Giorno: 21 marzo 2011

21 marzo 2011 0

Sui tetti per rubare le grondaie, arrestato ladro di rame

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un ventenne di Trevi nel Lazio è stato arrestato dalla Polizia di Stato ieri pomeriggio, con l’accusa d’aver asportato da un’abitazione in costruzione a Fiuggi diverse grondaie in rame. La tecnica era quella di arrampicarsi sui tetti di edifici in costruzione, spostare le tegole, asportare le grondaie in rame e depositarle in piazza Martiri di Nassirya, per poi occultarle dietro i servizi igienici e prelevarle successivamente per non destare troppi sospetti. Grazie ad una segnalazione pervenuta al numero di pronto intervento 113 gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fiuggi, sono riusciti a bloccare il “ladro di rame” con al seguito il bottino, assicurandolo alla giustizia e recuperando successivamente il materiale provento di altri furti avvenuti nei giorni precedenti, tutti perpetrati sempre a danno di abitazioni in costruzione di cui l’autore era lo stesso individuo.

21 marzo 2011 0

Federcontribuenti: “Una Riforma Fiscale partecipata per una Italia a misura di Italiani”

Di admin

Dall’ufficio stampa di Federcontribuenti riceviamo e pubblichiamo: «Il 16 aprile a Roma chiamiamo a raccolta quanti vogliono un’Italia giusta. Dove la legalità fiscale non diventi vessazione. Dove il potere delle Banche non determini la vita e la morte delle aziende e dei cittadini.» Poche e chiare le proposte che la Federcontribuenti lancia nel tentativo di risvegliare le coscienze assopite di quanti siedono al Parlamento e che hanno tra i vari doveri anche quello, univoco, di tutelare i cittadini: dodici proposte per riformare il fisco e dieci per un sano rapporto con le banche. Un impegno importante e anche coraggioso considerato il momento di confusione politica e sociale che sta destabilizzando il Paese, tra proclami di guerra e ritorno al nucleare. D’altro canto la vita vera ci porta ogni giorno a fare i conti con il fisco e con le banche, tra scadenze esattoriali e anatocismo. « L’Italia ha bisogno di un grande momento di partecipazione diretta da parte dei cittadini e delle imprese, – spiega il Presidente della Federcontribuenti -, dobbiamo obbligare il governo ad un confronto diretto con quanti si trovano a vivere situazioni di reale emergenza economica». Secondo la Federcontribuenti è possibile combattere l’evasione fiscale, aiutare imprese e famiglie e rilanciare l’economia Nazionale con poche semplici mosse, citiamo le più emblematiche: ristrutturazione dei debiti tributari con la possibilità per i contribuenti ed imprese di pagare con rate rispettose delle reali possibilità economiche di ognuno. Inutile imporre pagamenti che superano le possibilità economiche dei contribuenti. Riforma del sistema della riscossione delle misure cautelari e stop alle vessazioni e all’abuso del diritto da parte di Equitalia. Magistratura Tributaria indipendente dal Ministero dell’Economia e nessuna riduzione dei gradi di giudizio. Premialità per le imprese italiane che non delocalizzano all’estero. Agevolazioni fiscali per le nuove imprese giovanili e per quelle con rilevanti progetti di innovazione tecnologica. Agevolazioni fiscali per tutto il comparto artigianale e del commercio di quartiere. Agevolazioni fiscali quinquennali per le imprese che abbiano proprietà e gestione a maggioranza femminile. Reinserimento dei crediti d’imposta automatici e stop a clik-Day. Mentre per quanto riguarda le banche: abolizione della norma sull’anatocismo bancario varato con il milleproroghe. Riforma delle Fondazioni Bancarie affinche’ divengano strumenti di sviluppo dei territori. Portabilità gratuità dei c/c bancari. Abolizione di costi aggiuntivi sulle scoperture extra fido e di commissioni “occulte” sui conti correnti bancari. Possibilità di apertura dei conti correnti e delle carte prepagate con Iban anche a protestati, senza il rilascio dei carnet di assegni. Divieto di partecipazione per i componenti dei CDA delle banche a piu’ Consigli di Amministrazione. Abbassamento delle soglie del tasso usuraio per il credito al consumo e prestiti personali. Incentivazione e semplificazione per la creazione di Società di Mutuo Soccorso, conferimento di poteri sanzionatori per il Garante dell’Utente Bancario. Insomma, la Federcontribuenti richiama la politica a rivedere un sistema fiscale, esattoriale e bancario che ha, da tempo, superato e minato la credibilità dello Stato, abusando di poteri in netto contrasto con i principi fondanti la Costituzione italiana. Basta vessazione, basta conflitti di interesse, basta legiferare senza anteporre ad ogni legge il bisogno degli italiani. «Chiamiamo a raccolta quante piu’ forze possibili per sostenere una riforma fiscale che parta dal basso e faccia proprie proposte di un fisco equo e giusto. In questi mesi il Governo ha istituito vari tavoli di lavoro sulla riforma fiscale senza dare voce alla società civile e al mondo delle imprese. A cosa serve discutere tra potenti senza ascoltare chi subisce queste scelte? Noi vogliamo democratizzare la questione fiscale, renderla partecipata perché in Italia finalmente diventi leva di sviluppo e di sostegno dell’economia». Per quanti hanno a cuore il bene della Nazione l’invito è per il 16 aprile a Roma. Per avere informazioni sull’evento o per conoscere integralmente le proposte di riforma fiscale e bancaria ideate dalla Federcontribuenti, oppure, per richiedere consigli o aiuto, è possibile recarsi nelle sedi regionali della organizzazione o raggiungerla a questi indirizzi: 0698356829 o scrivere al seguente indirizzo e-mail, info@federcontribuenti.it.

