e proprio mausoleo in cui riposano, evidentemente, i resti di un importante personaggio della Roma antica. Le mura della struttura sono abbelliti da disegni e bassorilievi, mentre gli archeologi hanno recuperato bracciali, collane ed altri monili che arricchivano il mausoleo. Si ignora, al momento, l’identità del personaggio. Si sa però che a poche centinaia di metri c’è la tomba di Ummidia Quadratilla, in un territorio dove spicca il teatro e l’anfiteatro romano. Tutto quanto rinvenuto è stato affidato al museo archeologico di Cassino ma, al momento, i lavori sembrano fermi.

14 marzo 2011 0

Tre giornate di stop a Ibrahimovic per l’espusione di domenica

Di redazionecassino1
Era nell’aria e puntualmente è arrivata la squalifica dello svedese del Milan. Zlatan Ibrahimovic salterà il derby Milan-Inter che potrebbe decidere lo Scudetto: il giudice sportivo Tosel ha infatti inflitto tre giornate di squalifica allo svedese per l’espulsione subita domenica a San Siro contro il Bari dopo un pugno al difensore dei pugliesi Marco Rossi. In particolare Ibra non giocherà sabato prossimo contro il Palermo, poi contro l‘Inter e infine contro la Fiorentina. Il Milan ha già annunciato che farà ricorso contro la decisione del giudice sportivo.   Se il Milan piange, in casa Lazio non si ride. Brutte notizie anche per la Lazio: a eseguito delle espulsioni rimediate nel derby, i biancocelesti dovranno fare a meno di Cristian Ledesma per due giornate e di Stefan Radu per tre turni, oltre che di Stephan Lichsteiner, fermato per una partita perchè già diffiidato e poi ammonito contro i giallorossi.

14 marzo 2011 0

Centocinquanta anni d’Italia, domani a Lanciano, l’alzabandiera

Di redazione

L’Amministrazione Comunale della Città di Lanciano celebrerà il “150^ Anniversario dell’Unità d’Italia”. La manifestazione, presieduta dal Sindaco, Filippo PAOLINI, prevede domani alle ore 09:30 l’Alzabandiera e la deposizione di una corona di alloro al monumento dei Caduti in Piazza Plebiscito. Alla cerimonia presenzieranno le Autorità religiose, civili e militari e le rappresentanze delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma nonché della Croce Rossa Italiana. Seguirà alle ore 10:00 il Consiglio Comunale straordinario presso il Teatro Fedele Fenaroli, nell’occasione sarà effettuata la consegna di n°3 pergamene alle Associazioni Culturali riconosciute di interesse comunale.

14 marzo 2011 0

A Chieti l’obesità si cura anche con la chirurgia laparoscopica

Di redazione

Per curare i pazienti obesi, il cui numero appare elevato in Abruzzo, l’Azienda sanitaria locale ha costituito nell’Ospedale di Chieti una task force multidisciplinare composta da nutrizionisti, diabetologi, psichiatri, endoscopisti, anestesisti-rianimatori e chirurghi. Anche la chirurgia, infatti, può dare in alcuni casi un contributo per la cura dell’obesità e permettere ai pazienti di perdere peso rapidamente. Da qualche mese si eseguono nel Policlinico interventi laparoscopici di bendaggio gastrico per obesità patologica. Tali interventi consentono di perdere decine di chilogrammi in pochi mesi.

Il professor Paolo Innocenti, direttore della Patologia Chirurgica, ha affidato la responsabilità della Chirurgia laparoscopica dell’obesità al dottor Liberato Aceto, il quale effettua tali interventi da tempo e con ottimi risultati.

«Si tratta sicuramente di un nuovo successo dell’Ospedale di Chieti – sottolinea il professor Innocenti – che ha le sue radici nell’approccio multidisciplinare con cui vengono affrontate molte patologie».

L’obesità è una delle patologie più diffuse, al punto da essere considerata quasi un’epidemia nei Paesi industrializzati. Secondo dati ISTAT, nel 2004 in Italia c’erano quattro milioni di obesi e 16 milioni in sovrappeso. Tale patologia è riconosciuta come una delle principali cause di diabete, di malattie cardiovascolari, disturbi biliari, respiratori e di alcuni tipi di cancro. Per tali motivi riduce la aspettativa di vita di molti anni. Più diffusa nelle regioni meridionali rispetto al Nord Italia, l’obesità è presente anche in Abruzzo con percentuali di pazienti piuttosto alte.

