Ladri di rame sorpresi con la refurtiva, avevano razziato la stazione di Campomarino

7 marzo 2011 0 Di redazione

Avevano rubato cavi di rame alla stazione ferroviaria di Campomarino ma non sono fuggiti alla rete dei controlli dei carabinieri di Termoli (CB). I Carabinieri della Compagnia di Termoli negli ultimi giorni hanno raccolto ulteriori risultati dal serrato controllo del territorio attuato al comando del Capitano Francesco Maceroni.
Questa mattinata i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno intercettato sulla SS16/E2 direzione sud una Golf con a bordo tre persone che, alla vista dei militari, han no tentato di allontanarsi a forte velocità. I tre sono stati quindi bloccati e l’autovettura perquisita. All’interno del mezzo sono stati trovati circa 3,5 quintali di cavi elettrici in rame ed arnesi atti allo scasso; gli accertamenti ha permesso di appurare che il rame era stato asportato all’interno dello scalo ferroviario di Campomarino. Due dei tre uomini, tutti di nazionalità rumena e residenti a Lesina (Fg), M.V.B., 41enne e S.T.N., 26enne, sono stati tratti in arrestato per furto aggravato in concorso mentre il terzo, B.T. minorenne, è stato denunciato in stato di libertà per lo stesso reato; tutti e tre sono stati proposti, inoltre, per il foglio di via obbligatorio.
In un altro episodio, avvenuto a Termoli nel corso di un servizio di controllo del territorio, sono stati notati cinque individui, tutti di nazionalità rumena e residenti a Torremaggiore (FG), i quali si aggiravano con fare sospetto per il centro abitato: si tratta di T.B.C., 26enne, P.L., 32enne, M.S.I., 25enne, C.O., 31enne e C.C.D., 26enne, i quali, non sapendo fornire valide giustificazioni circa la loro permanenza in loco, sono stati tutti proposti per il foglio di via obbligatorio.