21 marzo 2011 0

Premio nazionale don Peppe Diana assegnato a Nogaro, Saviano e Grasso

Di admin

Il Premio Annuale Nazionale “Premio Don Diana – Per Amore del mio popolo”, istituito da: Comitato don Diana, Libera Caserta e la Famiglia di Don Giuseppe Diana, è stato assegnato a tre personalità che hanno saputo meglio incarnare, ognuno nel proprio campo, il messaggio di Don Diana nel corso dell’anno contribuendo alla denuncia e alla costruzione di comunità libere alternative alle mafie: Il premio è stato assegnato a: • S.E. RAFFAELE NOGARO – Vescovo Emerito di Caserta • ROBERTO SAVIANO – scrittore • GIANNI GRASSO – medico di strada A comunicarlo in una conferenza stampa convocata proprio a casa dei genitori di don Diana che erano presenti all’evento, è stato Valerio Taglione, coordinatore di Libera e comitato “Don Peppe Diana”. “IL premio – ha specificato Taglione – viene assegnato il 21 marzo 2011, giorno dei funerali di don Peppe Diana ma anche primo giorno di Primavera e sarà materialmente consegnato presso il santuario della Madonna di Briano entro i primi del mese di maggio, compatibilmente con la disponibilità delle personalità premiate”. Il Premio consiste: in una Vela realizzata dall’artista Baldascino, versione in miniatura del monumento presente nel Parco Cittadino di Casal di Principe dedicato a don Peppe Diana Menzioni speciali sono state assegnate: • A.G.E.S.C.I. Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani • Direzione Nazionale Antimafia

21 marzo 2011 0

Sorpresi con la cocaina, arrestati un 26enne ed un 35enne

Di admin

In Alatri, i militari del N.O.R.M. – Aliquota Operativa, coadiuvati da personale della locale Stazione CC, nell’ambito di una attività info-investigativa, tesa a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, S. N., 26enne e S. K., 35enne, poiché responsabili di “traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti”. I predetti, poco prima, venivano sorpresi a bordo della propria autovettura, in possesso di gr. 16,250 di sostanza stupefacente tipo cocaina e la successiva perquisizione domiciliare eseguita, premetteva ai militari operanti di rinvenire, presso l’abitazione di S.N., ulteriori gr. 20 (venti) di sostanza stupefacente tipo “cocaina”, nr. 1 bilancino elettronico di precisione e la somma in contanti di 820,00 (ottocentoventi/00), il tutto sottoposto a sequestro. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Frosinone, a disposizione della competente A.G..

