Cassino al voto / