Cassino al Voto, Il Candidato a sindaco Iris Volante incontra il Rettore e propone cittadella dello sport

13 aprile 2011 0 Di redazione

All’indomani della lettera rivolta ai candidati a sindaco, questa mattina, nella sede del rettorato di via Marconi, la candidata Iris Volante ha incontrato il rettore Ciro Attaianese. Già programmato la scorsa settimana, l’appuntamento ha consentito al rettore e alla dottoressa Volante di svolgere un confronto ad ampio raggio sulle nove richieste avanzate dal Magnifico agli aspiranti che concorrono alla carica di sindaco di Cassino. Con la consegna da parte del rettore di una pubblicazione intitolata “I Nove Punti” ha avuto inizio l’incontro, che ha visto i presenti approfondire attentamente ogni singola richiesta. La viabilità è stato l’argomento su cui entrambi hanno posto l’accento. Iris Volante si è detta favorevole all’istituzione nell’ultimo tratto di via Sant’Angelo di un senso unico di circolazione, concordando con il rettore che la suddetta strada dovrà diventare una appendice della zona Folcara; un vero “salotto” con marciapiedi e impianti di illuminazione. “Alcuni punti da lei evidenziati – ha continuato Iris Volante – sono già inclusi nel mio programma elettorale, come la realizzazione della pista ciclabile che partendo dalla Stazione ferroviaria arriva in via Sant’Angelo. Sono richieste giuste e fattibili – ha sottolineato la candidata – che si tradurranno in fatti concreti affinché il Campus della Folcara diventi una vera città Universitaria”. Nel prosieguo della conversazione è arrivata da parte della dottoressa una proposta: “Mi piacerebbe realizzare alla Folcara, se eletta sindaco, la Cittadella dello sport perché a Cassino manca un Polo sportivo. Il mio progetto – ha sottolineato – è rivolto ai giovani dell’Ateneo, degli istituti scolastici superiori che insistono in quell’area e ai ragazzi della città. Un progetto articolato in varie fasi che vorrei realizzare insieme a voi. Penso ad una palestra, una piscina coperta, a un campo di basket. Una struttura – ha detto ancora – che non deve essere concorrenziale agli impianti di Atina, ma deve avere soprattutto una funzione sociale, come quella di avvicinare i giovani allo sport distraendoli dall’ozio forzato”. “Lo sviluppo della città – ha sottolineato la dottoressa Volante – è lungo l’asse della Folcara per questo motivo la zona deve essere potenziata e valorizzata”. Dalla proposta lanciata dalla candidata e accolta con favore dal rettore si è passati, poi, ad analizzare gli altri punti del documento. Il rettore si è mostrato molto sensibile alle politiche di incentivazione alla residenzialità a Cassino degli studenti universitari. “E’ necessario promuovere – ha detto la Volante – iniziative volte a far emergere eventuali situazioni di sommerso e a studiare proposte che assicurino livelli essenziali di prestazioni predefiniti e concordati”. La candidata si è detta disponibile alla riserva di stalli di sosta al personale dell’Università in prossimità del rettorato e dei locali in via Mazzaroppi e in via Zamosch; all’estensione delle zone di utilizzo della rete Unicasnet da parte degli studenti dell’Ateneo attraverso l’installazione di access point nelle principale piazze e strade della città. Il rettore ha rimarcato la necessità di predisporre una segnaletica stradale che faciliti il raggiungimento delle sedi universitarie da tutti i punti di ingresso alla città con la dizione “città universitaria” e la messa in sicurezza con segnaletica orizzontale e verticale degli attraversamenti pedonali in prossimità delle facoltà. Altri punti discussi: la trasformazione in circolare del servizio autobus che collega la stazione ferroviaria con il Campus della Folcara. In particolare il rettore e la dottoressa Volante hanno convenuto nel potenziare il servizio pullman e nell’istituire un servizio di bike-sharing con punti di raccolta collocati presso la stazione ferroviaria di Cassino e le varie sedi dell’Ateneo. Ultimo punto di confronto la definizione delle comproprietà tra Comune e Università: Teatro Manzoni e parcheggio Multipiano. Nel condividere varie soluzioni che valorizzino le due strutture la candidata a sindaco ha concluso: “E’ nelle mie intenzioni favorire la nascita di cooperative di giovani per lo svolgimento di alcuni servizi in città. Uno di questi potrebbe essere la gestione del Multipiano e dei parcheggi. Una soluzione che può essere una risposta al problema occupazionale e un progetto teso a sviluppare nei giovani una maggiore capacità d’impresa”.