21 marzo 2011 0

Armati di cacciavite si fanno consegnare 6000 euro, indagano i carabinieri

Di admin

Alle prime ore dell’alba di oggi 21 marzo 2011, quattro individui travisati da passamontagna, previa effrazione di una finestra penetravano all’interno dell’abitazione ubicata in Mosciano Sant’Angelo dove B.M., 72enne del luogo stava dormendo con la moglie, 68enne pure del luogo, e previa minaccia con cacciaviti, si impossessavano della somma contante di circa 6.000 Euro contenuta in una cassaforte a muro, nonché monili in oro per un valore quantificato in 4.000 Euro circa. Dopo essersi impossessati di soldi ed oggetti preziosi, prima di darsi alla fuga, rinchiudevano i due coniugi nella cantina della loro abitazione. La cosa singolare è che i malviventi, verosimilmente dell’est europa, nella loro azione hanno usato modi gentili e senza usare violenza. Sono in corso indagini per identificare i malviventi.

21 marzo 2011 0

Gli ospedali promossi dai pazienti ricoverati, buono il giudizio sull’assistenza

Di admin

Soddisfatti dell’assistenza ricevuta? Sì. Nonostante le polemiche e le proteste riferite più che altro alle attività ambulatoriali, i cittadini si dichiarano soddisfatti dell’assistenza ricevuta negli ospedali della provincia di Chieti. E’ quanto emerge da un’indagine svolta dal Servizio Qualità della Asl Lanciano Vasto Chieti tra i pazienti ricoverati, ai quali è stato sottoposto un questionario con 17 domande che mettono in luce i diversi momenti legati alla degenza, e sui quali sono stati chiamati a esprimersi.

Il campione, composto da malati ricoverati per più giorni, era così distribuito:143 a Chieti, 54 a Ortona, 182 a Lanciano, 120 a Vasto e 38 ad Atessa, per un totale di 537 pazienti, i quali hanno giudicato diversi aspetti legati alla degenza: gradimento alto per l’assistenza ricevuta dagli infermieri, pari al 92%, così come per la cortesia e la disponibilità manifestate dagli stessi, ma anche i medici non sono da meno, apprezzati dall’88%: in particolare le perfomance migliori si registrano a Ortona e Atessa, dove la percezione della qualità si attesta a livelli davvero alti.

Un po’ meno brillante, invece, il risultato riferito alla comprensibilità del linguaggio usato dal personale: i pazienti capiscono più facilmente gli infermieri che i medici, per via della chiarezza delle informazioni ricevute; anche in questo la situazione è più “felice” negli ospedali più piccoli, dove evidentemente il numero limitato di ricoverato determina una dimensione più familiare e consente una comunicazione più efficace con gli operatori.

Giudicata piuttosto male, invece, la segnaletica, che si ferma al 66% dei giudizi positivi, perché in molti ne hanno rilevato l’insufficienza e anche la scarsa chiarezza ai fini dell’indicazione del percorso da seguire per raggiungere un reparto. La soddisfazione precipita, invece, alla voce «tempi di attesa per le prenotazioni e visite specialistiche», con un indice di soddisfazione limitato al 40%, una indicazione chiara della necessità da parte dell’Azienda di mettere in atto azioni correttive per riportare entro tempi più contenuti l’erogazione delle prestazioni ambulatoriali.

Buoni voti, invece, per la pulizia e il confort delle stanze, che guadagna il 75% come media aziendale, mentre il gradimento subisce una certa flessione (65%) relativamente ai pasti, dove la parte del leone la fa l’ospedale di Vasto “premiato” per la qualità, quantità, presentazione e orario di somministrazione.

La soddisfazione per la qualità complessiva espressa da ciascuna struttura è stata così sintetizzata: 72% Chieti, 85% Lanciano, 77% Vasto, 74% Ortona, 94% Atessa.

