Genitori a tutti i costi, coppia di Cervaro fermata in Romania

16 marzo 2011 0 Di redazione

Hanno tentato di nascondere il pianto della bambina che avevano illegalmente adottato con tre galline. Ma lo stratagemma non è servito ad una coppia di Cervaro per lasciare la Romania “da genitori”. I due non potendo avere figli, hanno approfittato di una circostanza per superare tutte le difficoltà burocratiche per adottare un bimbo. Si tratta di G.S. C. 45 anni e suo marito G.S. 57 anni, arrestati insieme insieme ad una ragazza rumena di 25 anni. La giovane era alle dipendenze della coppia italiana a Cervaro. Quando la ragazza è rimasta incinta senza volere quella gravidanza, i tre hanno trovato una soluzione che permettesse alla ragazza di non accettare la responsabilità da mamma, e di far diventare finalmente genitori la coppia. Poco prima che nascesse la piccola, i tre sono partiti per la Romania. Il piano prevedeva che la ragazza si ricoverasse in un ospedale rumeno, con il documento di identità della donna italiana a cui, però, era stata cambiata la foto, sostituendo quella della giovane. A parto avvenuto, però, un medico ha notato una incongruità tra la giovinezza dimostrata dalla 25enne e l’età riportata nel documento e ha quindi informato le forze dell’ordine. La coppia di italiani, però, ormai aveva già lasciato l’ospedale con la piccola ma sono stati fermati dalla polizia prima che potessero lasciare la Romania. Nell’auto la bimba era nascosta e, per coprirne l’eventuale pianto durante i controlli, c’erano tre galline. Neanche questo stratagemma è servito per aggirare i controlli, per cui, i due sono stati posti in stato di fermo. A questo punto non hanno potuto far altro che avvisare la famiglia a Cervaro e il loro legale.