Giorno: 13 aprile 2011

13 aprile 2011 0

Tenta di introdursi in casa dell’ex moglie, aggredisce e picchia i carabinieri intervenuti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La scorsa notte a Frosinone, i carabinieri del NORM della locale Compagnia, unitamente a quelli della Stazione di Ceccano, a seguito di richiesta pervenuta sull’utenza “112” della Centrale Operativa del Comando Provinciale di Frosinone, hanno arrestato C.E., 47enne di Ferentino già censito, per “resistenza a P.U., lesioni personali e danneggiamento”. L’uomo dopo aver rotto con i pugni il vetro della porta d’ingresso dell’abitazione dell’ex coniuge allo scopo di aggredirla, si è scagliato contro i carabinieri intervenuti, inveendo nei loro confronti con frasi oltraggiose e colpendoli con calci e pugni, ferendoli. Nella circostanza l’uomo sferrava anche un calcio in direzione dell’autovettura di servizio in dotazione alla Stazione Carabinieri di Ceccano, provocando la rottura del vetro dello sportello posteriore destro. L’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia in attesa di rito direttissimo.

13 aprile 2011 0

A4, incidente risolto tra Cavenago e Trezzo

Di admin

E’ stato risolto alle ore 19:00 circa l’Incidente , sulla A4 Milano-Brescia nel tratto tra Cavenago e Trezzo al km 157 in direzione Brescia, che ha visto coinvolti un’auto e un mezzo pesante. Alle ore 19:30 si circola su tutte le 3 corsie disponibili verso Brescia, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i soccorsi sanitari e meccanici, oltre al personale della Direzione 2° Tronco di Milano. Sempre in Lombardia, alle 19,30 si circola su entrambe le corsie disponibili al Km 9, della A8 Milano-Varese nel tratto tra l’allacciamento con l’A4 e l’allacciamento con l’A9, in direzione Varese dove si era verificato un incidente di una moto. Costanti aggiornamenti sulle condizioni di viabilità vengono diramati da Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile ed sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840-04.21.21.

13 aprile 2011 0

“Sicuramente… più sicuri” la manifestazione con simulazioni a conclusione del progetto didattico di Protezione Civile

Di admin

A conclusione del Progetto Didattico di Protezione Civile, dal titolo “Sicuramente… più sicuri” ideato e coordinato dall’Associazione “Vigili del Fuoco in Congedo”-Volontariato di Protezione Civile con le classi IV della Scuola Elementare “Eroi Ottobrini” di Lanciano, in collaborazione con il Comitato Locale della Croce Rossa Italiana, il Corpo Forestale dello Stato e i Vigili del Fuoco di Lanciano, si organizza per la mattinata di sabato 16 aprile 2011, presso l’Ippodromo Villa delle Rose di Lanciano, dalle ore 9,30 in poi, la manifestazione con simulazione di eventi (terremoto, incendio, ricerca con unità cinofile, ecc.). Nel corso della manifestazione gli alunni potranno, a tutti gli effetti, sperimentare i comportamenti e le procedure di segnalazione previste, così da affinare anche automatiche reazioni di protezione e autoprotezione che, in caso di reale situazione di pericolo sono le più difficili da controllare e gestire. Questo momento riveste particolare importanza, in quanto gli alunni vedranno concretizzarsi l’intero percorso di lavoro svolto, così da cogliere la complessività, l’organizzazione e la funzionalità delle diverse componenti operative/interattive che entrano in gioco in ogni intervento di protezione civile. La simulazione coinvolgerà, in primis, gli alunni delle classi IV della scuola elementare “Eroi Ottobrini” i quali saranno i veri protagonisti della simulazione, e quelli di tutte le scuole elementari di Lanciano.

Presenti alla manifestazione oltre ai volontari dell’Associazione “Vigili del Fuoco in Congedo” anche quelli appartenenti alle associazioni del Polo di Protezione Civile di Lanciano, nonché il Comitato Locale della Croce Rossa Italiana, i Vigili del Fuoco e la Forestale di Lanciano. La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Lanciano e dal CSV di Chieti, il Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Chieti. Essa consisterà nella simulazione di una scossa sismica con crollo di una casa, soccorso alle persone, recupero dei feriti e trasporto al P.M.A. (Posto Medico Avanzato) montato al momento. Arrivo dell’elicottero dei Vigili del Fuoco per simulazione attività ricognitiva aerea e atterraggio (previo esigenze di servizio). Intervento gruppo cinofilo con ricerca dispersi e simulazione di un incendio con relativo spegnimento.