«L’indagine ci fornisce indicazioni importanti – commenta il Direttore Generale Francesco Zavattaro – perché solo attraverso l’ascolto riusciremo a concretizzare quell’orientamento all’utenza che fa la differenza per un’Azienda come la nostra. Le risposte indicano i settori che restano ancora critici nella nostra organizzazione, e siamo già al lavoro per trovare soluzioni adeguate. Ho chiesto agli uffici preposti un nuovo progetto per migliorare la segnaletica, mentre sul fronte delle liste d’attesa potremo annunciare fra qualche giorno importtanti novità».

21 marzo 2011 0

3 arresti per furto e 2 denunce in stato di libertà

Di admin

Il 19 e 20 marzo 2011, i carabinieri della Compagnia di Ortona hanno predisposto un servizio a largo raggio per il controllo coordinato del territorio finalizzato: – alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, con particolare riferimento di quelli in danno di abitazioni private; – al controllo della circolazione stradale attraverso la dislocazione di presidi dinamici nei pressi delle maggiori arterie stradali e dei caselli autostradali; – alla individuazione di soggetti di interesse operativo e di quelli dediti all’uso ed allo spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope. Il servizio si è concluso con risultati di assoluto rilievo: a. sono state arrestate 3 persone di cui 2 a Torino di Sangro (CH) e 1 a Miglianico (CH). In particolare: – a Torino di Sangro, sono stati tratti in arresto AQUILANO Massimo, 40enne di Villa Tucci di Crecchio (CH), e CONSORTE Giulio, 39enne di Ortona, i quali sono stati sorpresi dai militari della locale Stazione Carabinieri mentre si dileguavano a bordo di un furgone Fiat Ducato dopo aver asportato mobili e suppellettili varie da un ristorante del posto. I due malfattori, prontamente inseguiti dai suddetti militari, venivano raggiunti e fermati lungo la ss. 16 Adriatica nel comune di San Vito Chietino (CH). La refurtiva, del valore di euro 4.000,00 circa, veniva interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario, mentre il furgone veniva sottoposto a sequestro. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Lanciano (CH) a disposizione della locale Autorità’ Giudiziaria. Gli arrestati sono stati individuati mentre si allontanavano dal luogo del delitto dal Comandante della Stazione Carabinieri di Torino di Sangro, il quale, libero dal servizio e in abiti civili, dopo aver allertato il servizio perlustrativo in atto della propria Stazione, si poneva all’inseguimento e, ottenuto il supporto degli altri militari, raggiungeva e bloccava i due malfattori mentre si trovavano nel territorio di San Vito Chietino; – a Miglianico, la locale Stazione Carabinieri, unitamente ad un assistente della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Pescara, libero dal servizio, traeva in arresto in flagranza di reato FALCONE Leonardo, un brasiliano di 25 anni, residente a Pescara, in quale, unitamente ad un complice, veniva sorpreso mentre asportava dall’interno di un cantiere edile del posto, circa 25 metri di cavi elettrici in rame. Il prevenuto, nonostante si fosse dato a repentina fuga, veniva prontamente inseguito e bloccato dal personale operante, mentre il complice, poi identificato in d.a. 31enne di Montesilvano e denunciato in stato di libertà, si dileguava facendo perdere le proprie tracce nelle campagne circostanti. La refurtiva, del valore in corso di quantificazione, e’ stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. L’arrestato, invece, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza di questo Comando di Compagnia, in attesa del rito direttissimo previsto nella mattinata di oggi presso il Tribunale di Chieti; b. sono state denunciate in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, n. 2 persone tra cui, oltre al complice della persona tratta in arresto per il furto perpetrato a Miglianico di cui alla precedente lettera a), b.a., 43enne di Ortona, in quanto veniva sorpresa alla guida di una autovettura, senza aver mai conseguito la patente di guida. Il veicolo veniva sottoposto a fermo amministrativo e affidato ad una ditta autorizzata del luogo. Nel corso del servizio, inoltre: – sono state controllate e identificate nr. 149 persone, di cui 32 straniere; – i mezzi controllati sono stati 97, di cui uno sottoposto a fermo amministrativo; al riguardo sono stati effettuati, con esito negativo, n. 16 controlli con precursori e/o con l’apparato etilometrico; – sono state ritirate nr. 1 patente di guida e n. 1 carta di circolazione stradale; – sono stati controllati n. 18 esercizi pubblici.