14 marzo 2011 0

Il Punto sulla 29a di serie A: Ibra salterà il derby? Futuro incerto per Del Neri e derby laziale fra le polemiche

Di redazionecassino1

La presenza di Ibrahimovic nel derby per lo scudetto di inizio aprile è il tema che tiene banco a Milanello e dintorni. L’incertezza è anche sulla data del duello: teoricamente è fissato per domenica 3, ma in caso di qualificazione dell’Inter ai quarti della Champions la partita verrebbe anticipata. Il rebus più ingarbugliato resta quello sulla sciagurata espulsione dello svedese contro il Bari, per una stizzita manata a Rossi. Verrà valutata in queste ore dal giudice sportivo, sulla base del referto di Brighi. Sul campo l’arbitro ha sventolato il cartellino rosso diretto, nonostante Ibra fosse già ammonito: sembrerebbe, dunque, che abbia interpretato l’episodio come una reazione scomposta del giocatore (2 giornate la punizione canonica). Se però nel referto si parlasse di semplice reazione stizzita (1 giornata), il centravanti salterebbe soltanto la trasferta di sabato prossimo a Palermo e tornerebbe a disposizione per il derby, dopo la sosta di fine marzo per le nazionali.

A nove giornate dal termine del calvario, solo i nomi del calciomercato possono ridare speranza al popolo bianconero, depresso dalla costante dei fallimenti, inghiottito dalla mediocrità degli interpreti. Bastos, Pirlo, Khedira e Borriello possono essere l’antidoto per sfilarsi da una crisi da cui non si riesce a venire fuori. Il campionato è irrimediabilmente compromesso, tanto vale concentrarsi sulla Juve che verrà.

Per uscire dalle sabbie mobili della classifica, il punto di Cesena può essere visto perfino come un brodino caldo. Le dichiarazioni post partita di Delneri: “Abbiamo prodotto un buon calcio, nessun problema con Delneri”, hanno fatto infuriare e parecchio i milioni di tifosi che non si accontentano della buona prestazione e che hanno letto queste dichiarazioni come figlie di un tecnico degno di una squadra provinciale, certamente non di un allenatore di una squadra di blasone.

Sul fronte Inter, intanto, recupera Lucio, prontamente convocato da Leonardo per la sfida di Champions con il Bayern.  Archiviato nelle polemiche il derby dell’Olimpico, per il raggio laser che avrebbe ‘infastidito’ il portiere laziale al momento del rigore di Totti, le discussioni riguardano la richiesta della società di Lotito, che vorrebbe  rigiocare la partita.

14 marzo 2011 0

Di Monte Barbecue Lanciano, seconda vittoria consecutiva nei playoff. Battuta la Magica Team Volley Vasto.

Di redazionecassino1

Seconda vittoria consecutiva nei playoff per la promozione in serie D maschile per i ragazzi della DI MONTE BARBECUE LANCIANO, successo non ottenuto in maniera netta, anzi ad inizio gara gli azzurri di Dalerci si sono trovati ad inseguire, ma quando tovano il bandolo della gara si distendono, giocano un volley piacevole e infliggono distacchi significativi ai vastesi.

 La squadra di casa ha delle buone capacità difensive e se l’attacco non è più che incisivo viene spesso recuperato e rigiocato, nel primo parziale non sempre gli attaccanti lancianesi sono stati in grado di tenere alto il ritmo di gara ed anche la ricezione ha balbettato un pò; dal secondo set in poi con un cambio di formazione Dalerci riequilibra piccoli automatismi in ricezione e difesa, migliora il muro e chiede ai suoi di aumentare il livello di efficacia del servizio.

La DI MONTE BARBECUE cambia atteggiamento mentale e torna in campo con una nuova determinazione; soprattutto battendo bene creano non pochi problemi alla costruzione del gioco avversario e comunque Grossi e Colacioppo e il rientrante Sciorilli e Milano ma soprattutto Di Monte ben ispirati ritrovano gioco e voglia di vincere; i tre set successivi vedono il gioco e la sua conduzione sempre ispirati  dai frentani, i quali migliorano anche nella fase difensiva; un altro tassello positivo nel cammino dei play off è stato posto dai lancianesi, ora incontreranno dalla prossima giornata una delle formazioni provenienti dall’altro girone di regular season, la giovane e promettente Teate Chieti, a Lanciano in turno  infrasettimanale.

