Giorno: 26 marzo 2011

26 marzo 2011 0

Da Pontecorvo a Cassino, domani il sit-in di protesta al Santa Scolastica

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Domani mattina dalle 10 il piazzale del nosocomio cassinate si colorerà di giallo. La protesta contro il piano di riassetto sanitario della giunta Polverini si sposta così dall’ospedale Del Prete al Santa Scolastica. A tal proposito Guglielmo Maddè, tra gli organizzatori, ha dichiarato: “Domani torneremo in piazza a manifestare presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino contro il piano Polverini, un decreto scellerato, è da mesi che lo stiamo ribadendo. Abbiamo scelto Cassino perchè è inconcepibile che si spostino reparti di eccellenza come quello di neonatologia e oculistica. Scenderemo in piazza anche perchè non dimentichiamo che a Cassino abbiamo il presidente del consiglio regionale e la consigliera regionale D’Aguanno e il 15 maggio si vota alle amministrative. L’invito che faccio ai cittadini è quello di non cadere nella trappola di un anno fa dove sono state fatte promesse e la Polverini stessa disse che non avrebbe chiuso nessun presidio ospedaliero. Pontecorvo dal piano Polverini dovrebbe essere totalmente declassato e a Cassino non verrebbe riconosciuto il dea di primo livello. Pontecorvo viene a Cassino per sensibilizzare la gente, il popolo giallo e il comitato dei cittadini è l’unico movimento che oggi in Regione Lazio si è battuto con forza e con manifestazioni, il sottoscritto ha preso due avvisi di garanzia solo per tutelare un bene comune. L’appello che rivolgo a tutti i cittadini è di fare attenzione alla politica di bassezze, una politica che ha le gambe corte come le bugie quindi mi auguro che il 15 maggio verrà eletto un sindaco che vorrà bene a tutto il territorio si interessi della sanità a cominciare da quella cassinate, perchè tutelando neonatologia e oculistica e potenziarlo significa non ingolfare la struttura e mantenere aperto anche Pontecorvo. Domani mattina alle 10 siano presenti tutti i politici che tengono con i fatti e non con le parole a quello che è il diritto alla salute quindi invitiamo tutti i cittadini a paretecipare perchè il polo d Cassino-Pontecorvo potrebbe essere la giusta risposta a quella che è l’esigenza di tutto il territorio che conta 140mila utenze”.

26 marzo 2011 0

Botte alla partita di calcio tra Sant’Elia e Pignataro, quattro denunciati

Di redazione

D.A.F., 38enne e M.A., 58enne sono stati denunciati per “lesioni personali, ingiurie e minacce”, V.O.M., 21enne per “lesioni personali e violenza”, L.M.M., 42enne per “ingiurie”. Tutti domiciliati a Sant’Elia Fiumerapido, sono stati ritenuti dai carabinieri gli autori di disordini e aggressioni durante l’incontro di calcio “S.Elia-Pignataro” del 20 marzo. Il gruppo si è introdotto nel settore dedicato alla tifoseria ospite e hanno aggredito alcuni tifosi del Pignataro. Inoltre nei confronti degli stessi è stato disposto il provvedimento del DASPO.

26 marzo 2011 0

Lanciano, Bozza è il candidato a sindaco del Pdl e dell’Udc

Di redazione

Ermando Bozza è il candidato a sindaco per il Pdl a Lanciano. Ad incoronarlo è stato oggi pomeriggio lo stato maggiore regionale del partito. E’ su di lui che si poggiano le speranze del centrodestra per la successine di Filippo Paolini. Appoggio confermato dell’Udc, di Forza Nuova e altre liste civiche. Il Senatore Di Stefano avrebbe dichiarato di avere una trattativa in corsa per tentare di riportare nell’alveo del Pdl anche Di Fonzo che, ad oggi, si dice candidato a sindaco alla testa di una lista civica.

