Giorno: 9 aprile 2011

9 aprile 2011 0

Formula 1: GP Malesia pole a Vettel, Alonso 5° Massa 7°.

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Quanto si possa arrestare l’ascesa di Sebastian Vettel e delle Red Bull in questa stagione appena all’inizio rimane problema di non semplice soluzione. La pole position sul circuito malese di Sepang (seconda gara del Mondiale dopo la questione Bahrein) è del pilota tedesco che si piazza, senza fare complimenti, davanti a Lewis Hamilton su McLaren  e al compagno di squadra, Mark Webber.

In casa Ferrari si poteva sperare in qualcosa di più. Potevano ottenere qualche risultato migliore, Fernando Alonso e Felipe Massa, invece si piazzano rispettivamente al quinto e al settimo posto dietro a Jenson Button che si aggiudica la seconda fila con il quarto tempo. E’ fiducioso Alonso anche sulle modifiche apportate durante le prove che hanno permesso di migliorare i tempi. Il podio, comunque, resta l’obbiettivo principale per la gara di domani. Un segnale sull’avanzamento delle migliorie da apportare sulle monoposto in vista della gara di domenica, per provare ad agganciare bibitari e McLaren.

9 aprile 2011 0

Prostituta rapinata in casa, bottino da 2mila euro

Di redazione

Nella tarda mattinata di oggi, a Francavilla al Mare, un cittadino magrebino dopo aver fissato un “appuntamento”, facendosi passare per cliente, è riuscito ad entrare nell’appartamento dove una ragazza di origine brasiliana svolge la professione di prostituta. Il malvivente, una volta all’interno dell’abitazione, ha finto di trovare troppo alto il prezzo da pagare per la prestazione della ragazza, così è uscito di casa avendo però l’accortezza di non chiudere la porta, in modo che i suoi due complici potessero entrare. Questi, sotto la minaccia di un coltello, sono riusciti ad immobilizzare la ragazza e dopo aver rovistato tra i suoi effetti personali si sono impadroniti di un borsello contente duemila euro. La ragazza ha avvertito le forze dell’ordine solo due ore dopo l’accaduto. Le indagini sono a cura dei carabinieri di Francavilla comandati dal tenente Lupieri.

9 aprile 2011 0

Pagavano i debiti… con le bombe, tre arresti

Di redazione

Estinguevano i loro debiti utilizzando attentati bombaroli, per questo, i carabinieri della compagnia di Anagni, hanno tratto in arresto, questa mattina, tre uomini denunciandone un quarto. Per tutti i reati contestati sono: estorsione e detenzione illegale di materiale esplodente. Le indagini svolte dagli uomini del capitano Costantino Airoldi (nella foto) sono state innescate nell’ottobre del 2009 dalla denuncia di un commerciante di auto a cui, un notte, venne fatto saltare il cancello di casa con un bomba artigianale. L’uomo aveva venduto da poco la sua autorivendita a due suoi colleghi di Boville Ernica. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno accertato che l’uomo, in seguito a quella vendita, vantava un credito che i due non intendevano pagare. Per questo il commerciante aveva incaricato una sorta di recupero crediti ma quella iniziativa non era piaciuta ai suoi debitori. Per questo i due, secondo gli investigatori, avrebbero commissionato un gesto punitivo a due pluripregiudicati di Ferentino, i quali, sotto la guida di un esperto avrebbero confezionato quell’ordigno fatto esplodere davanti la casa del commerciante. Il gesto sarebbe dovuto servire “ripianare il debito”, cioè a far capire al commerciante che era meglio dimenticare i soldi che ancora aspettava. Per questo i carabinieri, a conclusione dell’indagine, hanno tratto in arresto i due esecutori dell’attentato e uno dei due indagati, dato che l’atro, nel frattempo, era deceduto. Indagato, invece, l’esperto di esplosivi che aveva fornito assistenza per confezionare la bomba rudimentale. Nel corso delle indagini, inoltre, i carabinieri hanno anche sequestrato molti chili di materiale esplodente conservato nell’abitazione della suocera di uno dei due commercianti di Boville. Materiale, per lo più, proveniente dalle cave estrattive o dal disinnesco di residuati bellici. Sempre nel orso delle indagini, inoltre, gli uomini del capitano Airoldi, hanno anche scoperto che i due ferenti nati arrestati oggi sotto la minaccia di farle saltare la casa, avevano estorto soldi ad una donna di Anagni. Er. Amedei

9 aprile 2011 0

Russo: “Troppo complessa e burocratica la documentazione per la presentazione delle liste dei candidati”