 MAGICA TEAM VOLLEY VASTO-DI MONTE BARBECUE LANCIANO 1-3 25-22 (25′) 19-25 (21′) 12-25 (18′) 16-25 (20′)

14 marzo 2011 0

Rissa tra indiani, sette uomini in manette

Di redazione

Alle ore 16.50 di ieri, domenica 13, in Sant’Eusanio del Sangro alcuni utenti avevano segnalato una rissa in atto. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, hanno potuto verificare che 7 persone erano effettivamente coinvolte in una violenta colluttazione, nel corso della quale si erano reciprocamente procurati lesioni e contusioni, e per uno di loro si era reso addirittura necessario il trasporto presso il Pronto Soccorso. I carabinieri intervenuti, dopo aver sedato la rissa, hanno sottratto e posto sotto sequestro ai soggetti due bastoni in legno ed una mazza di acciaio, utilizzati per percuotersi e, dopo le formalità di rito, tutti sono stati tratti in arresto per rissa aggravata, ai sensi dell’art. 588/2° c.p., dai militari della Stazione di Castel Frentano. Gli uomini sono tutti di origine indiana ma residenti in provincia e sono: SING Jobhbir, classe 86, residente a Casoli, SINGH Ranjit, classe 82, residente a Casoli, SINGH Sandeep, classe 86, residente a Casoli, SINGH Gurcharanjit, classe 91, residente a Casoli, SINGH Dalwinder, classe 79, residente a Casoli, SINGH Jaswant, classe 70, residente a Sant’Eusanio del Sangro, SINGH Gurwinder, classe 79, residente a Sant’Eusanio del Sangro. Nonostante ogni possibile tentativo, non è stato possibile ricostruire nel dettaglio i motivi da cui sarebbe scaturita la rissa, anche in virtù di un forte atteggiamento omertoso. Pare, però, che i sette si fossero incontrati per trascorrere una domenica pomeriggio a passeggio, ma che sotto covassero dei rancori a causa di un ciclomotore per il quale non era stata saldata la cessione e che da una parola che tira l’altra, si sia presto finiti ad alzare mani e bastoni. Di sicuro, comunque, non sussistono ragioni che coinvolgano la comunità locale. Il giudizio direttissimo si terrà domani, martedì, presso il Tribunale di Lanciano.

14 marzo 2011 0

In Italia per sostenere la famiglia, muore mentre lavora in centro a Lanciano

Di redazione

Aveva 45 anni e da sei mesi era arrivato in Italia per lavorare e sostenere così la sua famiglia in Romania. Questa mattina poco dopo le 11, però, C.H. si è accasciato al suolo ed è morto in un locale in fase di ristrutturazione in via Corsea in pieno centro storico a Lanciano. L’uomo, padre di due figli, era un manovale edile e si sta indagando per stabilire se a causarne la mote sia stato un malore o un incidente. Ad effettuare il riconoscimento della salma è stato il cognato connazionale; a lui è spettato anche il terribile compito di informare telefonicamente la moglie in Romania. Strazianti le urla della donna che nel silenzio del vicolo, era possibile sentirle attraverso il telefonino. Del caso se ne stanno occupando gli agenti di polizia diretti dal vice questore Catia Basilico. A loro spetterà anche il compito di stabilire se l’uomo fosse regolarmente assunto. Er. Amedei

14 marzo 2011 0

Tir in fiamme sulla superstrada, traffico in tilt

Di redazione

Camion in fiamme, questa mattina poco dopo le 10, sulla superstrada Cassino Sora tra le uscite di Sant’Elia e Belmonte Castello. Si tratta di un tir che trasporta carbone che, probabilmente surriscaldato nell’affrontare la ripida salita, si è incendiato completamente. L’autista ha abbandonato il mezzo non appena ha visto il rogo divampare. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco di Cassino mentre gli agenti della polizia stradale stanno veicolando il traffico. Una lunga fila di veicoli, infatti, si è creata per permettere ai mezzi antincendio di domare il rogo. Un altro problema è stata la perdita di gasolio che in gran quantità si è riversato nelle condotte di scolo della strada. Si sta tentando di bonificare anche questo aspetto. Er. Amedei

14 marzo 2011 0

Silvana Cece, morta per le ferite riportate nella caduta

Di redazione

La donna sarebbe morta per cause naturali, forse pervia delle ferite riportate durante la caduta. Sarebbero questi gli esiti dell’indagine medicolegale relativamente al decesso di Silvana Cece, la donna di 52 anni ritrovata cadavere sabato sera, in un dirupo nei pressi della pineta di Rocca San Giovanni. La donna era scomparsa il primo marzo e il suo caso era approdato anche a “Chi l’Ha Visto?”, il seguitissimo programma che si occupa di persone scomparse. Sabato pomeriggio, però, il suo cadavere è stato trovato da un gruppo di volontari che ha battuto la zona in cui è stata vista per l’ultima volta.