26 marzo 2011 0

Accorpamento provvisorio dell’asilo e della scuola elementare, è polemica

Di redazione

E’ polemica a Colfelice per lo spostamento provvisorio dell’asilo comunale di via Campogrande. Il plesso accoglie 25 bambini tra cui anche quelli della vicina frazione di Villafelice. I locali hanno bisogno di restauro e per questo l’amministrazione comunale avrebbe previsto un accorpamento provvisorio con la scuola elementare dove ci sono circa 70 bambini. Una soluzione che, però, non fa contente le mamme della contrada di Villafelice ne i responsabili del plesso elementare. Le preme sostengono che a Villafelice c’è una struttura che può accogliere l’asilo come già faceva un tempo prima dell’accorpamento con quello di Colfelice. Al plesso elementare, invece, l’idea non piace perché le attività delle elementari e quelle dell’asilo hanno abitudini diverse, ad esempio, alla elementare alle 8.30, il cancello viene chiuso; dovrebbe invece, rimanere aperto fino alle 10 nel caso dell’accorpamento. Quello che però, più di tutto si teme è che la convivenza potrebbe non essere solamente di due mesi ma che i lavori possano prolungarsi. Er. Amedei

26 marzo 2011 2

Fiat Cassino, Flm-Uniti: “Le assunzioni promesse sono solo un bluff”

Di redazione

Nuove assunzioni promesse allo nstabilimento Fiat di Cassino ma c’é chi proprio non ci crede e in una durissma nota stampa dice il perchè. E’ il sindacato Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti (Flm Uniti) che ricostruisce, a suo modo, la “storia” delle assunzioni nello stabilimento Casisnate. “Il peggioramento delle condizioni di lavoro è il prezzo che si paga per un PRECARIO posto di lavoro. – Si legge nella nota – La storia insegna: marzo 2001 Fiat e Fim-Uilm-Fismic-Ugl costrinsero i dipendenti di Piedimonte S. Germano a produrre il 20% in più con il famigerato TMC2, una metodologia di lavoro che risultò dannosa per la salute dei dipendenti. In cambio Fiat promise 800 assunzioni. Alla fine furono meno della metà. 21 febbraio 2007, con l’avvio della Bravo, Fiat e Fim-Uilm-Fismic-Ugl-Fiom firmarono un accordo che prevedeva ben 900 assunzioni. In cambio di un ulteriore peggioramento delle condizioni di lavoro. Quelle assunzioni non ci furono mai. Ma da allora il lavoro alla catena fu più gravoso. I grandi trombettieri dei sindacati firmaioli proclamavano assieme ai politici locali la grande vittoria. Illudendo migliaia di giovani del territorio. Poi la colpa fu attribuita alla crisi. Ora, nel 2011 la storia, si ripete. All’indomani dell’ultimo sciagurato accordo firmato a Mirafiori, taluni personaggi, che da almeno un decennio fanno promesse senza mantenerle, sono sui giornali ostentando un ingiustificato ottimismo per il rilancio della Fiat e dell’indotto che dovranno assumere 2500 lavoratori. Con loro, come sempre, anche professionisti della politica locale che confermano questi numeri. Forse le elezioni amministrative che si terranno a Cassino a maggio c’entrano qualcosa? La realtà è che dal mese prossimo ci sarà ancora Cassa Integrazione. I 2500 posti sembrano l’ennesima promessa pre-elettorale dei soliti volponi”.

26 marzo 2011 0

Otto incendi in provincia, nella Valle del Sole bruciano 14 ettari di sterpaglie

Di redazione

Giornata di fuoco in provincia di Chieti. I vigili del fuoco del comando provinciale e i rispettivi distaccamenti sono stati impegnati in ben 8 interventi tra cui Vasto, Pizzoferrato, Lanciano, Atessa, Cupello, Miglianico ma quello che più ha dato filo da torcere è stato quello che ha bruciato 14 ettari di sterpaglia nel nota località Valle del Sole tra Pizzoferrato e Palena. E’ stato lì che la squadra di Casoli, successivamente coadiuvata dagli agenti della Forestale, hanno fronteggiato per quattro ore, a partire dalle 13, un fronte di fuoco di circa due chilometri. Bruciate sterpaglie su intere colline ma, per fortuna, è stato evitato che il rogo raggiungesse i boschi.

