Evasi oltre 6 milioni di euro, la Finanza denuncia per frode fiscale 3 persone

10 marzo 2011 0 Di admin

Nel contesto della serrata lotta all’evasione fiscale, condotta senza soluzione di continuità dai reparti territoriali della Guardia di Finanza sulla base di piani di analisi e d’intervento disposti dal Comando Provinciale di Frosinone, ha permesso di scovare un’ingente evasione.

La Guardia di Finanza di Ceprano al termine di complesse indagini tributarie ha rilevato che una società, con sede fittizia in Roma ma di fatto operante a Ceprano, operante nel settore delle concessionarie pubblicitarie ha evaso il fisco per oltre 6 milioni di euro.

Le risultanze investigative hanno fatto emergere da parte dei tre soggetti, di cui due di Boville Ernica ed uno di Arnara, che ricoprivano cariche sociali all’interno della società una condotta fraudolenta che si è concretizzata attraverso il trasferimento di quote sociali dagli stessi ad un soggetto nullatenente che fungeva da testa di legno.

Il fine del predetto artificio era quello di rendere inutile la riscossione del debito erariale in quanto il soggetto prestanome era privo di ogni reddito e bene.

L’operazione si è conclusa con la denuncia all’Autorità Giudiziaria di Frosinone di nr. 3 persone responsabili di frode fiscale ed occultamento della contabilità. Gli stessi si sono resi protagonisti della sottrazione al pagamento delle imposte dirette di oltre 6 milioni di eur, dell’IVA di circa 1 milione e duecento euro e dell’IRAP di 300 mila euro.

L’azione di servizio condotta a tutela dell’Entrata si è ispirata, come di consueto, agli indirizzi strategici trattati in materia dall’Autorità di Governo anche attraverso un rafforzamento della presenza ispettiva sul territorio ed una selezione mirata dei contribuenti da sottoporre a verifica.