La giornata del 16 aprile 2011, dedicata alle attività di protezione civile, continua nel pomeriggio. Dalle ore 16.00 in poi si svolgerà, presso il Polo Museale di Lanciano, in via Santo Spirito, un convegno dal titolo “Il Piano di emergenza comunale – ruolo del Sindaco” durante il quale verrà illustrato il piano di emergenza di primo livello del Comune di Lanciano redatto congiuntamente alla Regione Abruzzo seguendo i propri indirizzi.

13 aprile 2011 0

Promozione: Aquino e Ausonia provano la fuga. Goleada di Am. Lenola

Di redazionecassino1

 

Nel girone ‘A’ del torneo di Promozione, le prime quattro conquistano i tre punti. Resta in vetta Am. Aquino con due punti su Caira. Proprio la capolista vince fuori casa contro Valvori per 0 a 3. Caira deve soffrire un po’ in più per aggiudicarsi i tre punti ma alla fine riesce nell’impresa, con un secco 1 a 3 rifilato al Portella. Altro 3 a 0 quello inflitto dall’Acquafondata al S. Apollinare, nonostante l’assenza di Lorenzo Di Mambro, fermato dal Giudice Sportivo per ‘comportamento irriguardoso verso l’arbitro ’. Cinque punti, invece, separano Acquafondata da Vairano Scalo, ma la buona prestazione della compagine di Thomas Scalera è suffragata dal risultato ottenuto nel derby campano contro Rocca D’Evandro per 2 a 4.

Un match combattuto fra squadre di alto livello, ma che il Vairano ha dominato. Vittorie anche per Alkimia, 2 a 1, contro Pignataro, per Pizzeria Bellaria, 3 a 0, ai danni di S. Andrea e di Parrocchia S. Lucia, 0 a 1, sul terreno del Pietramelara e del Beghelli, 0 a 3,sul campo del Bazarmania. Nel girone ‘B’, invece, Polisportiva frena leggermente, con il pari, 2 a 2, ottenuto sul terreno insidioso di Nuova Lenola. Del risultato della capolista beneficia sicuramente Cassino Doc che con un secco 3 a 0, si avvicina in classifica, anche se i punti che lo separano dalla vetta sono ancora molti, ben sei. A contendere la seconda posizione ci prova Città di Pontecorvo che con la vittoria esterna, 1 a 2, ottenuta contro Baggi Studio Fotografico raggiunge la formazione cassinate a quota 62. Facile la vittoria del Lenola (nella foto) che, se pur lontano dieci punti dalla vetta, si concede una giornata di divertimento con una goleada senza precedenti, 8 a 1, al Veronique Cafè. Vittorie esterne anche per AST Cassino, 2 a 4, contro Arce e di Piedimonte, 1 a 4, inflitto a Freedom C&D. Non vanno oltre il 2 a 2 Friends for Football e Niemoslive.

13 aprile 2011 0

Europa, entro fine anno 3 milioni di cani rischiano di essere giustiziati

Di admin

Sono quasi tre milioni i cani che rischiano di essere giustiziati in Europa entro la fine del 2010 negli stati dell’Unione Europea di questi i cani a rischio di essere giustiziati se va bene con un’iniezione letale sono circa 2 milioni nella sola Romania se il parlamento approverà la nuova legge che prevede la morte di tutti i cani randagi malati. Ma non è solo la Romania la nazione che uccide legalmente i cani con diversi sistemi di eutanasia in contrapposizione con la direttiva Europa sulla tutela degli animali da compagnia che prevede il carcere fino a 2 anni per coloro che uccidono i cani. Oltre alla Romania anche la Spagna è nota per le decine di migliaia di cani che vengono uccisi sistematicamente con l’eutanasia nelle Perreras, ma vi sono anche altre situazioni meno note ma non per questo meno crudeli che avvengono in altri paesi europei dove i cani vengono utilizzati sia per la caccia agli squali che per altre pratiche che ne mettono a repentaglio la vita.

A questi cani uccisi legalmente vi sono le centinaia di migliaia di cani da caccia uccisi in tutta Europa dagli stessi cacciatori con in cima la moria di oltre 80.000 Galgos (levrieri spagnoli) ammazzati ogni anno, di questo fenomeno seppure in proporzioni minime non va immune nemmeno l’Italia dove ogni anno stando alle stime degli stessi cacciatori almeno 5.000 cani da caccia vengono uccisi sotto il fuoco amico ed altrettati uccisi in quanto giunti alla “fine della loro carriera”. Per capire la portata e l’ampiezza del fenomeno occorre ricordare che in Europa i cani randagi sono stimati prudenzialmente tra i 6 e gli 8 milioni di esemplari. “Una vera e propria strage dei cani quella che si prospetta in Europa se dovesse passare la legge del parlamento rumeno- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- è fondamentale fermare questa strage, noi torniamo a proporre una moratoria della pena di morte per i cani e l’introduzione obbligatoria della sterilizzazione come unico mezzo per il controllo demografico del randagismo canino. Nei prossimi giorni presenteremo all’Unione Europea un documento intitolato nuovi diritti degli animali in Europa dove tra le altre cose chiediamo che tutte le nazioni siano obbligate a sottoscrivere una nuova carta dei diritti degli animali che preveda il divieto totale della pena di morte per i cani”. Per sostenere questa iniziativa AIDAA ha aperto un gruppo su facebook intitolato NO PENA DI MORTE-NUOVI DIRITTI PER GLI ANIMALI IN EUROPA al quale in 24 ore hanno aderito migliaia di persone.

