Giorno: 23 marzo 2011

23 marzo 2011 0

Videocon, De Angelis scrive al ministro Romani

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“La lentezza con cui il Governo sta affrontando la vicenda Videocon purtroppo sta peggiorando la situazione”. Con queste parole ha esordito l’europarlamentare Francesco De Angelis dopo aver appreso che l’incontro tenuto Lunedi al Ministero dello Sviluppo Economico non ha dato i frutti sperati. “In particolare – prosegue De Angelis – i ritardi sulla soluzione della ristrutturazione del debito stanno creando problemi, ma è anche fondamentale vigilare sulle possibili intese, tutelando gli interessi del nostro territorio ed evitare il fallimento dello Stabilimento. Per questo motivo ho deciso di inviare una lettera al Ministero dello Sviluppo Economico, all’attenzione del Ministro Romani, per sollecitare l’attenzione su questa vicenda ed invitare il Governo ad agire in tempi brevi per una pronta soluzione della questione. Questi ritardi sono veramente dannosi: si pensi che è passato un anno da quando è stato sottoscritto l’accordo! In una società ipertecnologica come quella dei giorni nostri c’è persino il rischio che i programmi industriali della SSIM rischiano di diventare obsoleti prima di essere attuati. Tra l’altro, a questo proposito, la nuova multinazionale ancora non ha ben definito quante persone intende occupare e questo è un aspetto molto grave. Senza contare che questa situazione di generale incertezza che si protrae da tempo influisce molto negativamente sulla vita di 1300 famiglie che non sanno cosa gli riserverà il futuro. La Videocon ha da sempre rappresentato un punto fermo per tutta l’economia del territorio e della zona nord in particolare, per questo è fondamentale la permanenza del sito industriale, specialmente in un periodo di crisi economica e lavorativa come quello che stiamo vivendo. Adesso, su questi ritardi, stiamo assistendo ad un preoccupante scarica barile tra proprietà indiana e Banca, è chiaro che è il Governo che deve intervenire con decisione, proponendo una mediazione che possa garantire le parti e salvaguardare lo Stabilimento ed i lavoratori”.

23 marzo 2011 0

Scavi alla folcara, trovati nuovi reperti archeologici

Di redazione

Riprendo gli scavi archeologici alla Folcara a Cassino e nuovi importanti reperti riaffiorano. A finanziare i lavori svolti sotto lo sguardo vigile degli archeologi della Sovrintendenza è l’università di Cassino che alla Folcara sta realizzando un Campus per l’accoglienza degli studenti. Alcuni anni fa, la pianura solcata dal fiume Gari, è stata sempre al centro di altri importanti ritrovamenti di età addirittura preistorica. Vennero trovati i resti di quello che sembrava essere un bue e anche un zona perimetrata da muri, che si ritenne essere una sorta di casa di campagna, una fattoria preistorica. In questi giorni sarebbero venuti fuori altre opere murarie che i tecnici stanno studiando in maniera approfondita. Er. Amedei

23 marzo 2011 0

Capo ufficio tecnico comunale in manette per gare di appalto truccate

Di redazione

Questa mattina la Polizia di Stato del Commissariato di Sora ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dell’architetto Luigi Gemmiti capo dell’Ufficio Tecnico del Comune di Isola Liri. La vicenda risale a circa cinque anni fa quando un ristoratore di Isola Liri denunciò negli Uffici del Commissariato presunti brogli in merito alla gara di appalto per la concessione dei locali dell’ex mattatoio di Isola Liri. Da questa vicenda sono iniziate attivissime indagine da parte degli investigatori del Commissariato di Sora che hanno consentito di riscontrare ulteriori violazioni commesse dallo stesso Funzionario in materia di appalti pubblici, concorsi pubblici per assunzione di personale e rilascio di autorizzazioni e concessioni. Le indagini hanno permesso di appurare, infatti, che il pubblico Funzionario, abusando dei propri poteri, avrebbe attuato un vero e proprio sistema concussorio con la complicità di tecnici locali compiacenti inducendo i partecipanti alle varie gare di appalto a rivolgersi a tecnici dallo stesso indicati dietro pagamento di somme di denaro. Corposo e complesso il materiale acquisito dalla Polizia di Stato negli uffici del Comune di Isola Liri che ha consentito, anche a seguito di specifica consulenza di tecnici , di avallare le ipotesi di reato sostenute dagli investigatori che vanno dalla concussione alla falsità ideologica, all’abuso d’ufficio ed al peculato. L’operazione di oggi s’inserisce in una più complessa ed articolata attività investigativa su cui stanno ancora lavorando gli operatori della Polizia di Stato.

