Fiat, Marchionne “rallenta” su Cassino e Melfi: “Non c’è urgenza”

30 marzo 2011 0 Di redazione

“Nel 2010 sono stati compiuti passi importanti per ottenere la più ampia flessibilità degli stabilimenti e garantire loro prospettive sicure, grazie agli accordi raggiunti per gli impianti di Pomigliano e Mirafiori”. Lo ha detto l’amministratore della Fiat Sergio Marchionne a margine di una intervista relativa all’ultima assemblea del gruppo. “A questi stessi principi guida dovrà ispirarsi l’accordo per l’investimento all’ex Bertone, mentre per Cassino e Melfi non c’è urgenza”. Nella stessa intervista, inoltre, Marchionne ha assicurato di non voler vendere l’Alfa alla Volkswagen ritendendo il Biscione lo strumento per battere proprio la concorrenza tedesca.