Giorno: 8 aprile 2011

8 aprile 2011 0

Generazione NET o NEET Generation, giovani sospesi tra sogni e rinuncia al futuro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un importante Convegno sul tema “NET o NEET Generation. Giovani sospesi tra sogni e rinuncia al futuro. Quale scuola?” si è svolto Giovedì 7 aprile nell’Auditorium dell’ITCG “Medaglia d’Oro Città di Cassino”. Dinanzi ad un pubblico composto da tantissimi giovani studenti, docenti, genitori e personale della scuola, S. E. Dom Pietro Vittorelli, il Prof. don Aniello Crescenzi, don Benedetto Minchella, il Dirigente Scolastico Prof. Erasmo Di Mambro e il Prof. Fabio Miele, si sono interrogati per comprendere, proporre, intervenire e ravvivare negli Educatori dell’era globale il desiderio e la forza di andare avanti nella missione tanto nobile quanto difficile dell’aiutare a progettare la vita alle nuove generazioni attraverso i valori. Entusiasti e gioiosi i giovani che hanno partecipato alla speciale lezione grazie all’energico e coinvolgente dibattito tenuto dal Padre Abate Dom Pietro Vittorelli. Per l’occasione, la Prof.sa Patrizia Taccone, Referente del Progetto alternanza Scuola Lavoro ha officiato la consegna degli attestati ai maturandi. La giornata si è chiusa con un segno di solidarietà, attraverso la raccolta di alimenti e prodotti di prima necessità donati al Direttore della Casa della Carità don Giovanni Coppola. Foto Alberto Ceccon [nggallery id=266]

8 aprile 2011 0

A1, tamponamento tra 4 auto e un tir tra Frosinone e Ceprano

Di admin

Un tamponamento tra 4 auto e un mezzo pesante si è verificato in A1 poco dopo le 21 al km 642 in direzione Napoli tra i caselli di Frosinone e Ceprano. Si sarebbero formate delle code, e i feriti sono stati trasportati in ospedale. Sul mezzo sono presenti i mezzi di soccorso.

8 aprile 2011 0

Coppa Unità d’Italia dell’Asdoe vinta dall’Esercito

Di admin

Il 6 Aprile si è svolta la “Coppa Unità D’Italia”, triangolare di calcio organizzato dell’ASDOE, Associazione Docenti Europei, con il patrocinio del Comune di Cassino, nell’ambito delle manifestazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. L’evento sportivo che si è tenuto allo stadio “G. Salveti” di Cassino, ha visto la partecipazione della Nazionale Docenti, della Rappresentativa delle Forze dell’Ordine e dell’80° R.A.V. “Roma”, è stata preceduto da un’amichevole tra le giovanili della categoria Esordienti ACD Cassino e il Frosinone Calcio, vinta 2-1 dai ragazzi cassinati. Presente anche il coro dell’ASDOE che ha eseguito l’Inno di Mameli, diretto dal Maestro Giovanna Parravano. Si sono disputate in totale tre partite, ciascuna di trentacinque minuti, due delle quali sono terminate ai calci di rigore. Vincitore della Coppa Unità d’Italia, l’80° R.A.V. “Roma”, al secondo posto la Nazionale Docenti, al terzo la Rappresentativa Forze dell’Ordine, premiati rispettivamente dal Vice Commissario Straordinario del Comune di Cassino, Dott.ssa Savina Macchiarella, dal Comandante dell’80° R.A.V. “Roma” Colonnello Giovanni Cantice, e dal Presidente dell’ASDOE Professor Antonio Riccardi. Ha presentato la manifestazione la professoressa Gabriella Latempa, vice-presidente dell’ASDOE. Questi i risultati e le squadre: Nazionale Docenti – Rappresentativa Forze dell’Ordine 5-4 (ai calci di rigore). Marcatori: Nazionale Docenti: Della Rosa, Carbone, De Santis, Iadicicco, Teoli Rappresentativa Forze dell’Ordine: Della Volpe, Zabot, Garzia, Caricchia Rappresentativa Forze dell’Ordine – 80° R.A.V “Roma” 0-4 Marcatori: 80° R.A.V. “Roma”: D’angelo, Negri, Fuoco, Bruno 80° R.A.V. “Roma” – Nazionale Docenti 3-2 (ai calci di rigore) Marcatori: 80° R.A.V. “Roma”: Fuoco, Ciccone, Tramontano Nazionale Docenti: Della Rosa, De Santis. Nazionale Docenti: Carbone, Litterio, Calabrò, Carelli, Scappaticci, Della Rosa, Teoli, Giannini, Fantaccione, Iadicicco, Cascarino, Iaccarino, Simeone, Di Sano, Cristiano, Del Greco, Patriarca, Riccardi, Rocchio, De Santis, Fionda, Chirità. Allenatore: Pontone. Rappresentativa Forze dell’Ordine: Gilardi, Scognamiglio, Bacone, Caricchia, Campanella, Della Volpe, Fucile, Cavaliere, Auciello, Grimaldi, Zabot, Garzia, Durante, Dell’Omo, Zona, Coppola, Organo. Allenatore: Zona. 80° R.A.V. “Roma”: Leone, Ciccone, Casamatta, Conte, Tramontana, D’Ancona, Bianchi, Gatti, Fuoco, D’Angelo, Fallone, Petrarca, Cresci, Tarallo, Gelfusa, Munzi, Bruno, Negri. Allenatore: Mandarello. [nggallery id=265]

