Da Cassino a Pignataro, fino ad Aquino. Il campo nomadi cerca di stabilirsi in zona

9 marzo 2011 0 Di redazione

Il timore che un campo nomadi possa nascere spontaneamente nella zona, aleggia da alcuni giorni nel Cassinate. Da sabato, infatti, una carovana di circa venti roulotte sono arrivate sabato a Cassino sistemandosi nel parcheggio dello stadio. In seguito ad una trattativa con le forze del’ordine, i nomadi, un gruppo di Rom provenienti da uno dei campi della Capitale, avevano assicurato che sarebbero rimasti in zona sono per quella notte dato che erano di passaggio. Il giorno dopo, infatti, i nomadi avevano liberato il parcheggio dell’impianto sportivo salvo, però, segnalare la loro presenza prima a Pignataro e, dopo essere stati invitati ad allontanarsi anche da là, oggi ad Aquino. L’impressione è che non sia affatto vero che il gruppo sia solo di passaggio, sia invece vero il tentativo che stanno facendo per insediarsi in zona. Una ipotesi che certamente non rassicura i residenti, non per via di forme di razzismo, ma a causa dell’aspetto difficilmente contestabile legato all’aumento della criminalità in prossimità dei campi nomadi. Un territorio, quello Cassinate, che già subisce le scorribande di malviventi ladreschi provenienti dalla vicina Campania.
Er. Amedei