Di admin

Da Maurizio Russo riceviamo e pubblichiamo: Maurizio Russo, candidato sindaco con un proprio simbolo all’interno del centrodestra alle elezioni comunali di Cassino, sta raccogliendo personalmente insieme ad alcuni collaboratori, le firme per la presentazione delle liste collegate. Un lavoro complesso e massacrante che richiede l’intera giornata con molte telefonate ad amici ed elettori che si devono recare all’ufficio anagrafe del Comune per apporre la firma sulla lista davanti all’impiegato comunale. Maurizio Russo da una settimana staziona davanti gli uffici addetti a questa incombenza elettorale necessaria per poter presentare le liste. Servono oltre 200 firmatari per ogni lista e Russo ne ha già compilate tre ed ora si appresta a completarne altre due. “Il mio è un lavoro faticoso ma rispettoso delle leggi elettorali – dichiara – non ho visto finora altri candidati sindaco venire qui e far firmare ai propri elettori le liste davanti ad un pubblico ufficiale. Gli altri, beati loro, possono evitare questo massacrante lavoro perché hanno consiglieri e assessori provinciali di riferimento autorizzati ad autenticare le liste. Io non voglio ricorrere a queste persone per non essere condizionato nella campagna elettorale. Per fare questo lavoro indispensabile sto qui in Comune mentre gli altri vanno in giro a raccogliere i voti. Però spero che gli elettori comprendano la differenza tra chi rispetta la legge e chi no.” Maurizio Russo è simpatico agli elettori proprio per questa sua verve polemica e per voler fare tutto da solo senza condizionamenti. Moltissime le telefonate ricevute da altre forze politiche per alleanze e la rinuncia alla candidatura a sindaco. Russo, invece, va avanti diritto per la sua strada. “Vado avanti con le mie liste – spiega – perché sono sicuro che ancora una volta gli elettori mi voteranno per la bontà del mio programma mirato al miglioramento della città e soprattutto delle fasce più deboli”. Maurizio Russo è sempre in testa ai sondaggi elettorali. La percentuale di gradimento continua a salire.

9 aprile 2011 0

Proposta di legge sulla “doppia preferenza di genere”. Interviene l’Onorevole Annalisa D’Aguanno: “Una grande opportunità. Credo nelle donne”

Di admin

Dall’ufficio stampa di Annalisa D’Aguanno riceviamo e pubblichiamo: Novità assoluta in materia di pari opportunità. Il Ministro Carfagna, presentando il disegno di legge sulla cosiddetta “doppia preferenza di genere”, consentirà a molte donne di avvicinarsi alla politica. Interviene in merito il Consigliere Regionale PDL Annalisa D’Aguanno che la definisce “una grande opportunità” e che ci riporta innanzitutto un dato: “Oggi nelle amministrazioni comunali le donne sono solo il 18,7 per cento del totale. Un numero dal quale si evince partecipazione minima alla vita amministrativa dei comuni. Credo decisamente nella capacità delle donne in politica e per questo ho ritenuto giusta la scelta di Barbara Di Rollo quale candidata sindaco di Cassino”. Per la D’Aguanno “questo disegno di legge consente a molte donne di entrare nel mondo della politica attiva visto che all’elettore viene data l’opportunità facoltativa di scegliere ”. Proprio il fatto che sia data all’elettore la libertà della doppia preferenza è per l’Onorevole D’Aguanno “un fattore fondamentale” e aggiunge che in questo modo “viene ampliata la possibilità che l’elezione di una donna non sia frutto di una quota o di automatismi, ma di un principio di parità sancito da una legge che troppo spesso non trova effettivo riscontro in campi come quello della politica”. Tecnicamente la proposta del Ministro Carfagna renderà possibile all’elettore esprimere due preferenze e non solo una, purchè la seconda sia per una persona di genere diverso. La norma che si inserisce con coerenza nell’ordinamento costitutivo comunitario ed internazionale, è per l’Onorevole D’Aguanno “una legge che potrebbe portare equilibrio e trovare ampia convergenza tra le forze politiche”.

9 aprile 2011 2

Si schianta con la Smart contro un pullman, grave Karim di “Uomini e Donne”

Di redazione

Antonio Capuano, in arte Karim, ex tronista di Uomini e Donne, è rimasto coinvolto, ieri sera, in un incidente stradale avvenuto sulla via Appia nel territorio di Velletri. L’ex protagonista del fortunato programma della De Filippi, era alla guida di una Smart in compagnia di un suo amico anch’egli ferito gravemente. La citycar si sarebbe schiantata contro un pullman di linea del Cotral. Coinvolta anche un’altra vettura. Ad avere la peggio è stato proprio il volto noto di Canale Cinque che, tra l’altro, è stato trovato anche positivo all’esame etilometrico.