13 aprile 2011 0

D’Annibale (Pd): “Eni ignora protesta lavoratori Conus”

Di admin

Dall’Ufficio stampa PD al Consiglio regionale del Lazio riceviamo e pubblichiamo una dichiarazione di Tonino D’Annibale: “Oggi l’Eni, disertando l’incontro in programma con il Presidente della Provincia di Roma Zingaretti, si è assunta la responsabilità di non dare alcun peso alla protesta dei lavoratori della Conus. Un atteggiamento arrogante e padronale che mette a rischio non solo i posti di lavoro di circa 400 persone ma le condizioni già precarie delle 4 persone arrampicate da giorni a decine di metri di altezza sul Gazometro. L’indifferenza dimostrata oggi dall’Eni si aggiunge, tra l’altro, a quella che continua a mostrare il Comune di Roma e la Giunta Polverini. Rivolgo ai dipendenti della Conus, soprattutto in questo difficile momento, tutta la mia solidarietà e vicinanza”.

13 aprile 2011 0

Vasta indagine dei carabinieri sul settore immobiliare, due persone indagate

Di redazione

Un’indagine dei carabinieri sarebbe in corso sul settore immobiliare di Lanciano. Militari starebbero indagando su presunte irregolarità relative alla compravendita di appartamenti e per questo sarebbero finiti indagati i responsabili di una nota società di costruzione della città Frentana. I risvolti dell’indagine sarebbero ben secretati ma l’inchiesta viene portata avanti per risalire al giro d’affari degli indagati.

13 aprile 2011 0

Spacciatori di droga “pasquale”, sequestrati 5 chili di hashish

Di redazione

Sono stati bloccati due corrieri della droga, uno italiano e uno rumeno rispettivamente di 21 e 23 anni all’uscita del Casello A1 di Anagni dagli Agenti della Squadra Mobile e della Polizia Stradale. I due giovani provenienti dalla Capitale trasportavano 5,177 kg di hashish, custoditi nell’intercapedine di uno zainetto. La droga sarebbe servita a rifornire i consumatori locali per il periodo delle festività pasquali. L’auto sospetta intercettata lungo il tratto autostradale è stata successivamente fermata in prossimità di Anagni . A quel punto i ragazzi vistisi scoperti hanno tentato una breve fuga immediatamente interrotta dall’intervento delle pattuglie della Polizia di Stato. Quindi i due sono finiti in carcere, e ai loro clienti non rimangono che le uova di Pasqua.

13 aprile 2011 0

L’Abate di Montecassino in consiglio regionale del Lazio per celebrare la messa di Pasqua

Di redazione

Questa mattina, alle ore 10.30, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ha preso parte, all’interno della ‘Sala Mechelli’ di Via Della Pisana a Roma, alla Santa Messa in preparazione della Pasqua. La funzione è stata celebrata da Dom Pietro Vittorelli, Abate Ordinario di Montecassino, e animata dal Gruppo di Presenza Cristiana. Al termine della celebrazione eucaristica il presidente del Consiglio regionale ha rivolto un breve saluto augurale ai Consiglieri e a tutto il personale presente. “Il Lazio è terra d’accoglienza per i migranti del Nord Africa, come lo sono le altre Regioni. Abbiamo il dovere di fornire la solidarietà e di accogliere i profughi ma anche di rispettate le leggi italiane e dobbiamo chiedere all’Unione Europea uno sforzo superiore di accoglienza”. E’ stato il monito del presidente del Consiglio regionale del Lazio nel suo saluto al termine della funzione eucaristica alla Pisana. “Avere qui la guida di uno dei centri spirituali più grandi d’Europa – ha continuato -, che ha illuminato nei momenti più bui il continente, è per noi motivo di orgoglio”, ha aggiunto Abbruzzese, rivolgendosi all’abate Vittorelli. “Le istituzioni – ha concluso Abbruzzese – sono e devono essere laiche, ma è necessario ritrovare le nostre radici cristiane anche alla luce della Pasqua. La nostra bussola è e deve continuare ad essere il bene comune”. Abbruzzese e Dom Pietro Vittorelli si sono poi spostati nella Sala del Consiglio, dove hanno incontrato gli alunni della scuola media ‘Gaetano Di Biasio’ di Cassino e la media di Giuliano di Roma, in visita con i loro insegnanti al Consiglio regionale del Lazio.