8 aprile 2011 0

Musica ad alto volume e schiamazzi notturni, la polizia controlla bar adibito a discoteca

Di admin

Stanchi di non poter più godere di tranquille serate primaverili e di un sonno ristoratore, a causa di musica ad alto volume e degli schiamazzi notturni degli avventori di un locale di Isola del Liri, alcuni cittadini hanno chiesto “aiuto” al Questore De Matteis.

La risposta è arrivata puntuale e nella tarda serata di ieri è stato predisposto un controllo del locale segnalato, al quale hanno preso parte personale della Squadra Mobile, delle Volanti dell’Amministrativa e Sociale, coadiuvati anche dai Vigili del Fuoco.

Da subito, agli agenti intervenuti, è apparso evidente la veridicità di quanto denunciato dai cittadini poiché anche all’esterno del locale giungeva musica ad alto volume.

Dai primi accertamenti è stato possibile constatare alcune irregolarità riguardo alla tipologia di licenza posseduta e al reale servizio offerto agli avventori.

L’esercizio pubblico ha, infatti, la forma giuridica di una Onlus che su concessione del comune può svolgere attività di bar, pizzeria, con capienza massima di cento persone e possibilità di diffusione di musica di sottofondo per l’intrattenimento dei clienti, ma i poliziotti hanno potuto accertare che lo stesso, di fatto, funziona come discoteca.

Personale della Polizia Amministrativa e Sociale ha dunque constatato l’assenza di una licenza appropriata per la tipologia di servizio offerto e la presenza di oltre 300 avventori, ben oltre il limite della capienza consentita.

I Vigili del Fuoco hanno inoltre riscontrato il mancato rispetto delle norme basilari in materia di sicurezza inerenti i pubblici esercizi, tra cui anche l’assenza delle previste vie di fuga in caso di pericolo, mentre sono ancora in corso ulteriori accertamenti sul rispetto dei requisiti tecnici richiesti dalla legge per l’impianto elettrico e quello di diffusione della musica.

Il titolare dell’attività commerciale, peraltro non reperibile al momento del controllo, è stato convocato per i prossimi giorni a fornire eventuali giustificazioni in relazioni alle violazioni accertate.

