Parte il Mondiale MotoGP, stasera le prove in Qatar. Tutti all’inseguimento della Honda

17 marzo 2011 0 Di redazionecassino1

Il conto alla rovescia è terminato; domenica in Qatar scatta il Mondiale 2011 della MotoGp con la prima prova in notturna sul tracciato di Losail, illuminato artificialmente. La griglia di partenza virtuale emersa dai test invernali è piuttosto chiara: la Honda è la moto da battere, sia nelle vesti di team ufficiale che probabilmente col team clienti di Fausto Gresini. La Yamaha del campione in carica Jorge Lorenzo e di Ben Spies è la prima inseguitrice. La Ducati di Valentino Rossi dovrà risolvere molti problemi prima di entrare nella lotta per le prime posizioni.

Le note dolenti riguardano la Ducati e Valentino Rossi, al momento lontano grosso modo un secondo al giro rispetto alla Honda ufficiale. Il problema sembra essere sempre lo stesso: a fronte di una potenza invidiabile sul dritto, la Desmosedici ha enormi problemi di guidabilità in curva. Rispetto a Stoner, poi, Valentino Rossi soffre particolarmente la rigidità del monoscocca in carbonio, tanto da aver dedicato buona parte del suo lavoro invernale, compatibilmente coi dolori alla spalla e la forza muscolare in via di recupero, al cambio di stile di guida. Valentino sta cercando di adattarsi alle caratteristiche della Desmosedici, qualche risultato lo si è intravisto negli ultimi test proprio a Losail (il 7° tempo a sette decimi dalla Honda è stato salutato con favore), ma ci vorrà del tempo prima che il binomio tutto italiano possa realmente lottare per le prime posizioni. Ma   The‘Doctor’  sicuramente riuscirà a portare la moto ai livelli della concorrenti! Se lo augurano tutti i suoi tifosi che da tempo sognavano un pilota italiano su una moto italiana.