Ipotesi Formisano per la candidatura a sindaco del centro sinistra

19 marzo 2011 0 Di redazione

Il centro sinistra sta a guardare gli avversari politici del centro destra che costruiscono vere e proprie “corazzate” di liste intorno a Palombo. Come vinti da una sorta di paralisi, non riescono a trovare una figura che possa calamitare i voti dei cassinati in vista delle prossime elezioni amministrative. Il nome di Petrarcone e quello di Di Zazzo non sembrano riuscire a ricucire le spaccature create nel fronte anti Palombo, quest’ultimo capace anche di “assorbire” il suo avversario Nardone con un accordo che lo vedrebbe, in caso di vittoria, alla presidenza del Cosilam. Ecco quindi che si affaccia una ipotesi che, solo alcuni mesi fa sembrava assurda. Si fa sempre più forte a sinistra la voce di chi, prima cautamente, oggi con toni sempre più convinti, vorrebbe come candidato niente po’ po’ di meno che l’avversaria di sempre, Anna Teresa Formisano. Del resto la prima donna dell’Udc, sembra anch’ella rimanere a guardare i giochi che si fanno nel centrodestra; non trovando posto nella “corazzata” di Palombo e dovendosi contendere le sacche di voti che restano con le iniziative che intraprenderanno Annalisa D’Aguanno, l’ex sindaco Scittarelli e il nuovo movimento Forza del Sud, orfani delle scelte di Abbruzzese accusato di aver deciso senza consultarli, il consigliere regionale, quindi, in questo quadro potrebbe rimanere fuori dai giochi a meno che non si creino spazi per lei nel centro sinistra dove, a quanto pare, di spazi ce ne sono a volontà. A lei basterebbe sbaragliare quello sparuto di suoi oppositori personali costituiti, per lo più dalla sinistra vera propria. Resta, almeno apparentemente, una poltrona vuota o pronta a liberarsi che poterbbe essere quella di Cesare Fardelli alla Saf. Ormai orfano degli appoggi concreti, la sua posizione vacilla e i pretendenti a quella poltrona, sono tanti.
Ermanno Amedei