L’attività di prevenzione del territorio, per la quale sono stati impiegati n. 22 militari, ha visto una concentrazione di risorse in Casalbordino, Torino di Sangro e Fossacesia a seguito delle direttive impartite dal Comando Provinciale di Chieti nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio in un area sensibile sotto il profilo della sicurezza pubblica. Il particolare servizio verrà organizzato anche per il futuro e sarà sempre orientato a prevenire e reprimere le problematiche che destano maggiore preoccupazione sociale, quali, ad esempio, i furti in danno di abitazioni ed esercizi commerciali.

21 marzo 2011 0

Volley: BLS Lanciano, subito bene con Teramo

Di redazionecassino1

Inizia la seconda fase del campionato regionale di serie C femminile, la sua formula prevede che le squadre classificate dal 4° al 10° posto nei due gironi della prima fase si affrontino di nuovo in un girone all’italiana di andata e ritorno senza conservare risultati acquisiti. Il meccanismo ha consentito di poter anche schierare una squadra giovane senza rischi di retrocessione poichè da ottobre a marzo i risultati conseguiti anche se negativi non avrebbero avuto effetti sulla fase successiva.

 Così ha fatto la formazione della BLS LANCIANO che ha messo in campo atlete under 16 e under 18 supportate da 2-3 elementi più esperti, l’esperienza acquisita dalle ragazze più giovani si è rivelata preziosa per ben figurare nei campionati giovanili e allo stesso tempo per conquistare un lusinghiero 5° posto nella prima fase. Ora i punti contano per evitare gli ultimi posti a rischio retrocessione, ed il primo impegno metteva di fronte alle lancianesi la formazione di Teramo forte del 4° piazzamento nella prima fase e nell’altro girone.   Ebbene le rosanero di Litterio hanno sfoderato una prestazione lusinghiera, attenta in tutti i fondamentali, giocata con tranquilla sicurezza  e molto convincente sul piano del gioco e dell’attenzione al risultato. Molto positivo il muro sia diretto (capitan Dalerci ne fa 6) che quello passivo che consente di rigiocare l’azione a proprio vantaggio, efficace la difesa in modo pressochè corale (con Sorrentini specialista) va bene l’attacco e funziona a meraviglia il servizio (15 aces di squadra a fine gara) che la BLS riesce a gestire in ogni momento nel quale ha bisogno di mettere pressione sull’avversario o portarsi avanti nel punteggio. E’ un risultato importante perchè ottenuto sulla più titolata formazione sulla base dei punti fin qui ottenuti, e quindi le ragazze della BLS possono a ragione guardare con serenità alle gare successive che le aspettanto; già mercoledì sono attese a Sambuceto ad un nuovo confronto in un turno infrasettimanale, ma con una formazione che già conoscono. BLS LANCIANO-CUS NUOVA SCUOLA TERAMO 3-0 25/16 (22′) 25/18 (26′) 25/17 (20′)   BLS LANCIANO: Milano 8 D’Orsogna 10 Dalerci  10 Di Mattia ne Di Paolo 7 Rossi 13 Della Valle 10 D’Ortona ne Gaeta ne Sorrentini 1All Litterio 2All Corzo   CUS NUOVA SCUOLA TERAMO Saccoccio Teodori Panichi Falcioni Piccinini Partenza Di Davide Paesani Capesciotti Ciccarelli Furlan Coccioli 1All Coccioli   Arbitri Iagatta di Vasto e Memmo di Lanciano  
21 marzo 2011 0

