Preso topo d’appartamento, aveva appena svaligiato una casa del centro

1 marzo 2011 0 Di redazione

Erano circa le ore 11.00 di oggi, quando i Carabinieri della Stazione CC. di Mosciano S.A., agli ordini del Maresciallo Paolo Gentile, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di furto aggravato Vincenzo Sorrento, 30enne del luogo, pregiudicato. Il giovane poco prima si era introdotto all’interno di un’abitazione del centro mediante l’effrazione di una finestra ed approfittando dell’assenza dei proprietari si era impossessato dell’oro di famiglia, del valore complessivo di circa € 3.000,00. Un residente della zona ha notato qualcosa di strano ed insospettito ha informato i Carabinieri che sono giunti rapidamente sul posto, arrestando il Sorrento proprio all’uscita dell’abitazione, con addosso la refurtiva. Il giovane è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Teramo, mentre i monili in oro sono stati restituiti ai legittimi proprietari che hanno ringraziato gli uomini dell’Arma. Le indagini dei militari continuano, non potendosi escludere la responsabilità del Sorrento nella commissione di altri furti che si sono verificati ultimante nel piccolo centro della provincia teramana.