23 marzo 2011 0

Inseguimento a velocità folle sulla Casilina, fermati tre slavi

Di redazione

Rocambolesco inseguimento, questa sera, su via Casilina nord tra Roccasecca e Piedimonte. Ad inseguire erano i carabinieri della compagnia di Pontecorvo. A fuggire erano, invece, tre uomini, forse slavi, a bordo di una utilitaria risultata dopo, rubata. I tre, nella fuga, avrebbero lanciato una pistola dal finestrino che poi è stata recuperata. La “rincorsa” è finita a Piedimonte dove i fuggitivi si sono scontrati con un’altra auto. La zona si è subito riempita di carabinieri che hanno bloccato immediatamente due uomini, un terzo, che inizialmente era riusciti a fuggire, è stato bloccato poco dopo. I tre sono stati portati al comando di Pontecorvo.

23 marzo 2011 0

Eccellenza: continua la corsa di Cenceglie, ora a quota 50, trascinata da Fiorini e Di Prospero

Di redazionecassino1

Vittoria facile e prevedibile del Cenceglie Sora, nel torneo di Eccellenza, quella ottenuta in trasferta contro Colfelice, per 1 a 3, che assicura alla formazione sorana il primato in classifica a quota cinquanta punti. Protagonisti indiscussi del team sorano il capitano Fiorini e il bomber Federico Di Prospero, che si conferma miglio attaccante della squadra. Nulla da fare per Colfelice che con l’ennesima sconfitta casalinga resta al terz’ultimo posto in classifica. Sorpresa invece nell’incontro fra Shascia Boys e Cerreto che vede la sconfitta proprio della formazione santeliana per 1 a 0. Soddisfazione per il capitano e presidente Simone Ranalli per i tre punti conquistati e silenzio stampa per Shascia che vede avvicinarsi Rocca D’Evandro, separato da due sole lunghezze, che però viene fermato dal pareggio 3 a 3 dalla Longobarda Pontecorvo. Tre punti preziosi anche per Arca di Noè che vince, 1 a 0, il confronto con Galluccio. Sconfitta per Selvacava, 1 a 0, ad opera di Atletic Mignano.

23 marzo 2011 0

Mc Donalds sposa la genuinità ciociara con un panino che ne porta il nome

Di redazione

“Il nome “Ciociaria” sinonimo di genuinità, secondo le ricerche di mercato della Mc Donalds”. E’ quanto afferma il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli in una nota stampa. “Questo è alla base della scelta di realizzare un panino “Ciociaro”. Al di la di tutte le considerazioni che si possono fare in base alla scelta presentata questa mattina presso la Provincia di Frosinone ad opera della Cia, dei nostri assessori Melone e Ruspandini e della Mc Donals, mi preme sottolineare come la nostra provincia debba puntare sulle sue caratteristiche storiche specifiche, promuovendo e investendo sulle sue vere vocazioni. E’ una politica che noi abbiamo intrapreso da subito una volta arrivati ad amministrare la Provincia di Frosinone, promuovendo il “federalismo dei consumi” e invitando a consumare ciociaro, una scelta che non smettiamo di arricchire con continue iniziative promozionali e che investe vari settori. Abbiamo puntato con decisione sulle grandi qualità del nostro territorio, sulla sua millenaria esperienza in campo agro-pastorale, sulle sue bellezze in gran parte ancora intatte e, purtroppo, misconosciute. Lo stesso, dunque, dicasi per la importante iniziativa del FAI che nelle sue “Giornate di Primavera”, presentante questa mattina dall’assessore Abbate e dal Vice presidente del Fai, Roffi Isabelli, quest’anno ha ottenuto l’interesse nazionale per una delle sue tappe nella nostra provincia con l’apertura del rarissimo Cimitero Napoleonico di Fontechiari. Una specialità monumentale praticamente scomparsa a causa delle distruzioni persino in Francia e che nella nostra provincia vanta ben due siti. Con Fontechiari, infatti, c’è anche Terelle. Non c’è dubbio che i nostri ritardi in questi settori derivino da decenni di inerzia. Dobbiamo dunque accelerare per conquistare la posizione che la Ciociaria merita nella considerazione nazionale, perché tale politica vuol dire economia, decoro e prestigio. Noi ce la stiamo mettendo tutta”.

23 marzo 2011 2

A scuola di coltivazione di droga su internet, arresti e sequestri

Di redazione

I Carabinieri del Comando Provinciale di Campobasso hanno eseguito nel capoluogo, Larino, Termoli e Campomarino ben 17 perquisizioni domiciliari nell’ambito di una inchiesta coordinata dalla Procura di Bolzano relativa ad una rete di spaccio di sostanze stupefacenti che faceva capo ad un soggetto altoatesino che tramite internet vendeva su tutto il territorio nazionale semi di canapa indiana. Le indagini eseguite dai Carabinieri della Compagnia di San Candido (BZ) hanno permesso di individuare gli utilizzatori finali dell’illecita vendita di semi di canapa i quali provvedevano poi a coltivare le piantine di marijuana per il successivo smercio dello stupefacente. L’odierna attività ha permesso a Termoli e Campomarino, di arrestare M.A., 50enne del luogo, impiegato e R.L., 40enne da Campomarino, perché a seguito delle perquisizioni condotte nelle reciproche abitazioni sono stati rinvenuti e sequestrati 37 grammi di marijuana, 1 grammo di hashish, 111 semi di canapa indiana e 13 piantine di marijuana; a Guardialfiera, arrestare C.G., 20enne del luogo, operaio, trovato in possesso di 3 piante di marijuana, materiale vario utilizzato per la coltivazione illecita, un pugnale con lama di 20 centimetri ed un proiettile cal. 7,62; a Termoli, segnalare quale assuntori di sostanze stupefacenti perché trovati in possesso di complessivi grammi 1,6 di marijuana F.D., 28enne del luogo, nullafacente ed il convivente V.A., 29enne.

