Regione, Abbruzzese: “Legge su ostelli incentiva il turismo giovanile e sociale”

30 marzo 2011 0 Di admin

“La proposta di legge sul sistema degli ostelli della gioventù, approvata oggi all’unanimità dal Consiglio regionale del Lazio, va ad integrare la legge n. 13 del 6 agosto 2007, quella sull’organizzazione del sistema turistico laziale. Da oggi, grazie a questa decisione, possiamo affermare di aver inserito nel testo di legge già in vigore un elemento migliorativo e particolarmente significativo perché darà la possibilità di creare ostelli della gioventù che saranno gestiti in forma diretta o indiretta da enti pubblici, di carattere morale o religioso e da associazioni operanti, senza scopo di lucro, nel campo del turismo giovanile e sociale”. Lo riferisce in una nota Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio.

“Questa forma di turismo – ha sottolineato Abbruzzese – rappresenta nella nostra regione una parte rilevante del settore. E’ giusto quindi incentivare l’apertura di nuovi ostelli che possano dare un servizio utile per tanti giovani che spesso per motivi di studio, o più semplicemente per poter trascorrere una vacanza, soggiornano nella nostra regione, offrendo loro servizi di eccellenza, ma soprattutto a prezzi ridotti.
Un plauso per il lavoro svolto va sia all’assessore regionale al Turismo, Stefano Zappalà, che ai componenti della Commissione consiliare Sviluppo economico, ricerca e innovazione, turismo, presieduta da Giancarlo Miele.

L’attenzione che questo governo sta dimostrando per risollevare le sorti del turismo nel Lazio è inconfutabile. E’ con strumenti validi come quello messo a punto oggi che si costruisce una regione all’avanguardia e si predispongono anche quegli strumenti utili per sostenere i tanti settori produttivi della nostra regione”.