Viabilità, 100 milioni per un nuovo collegamento con la Fondo Valle. Intanto subito tre milioni per la viabilità esistente

1 marzo 2011 0 Di redazione

Si è tenuto nella mattinata di oggi, martedì 01.03.2011, a Palazzo dell’Emiciclo – L’Aquila, l’audizione richiesta dalla IV Commissione Consiliare, Industria e Commercio – Turismo, per discutere con i rappresentanti della Provincia di Chieti e del Comune di Lanciano sul secondo lotto dei lavori per l’adeguamento della viabilità esistente riguardanti la tratta stradale Lanciano – Val di Sangro.
L’incontro ha visto la partecipazione di Nicola Argirò in qualità di Presidente della IV Commissione, di Antonio Tavani, Assessore ai Lavori Pubblici della Provincia di Chieti e di Paolo Bomba, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Lanciano.
“Dopo aver preso atto – dichiara l’Assessore Paolo Bomba- che la Provincia di Chieti ha affidato la progettazione esecutiva per soli due milioni di euro (di lavori ndr) sulla Lanciano – Val di Sangro, anziché i tre milioni di euro previsti precedentemente, destinando, quindi, un milione allo studio preliminare di un progetto strategico per un nuovo asse di collegamento dalla Città di Lanciano all’area industriale della Val di Sangro. L’obiettivo, è quello di intercettare finanziamenti statali o europei che coprano la spesa complessiva per la realizzazione della nuova arteria stradale che si aggira sui cento milioni di euro”.“Il Comune di Lanciano – continua – pur condividendo la scelta sul progetto strategico nella sua impostazione, ha sostenuto, in commissione regionale, l’urgenza di avere a disposizione comunque tutti i tre milioni di euro, in modo da poter intervenire nell’immediatezza all’adeguamento in sede stradale esistente, dall’altezza di località Rotelle fino all’agglomerato industriale val di Sangro, in modo da migliorare e rendere più sicura la circolazione su un’arteria tra le più trafficate dell’intera Provincia”. “Il Presidente della IV Commissione, Nicola Argirò, si è impegnato a portare in tempi brevi all’esame del Consiglio Regionale quanto emerso nell’incontro, manifestando la sua volontà ad attivarsi per trovare i fondi necessari a finanziare la progettazione preliminare del nuovo asse stradale – conclude l’Assessore Paolo Bomba”.