23 marzo 2011 0

Addio a Liz Taylor, ultima diva di Holliwood

Di redazionecassino1

Addio a Liz Taylor, l’attrice inglese considerata l’ultima grande diva dell’era d’oro di Hollywood è scomparsa a 79 anni in ospedale a Los Angeles per un’insufficienza cardiaca. La famiglia ha fatto sapere che entro la settimana si svolgerà un funerale privato, ma al posto dei fiori ha chiesto di fare donazioni all’Elizabeth Taylor Aids Foundation. “Abbiamo perso una figura memorabile che ho avuto la fortuna di conoscere e di lavorarci. Con lei muore una diva come non esistono più” ha detto il regista Franco Zeffirelli con cui ha fatto La bisbetica domata e Il giovane Toscanini. E il figlio, Michael Wilding ha aggiunto: “Anche se la sua perdita è devastante per tutti noi che le eravamo vicini, saremo sempre ispirati dal grande contributo che ha dato al nostro mondo”.

23 marzo 2011 1

Malore mentre cerca gli asparagi, donna salvata nella boscaglia dagli agenti

Di redazione

Poteva finire in tragedia, la vicenda di una donna che esce di casa per fare una passeggiata immersa nella natura e cade in un burrone dove rimane per ore prima dell’arrivo della Polizia di Stato che l’ha salva da morte certa. Ieri sera un sessantenne ha comunicato agli agenti del Commissariato di Cassino che la consorte nel primo pomeriggio era uscita di casa, in località San Michele, per andare a raccogliere gli asparagi ma, dalla passeggiata non aveva fatto ancora rientro. Essendo passate diverse ore l’uomo si diceva molto preoccupato per la sorte della moglie che da tempo soffriva di crisi epilettiche e temeva che fosse stata colta da malore. Gli uomini della Polizia di Stato hanno immediatamente attivato ogni risorsa per trovare la dispersa, ripercorrendo tutte le strade che poteva aver percorso. Dopo ore di ricerche addentrandosi in percorsi impervi e boscaglie ricche di rovi e arbusti, gli agenti sono riusciti ad individuare grazie all’ausilio di speciali lampade un riflesso arancione molto simile al colore del giubbotto indossato dalla donna prima di uscire di casa. Sdraiata per terra agonizzante vicino al bordo di un piccolo percorso fluviale, la donna dava pochissimi segni di vita ma, sono bastati ai poliziotti per capire che era ancora possibile per salvarle la vita. Raggiunta la signora è stata coperta con i giubbotti della Polizia di Stato e le sono state praticate tecniche di rianimazione. Portata immediatamente al pronto soccorso, il medico ha confermato agli agenti ansiosi di conoscere il reale stato di salute della donna che se non fossero intervenuti così tempestivamente, forse il freddo avrebbe avuto la meglio e le speranze di salvarla potevano considerarsi vane.

23 marzo 2011 0

Nucleare, Bonessio (Verdi): “Da Polverini arriva cortina fumogena su nucleare. Informeremo cittadini per vincere referendum”

Di admin

“Dopo la finta moratoria del Governo sul nucleare ecco arrivare la cortina fumogena della Polverini la quale afferma che “per un po’ possiamo evitare di parlarne”. – afferma Nando Bonessio, Presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio – Si tratta del primo effetto dell’input diretto che arriva dal Presidente del Consiglio, il quale ha evidentemente dato istruzioni affinchè sul nucleare siano usate “armi di distrazione di massa”, ma si tratta di una strategia alla quale noi Verdi ci opporremo con fermezza, affinchè i cittadini non arrivino ai referendum ignorando quello che succede nel Lazio in materia di nucleare. Ricordiamo che il Lazio ha già ora una pesante eredità atomica rappresentata dalle centrali nucleari di Latina, che contiene oltre 2000 tonnellate di grafite radioattiva, del Garigliano che è stata chiusa per un guasto non riparabile negli anni settanta ben prima del referendum e dal deposito delle scorie della Casaccia dove solo pochi anni fa si è verificata un’esplosione. In più oltre a ciò c’è il fatto che Montalto di Castro è dato come il sito certo per due reattori Epr. Ricordo a Polverini, infine, che il Consiglio Regionale si espresso contro il nucleare nel Lazio e per tutte queste ragioni, voglia o non voglia Polverini, noi Verdi continueremo a parlale e a far parlare di nucleare, anche perché le lobby che stanno dietro all’atomo di sicuro agiranno ancora a lungo per riportare il nucleare in Italia e specialmente nel Lazio”.