Cassino al voto / Disabili, Pensabene soddisfatto dell’attenzione della Volante ma…

28 aprile 2011 0 Di admin

Da Felice Pesabene presidente dell’associazione “Nei giardini che nessuno sa” di Cassino, riceviamo e pubblichiamo.
“Occorre riconoscere che le proposte avanzate dall’associazione ‘Nei giardini che nessuno sa’ in tema di disabilità sono state commentate favorevolmente e soprattutto sono inserite in un programma elettorale, speriamo non restino solo parole. In altre parole, il candidato sindaco Iris Volante, le ha volute inserire nel suo programma elettorale. Di questo siamo particolarmente lusingati, come associazione, visto che le avanziamo da diverso tempo e per le quali ci siamo sempre battuti in questi anni, riscontrando, solo a parole, qualche positivo riscontro. Certo sono proposte che riguardano diversi aspetti delle problematiche delle persone disabili e che attengono alla loro possibilità di muoversi in città in modo ‘autonomo’, che consentano di avere quella ‘normale vita di relazione’ che la legge 104/1992 indica come loro diritto fondamentale. Sotto questo primo aspetto una importanza fondamentale può averla la Commissione permanente handicap, che la nostra associazione aveva contribuito, insieme ad alcuni consiglieri di maggioranza e opposizione, a realizzare e che sarà indispensabile riprendere. Ma non basta perché le indicazioni la nostra associazione ha proposto riguardano un altro aspetto importante per escludere i disabili dall’emarginazione e dal pietismo, quelle inerenti al loro inserimento lavorativo attivando concretamente la legge n° 68 del 1999 sul collocamento obbligatorio. Tutto ciò potrebbe essere agevolato avendo una piena conoscenza delle situazioni di disabilità presenti sul territorio e lo strumento normativo di riferimento, in questo caso, è rappresentato dalla istituzione del Centro di assistenza unica alla disabilità (CAUD) previsto dalla legge regionale 27 febbraio 2009 n° 2, peraltro mai attuata nel nostro comune. Sotto l’aspetto dell’abbattimento delle barriere architettoniche oltre alla sistemazione dei marciapiedi, delle rampe e del piano ‘parcheggi riservati’ abbiamo indicato in modo concreto le possibili soluzioni alla lotta al ‘parcheggio selvaggio’ davanti alle rampe o nei posti riservati. In particolare negli scorsi anni abbiamo chiesto che la Polizia Municipale venisse dotata di un automezzo che, in stretto contatto con le pattuglie, procedesse alla rimozione forzata delle auto in sosta davanti le rampe, nei posti riservati ai disabili o, più in generale, di intralcio alla traffico. E che il parcheggio sotterraneo di piazza Garibaldi diventasse deposito delle auto rimosse con aggravio di spesa per gli automobilisti indisciplinati, come avviene in molte altre città. Le proposte che abbiamo avanzato rappresentano a nostro giudizio un passo importante per rendere Cassino non solo vivibile per i disabili, ma per tutti i cittadini, consapevoli che se una città è vivibile per i disabili lo sarà anche per tutti gli altri abitanti. È importante, quindi, che qualche candidato le abbia recepite nel programma elettorale, alla dottoressa Volante va sicuramente il plauso della nostra associazione, anche se la scelta del luogo in cui aprire il comitato elettorale è alquanto in contrasto con quanto inserito in quel programma per le evidenti barriere architettoniche che presenta…!”
Felice Pensabene
Presidente associazione “Nei giardini che nessuno sa”