Scherma: successo nella gara nazionale al Polo Logistico del Cosilam

Di redazionecassino1

Una manifestazione di indubbio successo è quella, organizzata dal Responsabile del Cus Aldo Terranova, che si è tenuta oggi presso il Polo Logistico del Cosilam che ha ospitato la prima delle due giornate dedicate alla seconda prova di Qualificazione di zona per l’accesso ai Campionati Italiani Assoluti di scherma. In particolare oggi sono state disputate le gare di: fioretto femminile, sciabola maschile e spada maschile a squadre. Nel primo dei tre gruppi è Valentina Cipriani, dell’aeronautica militare, a salire sul gradino più alto del podio. Sibito dopo Chiara Cini del Club Scherma di Pisa “Antonio Di Ciolo”, e terze Ilenia Orsolini, C.s. Fides Livorno, e Camila Pieramanti, Circolo della Scherma di Terni. Solo nonq Margherita Granbassi che, dopo aver disputato alcune gare in mattinata con ottimi risultati, è stata costretta a ritirarsi per un infortunio.

Nella sciabola maschile vince Luca Pignotti, del Centro Sportivo dell’Aeronautica, mentre è secondo Tommaso Saviozzi della C.s. Fides Livorno e terzi Raffaele Forcella, Comando aeronautica militare di Roma, ed Enea Gabriele, Asd frascati Scherma. Per quanto riguarda la competizione a squadre è la A.S. Giulio Gaudini Asd di Roma a conquistare il primo premio, seguita dalla Società Scherma Prato di Calenzano. Terzi gli atleti della Associazione Sportiva dell’Ippocampo di Mentana. I ragazzi di Cassino, della Società Cus Cassino Asd, sono arrivati 18esimi confermando la propria forza di gioco e precedendo altre sei squadre, di Colleferro, Pescara, Perugia, Ariccia, Lucca, Roma.

 Durante la premiazione dei vincitori, come pure durante i riconoscimenti per il 150° dell’Unità d’Italia a cui la manifestazione si è legata grazie alla collaborazione dei Vigili del Fuoco, sono intervenute alcuni rappresentanti della politica, dell’imprenditoria e del commercio locale: il presidente del Consiglio Regionale Lazio Mario Abbruzzese, il sindaco di Piedimonte San Germano Domenico Iacovella, il Vicepresidente del Cosilam, Antonio Gargano, il Direttore Stabilimento Fiat di Cassino Antonio Ferrara, il presidente provinciale della Confcommercio Florindo Buffardi, il proprietario di Insport Sergio Michelucci e Walter Pittiglio della Banca Popolare del Cassinate che è stata anche sponsor della manifestazione e ha contribuito all’affermarsi, nel tempo, della locale realtà schermistica.

Tre i riconoscimenti attribuiti: il primo al Corpo dei Vigili del Fuoco, il secondo alla Medaglia d’oro Vigile del Fuoco Mario Di Giorgio, da parte della Presidenza del Consiglio della Regione Lazio e il terzo al Sindaco del Comune di Picinisco Giancarlo Ferrera da parte del Presidente Nazionale della Fis, Giorgio Scarso, per aver dato i natali ad Angelo Vincenzo Zanchino (Maestro d’armi del Re Luigi XIV)

Il Presidente del Consiglio Regionale Mario Abbruzzese ha mostrato entusiasmo per la manifestazione sottolineando che: “Ci tengo a ringraziare gli organizzatori per aver portato sul nostro territorio un evento sportivo di rilevanza nazionale, soprattutto considerato il crescente interesse che il mondo della scherma sta generando in Italia negli ultimi anni”.

21 marzo 2011 0

Serie A: il Napoli piega il Cagliari (2 a 1) e si porta -3 dalla vetta

Di redazionecassino1

Continua anche il momento felice di Napoli e Udinese. I partenopei domano il Cagliari per 2-1 con una doppietta di Cavani e sono a -3 dal Milan mentre i friulani battono per 2-0 il Catania con Inler e Di Natale e si portano a -6 dalla vetta. In zona Champions, pareggio per 2-2 della Roma, trascinata da Totti (doppietta e quota 201 reti in carriera, gol di Mutu Gamberini per i viola) mentre prova a risalire la classifica la Juventus, vittoriosa per 2-1 sul Brescia: dopo le reti di Krasic ed Eder decide Del Piero con una splendida azione personale.