8 aprile 2011 0

Formula 1 GP di Malesia, nelle libere Red Bull scatenate. Ferrari in ritardo

Di redazionecassino1

Prima giornata di libere del Gran Premio di Formula Uno della Malesia a Sepang e ancora una volta una Red Bull davanti a tutti a dominare entrambe le sessioni sul tracciato orientale è stato infatti Mark Webber. L’australiano, che già l’anno passato aveva conquistato la pole sulla stessa pista, è stato il più veloce nel mattino in 1’37″651, per poi ripetersi nel pomeriggio sull’1’36″876 grazie ai pneumatici morbidi.  Secondo miglior tempo della sessione pomeridiana è stato quello di Jenson Button: il britannico della McLaren ha chiuso staccato di appena 5 millesimi da Webber, precedendo comunque il compagno di team Lewis Hamilton, l’altra Red Bull di Sebastian Vettel e la Mercedes di Michael Schumacher.  Staccate, invece, le Ferrari con il sesto tempo per Felipe Massa e il nono per Fernando Alonso, che hanno accusato ritardi dall’australiano rispettivamente di 1″2 e 1″7. Come parziale scusante dei risultati deludenti delle Rosse c’è il fatto che i due piloti abbiamo cercato più l’efficacia di alcune regolazioni della loro monoposto che non il miglior riscontro cronometrico.

8 aprile 2011 0

Cassino al voto, la candidata Di Rollo: “Turismo e Commercio: il nuovo impulso alla crescita del cassinate”

Di redazione

Dall’ufficio elettorale del candidato a siondaco di Cassino Barbara Di Rollo riceviamo e pubblichiamo. “Le attività della prossima amministrazione comunale dovranno essere impostate in chiave manageriale. I comuni, anche con le nuove norme sul federalismo fiscale, saranno chiamati a svolgere il ruolo di guida e direzione dello sviluppo territoriale. L’obiettivo della nuova amministrazione dovrà essere, quindi, quello di sostenere lo sviluppo attraverso azioni pianificate e largamente condivise con tutte le componenti sociali, economiche e istituzionali, anche attraverso forme di partenariato locale, coinvolgendo l’Università di Cassino, il Cosilam, la Provincia e le associazioni degli imprenditori. Si tratta di attivare un nuovo processo culturale di governo del territorio che partendo dalla consapevolezza delle potenzialità locali, sia in grado di pianificare interventi di sviluppo a medio-lungo termine, come in una grande impresa. Tra le priorità dell’azione di governo cittadino grande rilevanza verrà attribuita al tema del turismo. Da qui occorre ripartire al fine di ridare impulso alla crescita del cassinate. Il turismo, infatti, che rappresenta la grande occasione mancata della nostra città, dovrà essere affrontato in chiave strategica, attivando le leve della pianificazione e del marketing territoriale. Sarà necessario definire un piano di sviluppo turistico incentrato sul binomio turismo e commercio: due comparti che se integrati consentiranno a Cassino di rivitalizzare il centro cittadino e di creare nuova occupazione. Occorre, tuttavia, partire da un nuovo approccio che punti a valorizzare le peculiarità locali attraverso una attività di pianificazione strategica. L’idea è quella della creazione di un Sistema Turistico Integrato che esalti l’offerta turistica in chiave leisure, costituita dal turismo religioso, dal turismo culturale e dal turismo verde. Partendo dai flussi turistici che interessano l’Abbazia di Montecassino, occorre predisporre un sistema complessivo di offerta turistica che coniughi gli itinerari religiosi e di culto con quelli storico-culturali, e dell’eco-turismo, attivando anche azioni di marketing attraverso l’ausilio di tour operators. In questa visione di insieme, deve essere necessariamente posta particolare attenzione alla qualità della vita urbana e quindi all’insieme combinato dell’offerta di servizi al turismo, delle attività commerciali presenti nel centro cittadino e del decoro urbano. Il Piano di Sviluppo turistico integrato così articolato può trovare concreta fattibilità attingendo ai fondi comunitari del POR FESR, gestiti dalla regione Lazio sui Grandi Attrattori Culturali (Gac), che rappresentano infatti un moderno strumento della comunità europea in grado di valorizzare e rilanciare dal punto di vista turistico, economico e sociali i singoli territori”.