9 aprile 2011 0

Furto di rame alla C. & S. di Val di Sangro, tre rumeni in manette

Di redazione

I rumeni si confermano professionisti nel furto di rame. Ulteriore conferma di quello che ormai sembra essere un dato assodato, è stato il furto che questa notte rischiava di privare la ditta C.&S. di Val di Sangro, di circa 7 quintali del prezioso materiale. I carabinieri della compagnia di Atessa hanno fermato ed arrestato, recuperando la merce, Miriel Bogodan Paraschivescu, di 23 anni, residente a Pescara, Florin Mustafa(35) ed Elena Memetel(34), entrambi domiciliati a Lanciano

9 aprile 2011 0

La candidata Di Rollo incontra i giovani di “Amore per Cassino”

Di admin

Dall’ufficio stampa di Barbara Di Rollo riceviamo e pubblichiamo: “Aggregare i giovani in una politica che è fuori dalle vecchie logiche”. E’ con questo obiettivo che Antonio De Rosa decide di candidarsi alla carica di consigliere comunale nelle prossime elezioni amministrative di Cassino. “Ho scelto per la mia scesa in campo, il gruppo che fa capo al candidato a sindaco Barbara Di Rollo perché la ritengo la candidata ideale per un cambiamento, per un rinnovamento serio”. Antonio De Rosa è uno degli ispiratori di “Amore per Cassino” e con questo progetto sta aggregando tantissimi giovani entusiasti di partecipare in maniera attiva al futuro della città. “La scelta di candidare Barbara Di Rollo a sindaco di Cassino è la migliore che si potesse fare. Una donna preparata e decisa, che può portare nella pubblica amministrazione l’esperienza della gestione aziendale, è la soluzione giusta”. Il candidato Antonio De Rosa si appella a tutti i giovani che da sempre aggrega occupandosi di politiche giovanili e associazionismo. “ E’ questo il momento di credere seriamente che i nostri sogni e le nostre idee potranno essere ascoltati. La lista Amore per Cassino porta questo nome perché abbiamo scelto con il cuore di scendere in campo in una campagna elettorale dove non possiamo concorrere con grosse risorse economiche, ma con grandi desideri e volontà”. Antonio De Rosa e i giovani che lo appoggiano, auspicano che da oggi si possa parlare davvero di problematiche giovanili con azioni concrete e con iniziative pubbliche così come non è mai stato fatto fino ad oggi. Proprio nella giornata di ieri, una delegazione di giovani della lista Amore per Cassino ha incontrato la candidata a sindaco e con lei ha discusso di politiche giovanili. “Abbiamo incontrato una candidata che ha saputo ascoltare le nostre problematiche e che ha manifestato interesse e volontà di agire in proposito” ha detto De Rosa. “La lista Amore per Cassino, conclude il candidato, richiama tutti quei giovani che fino ad oggi non hanno mai trovato tanto entusiasmo ed è aperta a chi veramente ama questa città”.

9 aprile 2011 0

Truffe ai tabaccai lancianesi nel periodo natalizio, denunciate tre donne

Di admin

In riferimento alle truffe effettuate nel periodo natalizio ai danni di diverse tabaccherie lancianesi il personale di questo commissariato di P.S. ha denunciato tre donne alla competente autorita’ giudiziaria p.D.L. Di anni 24 di pescara; m.F. Di anni 24 di pescara, e a.F. Di anni 25 di montesilvano per il reato di truffa in particolare le tre donne, a turno ordinavano ricariche di importo vario tra le 500,00€ e le 850,00€ su carte poste pay ricaricabili, l’esercente inseriva tutti i dati al terminale e li faceva controllare alla richiedente. A seguito della conferma sulla correttezza dei dati, le donne tiravano fuori una somma di denaro costituita da piu’ banconotre da € 50,00 iniziando a contarli, pertanto l’esercente vedendo la somma di denaro tratto, in inganno, perfezionava la ricarica. La donna quindi riferendo che le mancavano € 50,00 per il pagamento dell’interno importo ricaricato sulla carta post pay usciva dal locale, con la scusa di chiedere all’amica (complice) che l’attendeva in macchina i soldi che le mancavano e cosi’ dicendo non faceva piu’ ritorno nel locale. Fondamentale per l’individuazione delle tre persone denunciate sono state le riprese video delle telecamere a circuito chiuso installate all’interno degli eserccizi commerciali nonche’ la fattiva collaborazione dei truffati. Si precisa che alcuni tabaccai non hanno inviato la ricarica e pertanto le donne sono state denunciate anche per alcune truffe solo tentate. Inoltre le truffatrici hanno attuato la stessa tecnica di raggiro in altre zone d’italia e a seguito di contatti con questi uffici di polizia sono state individuate e denunciate anche per quei reati. Inolotre a seguito di controllo in strada da parte della sezione investigativa di questo commissariato di p.S. Veniva fermata una donna l.V. Di anni 45 a bordo di un ciclomotore che a seguito di controllo negli archivi della polizia di stato e’ risultato rubato a fossacesia nel settembre 2010, la donna e’ stata denunciata alla locale a.G. Per ricettazione mentre il ciclomotore e’ stato restituito al legittimo proprietario.

