Anagni, Iannarilli su Videocon: “Importante l’interessamento del Governo per evitare che lavoratori restino esclusi da trattativa”

25 marzo 2011 0 Di redazione

Il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli, è intervenuto questa mattina presso la sede frusinate di Unindustria alla conferenza stampa organizzata dal Presidente Marcello Pigliacelli nel corso della quale sono state prospettate le prossime mosse relative al tentativo di salvataggio della ex Videocolor di Anagni. Il Presidente Pigliacelli e il Presidente Iannarilli saranno ricevuti il prossimo 30 marzo dal Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani. Allo stesso Romani e al Presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, questa mattina il Presidente Pigliacelli ha inviato un dossier, per ora secretato, sulla vicenda della ristrutturazione del debito Videocon, la cui mancata soluzione ancora blocca il subentro di una nuova società nel sito industriale anagnino e rallenta la sua riconversione.

“Noi abbiamo a cuore la salvezza del secondo sito industriale per importanza della nostra provincia e della sua capacità di impiego lavorativo per oltre1200 nostri conterranei – ha detto il Presidente Iannarilli. Stando a quanto si apprende l’unico motivo dei ritardi per l’ingresso della nuova società alla guida dell’insediamento industriale anagnino è il mancato accordo tra la banca che vanta un credito di circa 40 milioni di euro e la Videocon. Disaccordo, però, che sarebbe solo sulle modalità del rientro della somma, perché il colosso indiano ha già ampiamente manifestato e fornito di garanzie la volontà di saldare il dovuto, interamente e coperto di interessi. Riteniamo dunque fondamentale l’interessamento del Governo perché non si verifichi, come è anche possibile, che la vicenda si chiuda con una partita a due tra banca creditrice e i debitori indiani e che nel novero di questa trattativa non siano inclusi gli interessi di Vdc e dei suoi lavoratori affinché l’azienda prenda una nuova vita”.