26 marzo 2011 0

Bonessio (Verdi): «Basta con telenovela rifiuti. Alemanno vuole emergenza per favorire “lobby della monnezza”»

Di admin

Dall’ufficio stampa dei Verdi Lazio riceviamo e pubblichiamo: «È incredibile come Alemanno continui con questa che è ormai una vera e propria telenovela dei rifiuti. – afferma il Presidente dei Verdi del Lazio Nando Bonessio – Il Sindaco, infatti, solo venti giorni addietro ha firmato l’accordo con il ministro della Difesa Ignazio La Russa, per una discarica ad Allumiere e questa mattina, per tranquillizzare i cittadini che vivono attorno a quell’area di crisi ambientale di nome Malagrotta, afferma che entro aprile sarà identificato il sito della nuova discarica e questa non sarà localizzata ai Monti dell’Ortaccio. Ora noi Verdi ci chiediamo che livello d’affidabilità abbia Alemanno per fare tali affermazioni, visto che cambia idea ogni cinque minuti e sembra che abbia come unico scopo quello di procrastinare sempre di più la vicenda dei rifiuti. Non vorremmo che dietro a questo atteggiamento ondivago non ci fosse una precisa strategia già collaudata in Campania: quella di portare il Lazio all’emergenza per poi consegnarla alla “lobby della monnezza” che è già pronta con discariche e inceneritori. Se così fosse si spiegherebbe anche l’incredibile atteggiamento contrario del centrodestra verso la differenziata che non si vuole far decollare, nonostante in altre zone d’Italia contribuisca ad alleggerire i bilanci delle municipalizzate in tema di rifiuti. Ci sono due spiegazioni. O non vogliono, o non sono capaci ad avviare una seria politica di gestione dei rifiuti, a cominciare dalla differenziata. Comunque sia la prima cosa è rimettere in carreggiata l’Ama che visti gli scandali e l’evidente fallimento del piano industriale necessita la rimozione immediata dell’amministratore delegato Panzironi, per poi passare a una seria politica dei rifiuti, plasmata sui modelli che funzionano in tutta Europa».

26 marzo 2011 0

Sora, La Rocca guarda alla crescita della coalizione e apre ad altri partiti

Di admin

Dall’Ufficio stampa di Alberto La Rocca riceviamoe pubblichiamo: Aprire una nuova fase politica per la città con gente che dimostri il vero coraggio ad affrontare le sfide del futuro. L‘appello arriva dal candidato a sindaco Alberto La Rocca, il quale sembra intenzionato ad allargare l’ingresso nella sua coalizione a partiti, schieramenti e personalità espressione della società civile. “E’ necessario – sostiene La Rocca – presentarsi alla prossima competizione con un programma per lo sviluppo e la creazione di occupazione della nostra città. Il momento difficile che stiamo vivendo ci impone scelte precise e audaci. A tal fine, reputo indispensabile l’apporto delle forze vive della società e della politica. La coalizione che mi vede leader – continua La Rocca – guarda avanti, cioè: a rilanciare un modello di sviluppo economico e sociale, utilizzando bene tutte le opportunità, in particolare, quelle offerte dall’Europa e dalla Regione. Un obiettivo, come ho più volte avuto modo di sottolineare, che sarà possibile attuare con il contributo, l’esperienza e il senso di responsabilità di tutti coloro che sono pronti a rimboccarsi le maniche. Ho già da tempo avviato una fase programmatica incentrata sulla progettualità, maggiore organizzazione, pianificazione, controllo, trasparenza e capacità di dialogo con i cittadini e delle fasce più deboli. Sono questi i punti vincenti del programma con cui mi accingo a chiedere la fiducia e il consenso ai cittadini. Un progetto aperto alla società civile e ai partiti che vogliono partecipare a questo processo di rinnovamento, inteso non come un fattore anagrafico, ma come cambiamento del modo di fare politica. Oggi abbiamo bisogno di nuove idee e tanta energia per poter fornire risposte ai problemi che affliggono la città. Animato da questi intenti continuerò a lavorare per il futuro di Sora e dei miei concittadini. “