9 aprile 2011 0

La prima giornata all’insegna della Trasparenza per gli Automobile Clubs d’Abruzzo

Di admin

Si terrà a Chieti il prossimo 12 aprile presso la Sala Consiliare dell’Automobile Club Chieti in Piazza Garibaldi 3 – I° piano, la prima giornata della trasparenza degli Automobile Clubs d’Abruzzo prevista dal D.Lgs. 150/09 in materia di trasparenza e integrità della P.A.

“Sarà l’occasione migliore non soltanto per adempiere ad un obbligo normativamente previsto, ma anche e soprattutto per far conoscere a tutti gli interessati attraverso la stampa” afferma Camillo Tatozzi, Presidente dell’Automobile Club Chieti “il vasto ed articolato pannello di attività e servizi nei quali gli Automobile Club Provinciali, riuniti nella Federazione ACI, sono storicamente impegnati e che non si limita a soccorso stradale, pratiche automobilistiche e bollo auto”.

Una vasta gamma di mandati istituzionali: si va dai servizi pubblici in senso stretto a quelle di presidio del settore turistico – automobilistico, dai servizi e dalle prestazioni riconducibili alla mission associativa alle collaborazioni con Enti ed Istituzioni locali nel campo della mobilità, per finire, poi, con le numerose iniziative per i ragazzi ed i cittadini tutti in materia di educazione e sicurezza stradale.

“I Soci ACI” prosegue Camillo Tatozzi, Presidente dell’Automobile Club Chieti “che, alla fine dello scorso anno, assommavano a circa trentamila in tutto l’Abruzzo, hanno sicuramente apprezzato i nuovi servizi legati alla tessera e non più limitati all’emergenza del soccorso stradale: tutela e consulenza legale; rimborso del costo sostenuto per la partecipazione ai corsi di recupero punti patente; interventi a domicilio di falegname, fabbro, idraulico ed elettricista in situazioni di emergenza.

Infine la possibilità di attivare la funzione di carta di credito prepagata collegata alla tessera e una lunga serie di scontistiche, prima fra tutti lo sconto del 2,5% sui rifornimenti di carburante effettuati presso i distributori IP”.

L’impegno degli Automobile Clubs in campo automobilistico è volto a generare e diffondere la cultura della mobilità in sicurezza, attraverso la tutela delle persone in movimento e la rappresentazione ai vari livelli istituzionali delle loro esigenze nonché mediante azioni nel campo dell’educazione stradale. Si collocano in tale ambito i numerosi interventi di sensibilizzazione sul tema della prevenzione dell’incidentalità stradale, attraverso attività mirate a stimolare l’assunzione di comportamenti consapevoli e rispettosi delle regole poste dal Codice della Strada. Gli Automobile Clubs intervengono, infatti, con giornate dedicate alla sicurezza stradale presso gli Istituti Scolastici; corsi per il conseguimento del patentino; corsi di formazione per docenti ed utenti della strada; convegni ed incontri sull’educazione stradale.

“In tale ambito” afferma Camillo Tatozzi, Presidente dell’Automobile Club Chieti “l’ACI è soprattutto intervenuta da pochi mesi con il progetto nazionale Network autoscuole a marchio ACI – Ready2Go che prevede l’attivazione sul territorio di autoscuole che utilizzano il modello didattico messo a punto dall’ACI per garantire la formazione ad una guida responsabile”.

Sono già quattro le autoscuole che in Abruzzo hanno aderito: gli iscritti potranno esercitarsi su software ed applicativi modernissimi e testeranno le proprie capacità con un simulatore di guida innovativo. Si perfezioneranno alla guida non solo nel traffico o su strade a scorrimento veloce, ma anche in situazioni critiche ricreate appositamente in aree chiuse all’uopo attrezzate. Infine potranno partecipare ai corsi di Guida Sicura nell’impianto di Vallelunga (RM), la struttura più all’avanguardia in Europa.

Ma questa giornata è anche utile per comunicare che gli Automobile Clubs d’Abruzzo intendono favorire la partecipazione di tutti gli interessati nella definizione e nel miglioramento dei loro interventi sul territorio e garantire, in questo modo, il controllo sociale sul buon andamento nell’erogazione degli stessi.

“I siti web istituzionali” conclude Camillo Tatozzi, Presidente dell’Automobile Club Chieti “costituiranno una vetrina sempre aggiornata sul mondo ACI e rappresenteranno il principale canale di comunicazione con i nostri stakeholders. Presto sarà creata una sezione all’interno dei siti per interscambi comunicativi (es.: FAQ, suggerimenti e reclami) e gli Uffici saranno dotati di questionari di customer care orientati al rilevamento del grado di soddisfazione dei clienti”.