8 aprile 2011 0

Masso Killer, il super testimone torna in aula

Di redazione

La Corte d’Appello di Roma convoca il super testimone del Masso killer di Villa Santa Lucia. Lo ha stabilito questa mattina nel corso dell’udienza del processo di segcondo grado che vede alla sbarra nuovamente Gregorio Mattia e Agostino Mastrangeli. I due giovani di Piedimonte San Germano erano stati assolti dall’accusa di omicidio volontario dalla corte d’Assise di Cassino ma, nel processo di appello la procura Generale ha chiesto nuovamente l’ergastolo. Mastrangeli e Mattia sono ritenuti responsabili di aver lanciato un masso di 41 chili sull’autostrada da un cavalcavia di Villa Santa Lucia. Quel gesto, la notte tra il 12 e il 13 agosto 2005, ha causato la morte di Natale Gioffrè e il ferimento grave di altre tre persone tra cui il figlio 15enne della vittima. Questa mattina, la Corte d’Appello ha deciso di convocare nuovamente Lorenzo porcelli il super testimone che raccontò di aver visto i due gettare il sasso dal cavalcavia. Una testimonianza ritenuta non attendibile dalla corte d’Assise di Cassino, chissà come la giudicherà la Corte d’Appello dinnanzi alla quale, il ragazzo si presenterà il 30 maggio. Er. Amedei

8 aprile 2011 0

La comunità Exodus di Cassino ospita 10 ragazzi tunisini

Di redazione

La Comunità Exodus di Cassino ospita, da oggi, 10 ragazzi di origine tunisina di età compresa tra i 16 e i 17 anni. Arrivati a Lampedusa con i viaggi della speranza, i ragazzi, dopo essere passati attraverso i campi profughi di Civitavecchia e Agrigento, sono arrivati a Cassino e rimarranno fino a quando il Governo deciderà sul da farsi. Due sono arrivati ieri, altri otto questa mattina. “Exodus non è nuova a impegni umanitari di questo genere – ha detto il responsabile di Cassino Luigi Maccaro – Siamo stati già impegnati in Romania ai tempi della caduta del regime, ma anche in Albania, Sud Africa e Patagonia”. Ad accogliere il gruppo più folto di stranieri, c’era, questa mattina a San Pasquale, nella sede Exodus, anche il presiodente del Consiglio regionale del Lazio Mario Abbruzzese che si è intrattenuto a giocare a bigliardino con alcuni ragazzi. Er. Amedei

8 aprile 2011 0

Ladri nel cimitero, due raid in 15 giorni. L’ira del sindaco Grincia

Di redazione

Due raid ladreschi in quindici giorni nel cimitero di Aquino sono veramente troppi e il sindaco Antonino Grincia insorge. “Per la seconda volta nel giro di quindici giorni, ladri infami sono penetrati nel nostro cimitero di Aquino e hanno fatto razzia di discendenti delle grondaie staccandoli dalle file di loculi e da molte cappelle”. Lo dichiara il primo cittadino infuriato per quanto sta accadendo. “Probabilmente dopo il primo furto si erano accorti che questi elementi non erano tutti di rame, il materiale da loro cercato, e sono tornati per completare l’opera, segando i lucchetti del cancello della parte nuova del cimitero e penetrando all’interno con qualche automezzo. Ora al di là di quanto commesso nei confronti delle strutture del cimitero e che si vedono private di elementi la cui mancanza arreca danni per l’acqua piovana, quello che offende di più e che provoca sdegno in me e in tutti i cittadini, è il gesto commesso nei confronti di una struttura sacra per tutti, e ovviamente cara per tutti quelli che vi hanno familiari, amici e conoscenti scomparsi. E’ un gesto ignobile, commesso per guadagni, penso nemmeno tanto elevati, e che ci fa sentire ancor di più, quanto i nostri valori e i nostri affetti più cari oggi siano ignorati quando non addirittura calpestati da gente che non ha scrupoli. Spero vivamente che le indagini avviate dai Carabinieri a cui è stata presentata denuncia e che hanno proceduto ai rilievi del caso, – conclude Grincia – diano risultati positivi nell’individuare i responsabili e mettere fine a queste azioni vergognose per la collettività”.