Nascondevano l’hashish in un vaso, arrestati due minorenni

1 marzo 2011 0 Di admin

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vasto, su ordine di custodia cautelare del Tribunale dei Minori de L’Aquila, hanno tratto in arresto due minorenni di Vasto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Questi i fatti che hanno convinto i magistrati ad emettere la pesante misura: Il 24 gennaio u.s., durante il controllo del territorio, dopo le 23.00, i carabinieri, notavano in atteggiamento sospetto due ragazzi già noti alle forze dell’ordine per precedenti contro la persona ed il patrimonio: P. L. e B. G., rispettivamente di 16 e 15 anni. Considerata l’ora e, soprattutto, il posto dove i due minori si trovavano (solitamente frequentato da tossicodipendenti), i militari decidevano di procedere a perquisizione personale, essendo i due a piedi. La perquisizione, però, dava esito negativo. Non convinti del risultato del controllo, i carabinieri, senza perdere di vista i due ragazzi, fingevano di allontanarsi. Dopo poco tempo ritornavano sul posto e sorprendevano i ragazzi di prima intenti a spostare un grosso vaso di terracotta normalmente utilizzato come fioriera. All’interno i militari rinvenivano 30 pezzetti di hashish, singolarmente sigillati con del cellophan, per un peso complessivo di 47 grammi. La sostanza stupefacente rinvenuta veniva sottoposta a sequestro, mentre i minori, espletate le formalità di rito, venivano affidati ai loro genitori. L’A.G. minorile, esaminati i fatti esposti nella denuncia fatta dai carabinieri, valutata la personalità dei due minori e accertata la pericolosità sociale dei due, ritenendo fondato il pericolo di reiterazione del reato, ha disposto l’obbligo della permanenza all’interno della propria abitazione per B. G., e la detenzione presso un Istituto per Minori per P. L..