Celebrazione nella cattedrale cattolica di Westminster

3 marzo 2011 0 Di admin

La celebrazione odierna si è svolta nella Cattedrale cattolica di Westminster, non distante dalla Abbazia anglicana. Numerosi anche oggi i rappresentanti delle delegazioni di Cassino e Norcia, le autorità istituzionali con l’on. Anna Teresa Formisano, l’on. Abruzzese in rappresentanza della Regione Lazio che ha dato il sostegno alla manifestazione, l’assessore Ruspandini, il sindaco di Norcia Stefanelli e il Commissario Straordinario di Cassino dott.ssa Pagliuca con i gonfaloni dei due Comuni, il Rettore Attaianese, il prorettore De Vivo e il direttore amministrativo Farenti dell’Università di Cassino, i rappresentanti degli sponsor e dei partners al gran completo. Una gran folla di fedeli gremiva la cattedrale, ammirando anche oggi il Corteo Storico “Terra Sancti Benedicti”, schierato ordinatamente e scenograficamente da una parte e soprattutto la Fiaccola Benedettina, ancora protagonista della giornata: ha fatto il suo ingresso solenne con la processione di ingresso ed è rimasta posizionata vicino al gonfalone di Cassino, retta da un tedoforo del Cus Cassino affiancato da due atleti di Norcia. La Messa in onore di S. Benedetto è stata magistralmente animata dal Coro “S. Giovanni Battista Città di Cassino”, che ha eseguito canti polifonici degni del luogo e della circostanza. A presiedere la celebrazione l’Arcivescovo di Westminster S.Ecc.za Rev.ma Vincent Nichols, il quale nell’omelia ha sottolineato con forza il profondo significato della Fiaccola, che si fa oggi portatrice della luce del messaggio sempre attuale di San Benedetto, un messaggio di Pace, unitˆ e fratellanza. Significativo anche il fatto che le preghiere della celebrazione sono state fatte in latino e le letture liturgiche si sono alternate in inglese e italiano per dar modo a tutti i presenti di partecipare consapevolmente, e indicare l’universalitˆ della Chiesa cattolica. Prima del termine della Messa, la parola  andata all’Abate di Montecassino Dom Pietro Vittorelli, il successore del Santo da cui  scaturita non solo l’unitˆ di popoli ma anche quella Regola che ha generato l’evangelizzazione dell’Europa e con essa la civiltˆ e l’identitˆ stessa delle popolazioni europee. Nelle sue parole, ancora una volta pronunciate in inglese, l’Abate Vittorelli ha anche ricordato la recente visita del Santo Padre in Inghilterra e la beatificazione del card. Newman, fatta in quella circostanza.
Anche in questa circostanza, al termine della celebrazione, la rappresentanza del Corteo Storico ha sfilato nella piazza della cattedrale, offrendo, per la gioia degli occhi la bellezza dei costumi, il rullo dei tamburi e la grazia vivace delle danze medievali. Dunque, una mattinata, anche questa, densa di spiritualitˆ, di amicizia e di bellezza. Questo pu˜ la Fiaccola, questo pu˜ San Benedetto. E speriamo molto altro ancora.
[nggallery id=244]