26 marzo 2011 0

“Operazione bomboniera”, salviamo gli animali con la lista nozze

Di admin

La primavera è la classica stagione dedicata ai matrimoni, e per questo parte “L’operazione Bomboniera” salviamo gli animali con la lista nozze. L’iniziativa lanciata da AIDAA vede al momento coinvolte alcune coppie di futuri sposi che amando gli animali si sono rivolti all’associazione animalista per trovare un modo di dare un contributo alla salvezza degli animali proprio nel giorno più bello della loro vita: quello del loro matrimonio. Da qui l’idea di dar vita ad una vera e propria operazione di raccolta fondi per la salvaguardia degli animali aperta a tutte le giovani coppie che decidono di sposarsi nei prossimi mesi. L’operazione molto semplice prevede che all’apertura della lista nozze venga inserita dalla coppia di sposini anche la possibilità di fare una donazione ad uno dei tre progetti pilota di AIDAA a tutela degli animali da un minimo di dieci euro in su. La donazione comporterebbe l’iscrizione all’associazione ma i fondi sarebbero interamente destinati a ciascun singolo progetto. Nel dettaglio AIDAA ha individuato per l’operazione bomboniera quattro diversi progetti da sottoporre al vaglio delle coppie di sposini. Si tratta del progetto di sostegno ai micetti di Brindisi la storica colonia dei mici gestita direttamente dai volontari AIDAA e capeggiata dalla vice presidente nazionale di AIDAA Antonella Brunetti, la seconda iniziativa che si sosterrà in questa operazione è la gestione del gattile di Vigevano gestito dall’Associazione Rifugio del Micio con cui AIDAA ha una storica collaborazione, e come terzo ed ultimo progetto di questa fase si vuole contribuire all’adozione a distanza dei cavalli salvati dal macello attraverso il progetto AIDAA- SCUDERIA UNICORNO di Corciano (Perugia) diretta da Catia Brozzi dove otto cavalli salvati da macello vivono grazie l’adozione, cavalli il cui numero speriamo sia destinato ad aumentare nei prossimi mesi. Infine il quarto progetto per gli amanti di Fido prevede la possibilità di fare donazioni a favore dell’Associazione Il Rifugio diretta da Patrizia Amati che raccoglie un gruppo di cani anziani in un piccolo rifugio situato in provincia di Pavia. “La nostra speranza è quella di coinvolgere almeno duecento coppie di sposi amanti degli animali- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- e di raccogliere fondi da destinare a questi primi quattro progetti due dei quali gestiti direttamente dai volontari AIDAA e due da associazioni amiche. Coloro che in lista nozze aderiranno alla donazione riceveranno direttamente i conti correnti dei singoli progetti in modo da effettuare donazioni dirette, allo stesso tempo saranno tesserati AIDAA, mentre le coppie che aderiranno al progetto riceveranno una pergamena ricordo da parte di AIDAA, i primi progetti finanziabili saranno in corso per tutto l’anno mentre il prossimo anno individueremo dei nuovi progetti. Siamo ottimisti- conclude Croce- più coppie aderiranno più aiuti concreti e diretti saranno inviati alle strutture che ospitano gli animali. Questa iniziativa si inserisce nella campagna AIDAA per favorire le adozioni a gattili, canili ed altri rifugi in modo da poter permettere agli animali ospitati una vita dignitosa ed ai volontari che li ospitano la possibilità di operare serenamente a favore dei nostri amici a quattro zampe”

Per informazioni su adesione PROGETTO BOMBONIERA SCRIVERE UNA MAIL A direttivo.aidaa@libero.it oppure telefonare ai numeri 3926552051-3478883546

26 marzo 2011 0

Formula 1: GP d’Australia, prima pole per Vettel a Melbourne

Di redazionecassino1

E’ di Sebastian Vettel la prima pole position del Mondiale 2011 di Formula 1. Il campione del Mondo in carica della Red Bull è stato il più veloce nelle qualifiche del Gp d’Australia a Melbourne. Accanto a lui partirà la McLaren di Lewis Hamilton.  Il primo ferrarista è Fernando Alonso con il quinto tempo. Felipe Massa solo ottavo. Ferrari dietro, solo quinto Alonso: “La posizione di partenza non è male, il problema è il gap rispetto ai migliori. Ci ha sorpreso negativamente”. Alonso ha chiuso le qualifiche con un ritardo di quasi 1″5 rispetto alla strepitosa Red Bull del tedesco. “Il distacco rispetto ai primi è aumentato un bel po’ rispetto alle prove libere abbiamo perso competitività. Dobbiamo capire come e dove è successo”. Delusione anche nelle parole di Massa. “Siamo stati meno competitivi di quello che ci potessimo aspettare, su questo non ci sono dubbi. Sicuramente non pensavo di lottare per la pole, anche alla luce del velocissimo tempo che ha fatto Vettel, ma speravo di essere in grado di piazzarmi più avanti. Abbiamo avuto problemi di aderenza sia con le dure che con le morbide su un asfalto su cui gli pneumatici si usurano in maniera molto minore rispetto a quello che si era visto nei test invernali e danno meno grip al primo giro, almeno con la nostra macchina”.