Coldiretti Frosinone e Latina: importantissima l’opera dei Nas

23 marzo 2011 0 Di admin

“L’azione di controllo e vigilanza effettuata dal Nucleo Antisofisticazioni e Sanità è importante per garantire la salute dei cittadini ma anche per tutelare l’immagine del Made in Lazio dal rischio di frodi e contraffazioni che riguardano molti prodotti tipici nostrani”. Così Paolo De Cesare e Saverio Viola, direttori delle sedi di Frosinone e Latina della Coldiretti commentano i recenti dati resi noti dal Capitano Massimo Minicelli, comandante dei Nas di Latina e Frosinone. “Non possiamo non esprimere la nostra profonda e sentita gratitudine per il lavoro e l’impegno dei Nas per la lotta contro le frodi e le sofisticazioni. Grazie alle migliaia di ispezioni effettuate il valore dei cibi e delle bevande sequestrate ha raggiunto un totale di milioni di euro. I settori maggiormente interessati sono proprio quelli delle carni e degli allevamenti ma anche dei latticini e della frutta – aggiungo i due direttori che inviteranno, in modo congiunto, il capitano dei Nas a riceverli per fare il punto della situazione e per concordare utili azioni a contrasto delle frodi alimentari nei rispettivi territori.” D’altronde – hanno aggiunto Viola e De Cesare – Il patrimonio enogastronomico dei nostri territori notoriamente costituisce, per vari aspetti, l’eccellenza nell’ambito di quello nazionale. La varietà e la qualità dei prodotti locali hanno ovviamente reso necessari interventi di tutela, alla base dei quali vi sono, senza dubbio, i riconoscimenti delle denominazioni di origine, conseguenti all’applicazione di specifici parametri stabiliti da rigidi disciplinari di produzione, ed anche le iniziative locali come, ad esempio,quelle riguardanti il km. 0”. La moltitudine di aziende che hanno fatto della lealtà e dell’onestà di intenti la loro forza devono essere tutelate contro quanti vogliono profitti illeciti a discapito degli acquirenti.

Dall’olio di soia spacciato come d’oliva alle mozzarelle fatte senza latte, dal vino contraffatto ai salumi già scaduti ma pronti per la vendita, ai finti kiwi extra-large, solo per citare alcuni degli interventi realizzati nei due territori. Tutte operazioni che mettono in evidenza l’impegno dei Nas al fine di tutelare il consumatore e il lavoro delle imprese agricole che continuano a lavorare con passione ed abnegazione garantendo prodotti di qualità e rintracciabili nei singoli processo produttivi.