13 aprile 2011 0

Regione Lazio, presentato il progetto “disegna il tuo cavallo”

Di redazione

Il Lazio è la più antica terra di cavalli in Italia. Una storia, una cultura e una tradizione che ci accompagna da millenni e che segna il forte legame l’animale l’uomo. Un legame che nel tempo è andato rafforzandosi: ieri con l’utilizzo del cavallo in agricoltura; oggi con lo sviluppo del turismo rurale ed equestre e del riconoscimento dell’ippoterapia quale strumento per favorire l’inserimento sociale dei soggetti più deboli.

È per questo che il Consiglio regionale del Lazio ha sposato con interesse il progetto ‘Disegna il tuo cavallo’, un concorso nazionale, giunto alla sua terza edizione e che, quest’anno per la prima volta, vede l’istituzione di un Premio Speciale Lazio in onore di un territorio da sempre legato al cavallo.

L’iniziativa, ideata dall’associazione sportiva Passione Cavallo, coinvolge per il momento 10 scuole di tutte le province del Lazio (7 di Roma e provincia, una del reatino, una della provincia di Latina, una del viterbese e una del frusinate) ma la partecipazione è di fatto maggiore. I ragazzi infatti possono inviare i loro disegni anche autonomamente attraverso il sito internet (www.disegnailtuocavallo.it). Sarà possibile partecipare al concorso fino al 31 maggio.

Partendo dall’immagine del cavallo nelle sue più comuni apparizioni (nelle battaglie, nelle fiabe, nel rapporto con l’uomo…), obiettivo del concorso è quello di stimolare la fantasia dei bambini, così come di farli avvicinare ad un mondo di grande rilevanza sociale per chi ha voglia di conoscerlo da vicino.

L’iniziativa ha incontrato l’interesse di alunni e insegnanti, soprattutto in un territorio come il Lazio, l’unico a poter vantare 7 diverse razze di cavalli.

“Il Consiglio regionale è aperto alle scuole e a tutti i progetti che hanno rilevanza per la crescita sociale e culturale dei nostri ragazzi – ha affermato il Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, aggiungendo come l’iniziativa metta in risalto uno degli animali più rappresentativi del territorio laziale per numeri, storia e tradizione. “Un progetto che sono sicuro riuscirà a coinvolgere sempre più alunni e che, insieme all’egregio lavoro svolto dagli insegnanti, saprà diffondere tra i banchi di scuola l’importanza che il cavallo ha avuto ed ha nel contesto regionale. Inoltre – sottolinea il Presidente – sono molto soddisfatto che il Consiglio regionale si sia fatto promotore di un disegno di legge sul turismo equestre, con particolare riferimento all’ippoterapia. Una legge che servirà a garantire un servizio ai cittadini e a promuovere sul territorio iniziative rivolte ai ragazzi e alle ragazze in difficoltà, perché questo animale possa rappresentare davvero il loro cavallo di battaglia”.

Secondo il Presidente della Commissione Agricoltura, Francesco Battistoni, “il successo di RomaCavalli conferma che questi animali sono parte integrante del nostro patrimonio agricolo. Una ricchezza che dobbiamo valorizzare, anche con il prezioso aiuto delle istituzioni scolastiche, per progettare e sostenere strategie quali lo sviluppo dell’ambiente rurale, la biodiversità, l’integrazione delle risorse agricole. Vedere i bambini avvicinarsi al mondo rurale – sottolinea – è un processo che merita il sostegno da parte delle istituzioni e che porteremo avanti sia con la proposta di legge sul turismo equestre, sia avvalendoci delle numerose fattorie didattiche e sociali presenti nel Lazio. Un contributo speciale sono certo arriverà anche dalle Università agrarie e dagli stessi allevatori, i veri custodi di questa immensa ricchezza”.

“Il cavallo rappresenta un’opportunità per i nostri territori, soprattutto se messo a sistema con i comparti produttivi portanti dell’economia laziale”, ha dichiarato Giancarlo Miele, Presidente della commissione sviluppo economico, ricerca e innovazione, turismo. “Il cavallo si sta affermando sempre più come un richiamo turistico – ha aggiunto – e sono in aumento i bambini e i ragazzi che scelgono di praticarlo come sport o che vedono in questo animale un veicolo di comunicazione e di espressione. Partendo da questo presupposto e raccogliendo le istanze del territorio e delle associazioni come Passione Cavallo, ho presentato una proposta di legge sul turismo equestre insieme ai consiglieri Battistoni e De Romanis, con l’obiettivo di valorizzare la rete delle ippovie naturali e di sviluppare le attività di ippoterapia, alla presenza di figure specifiche e professionali”.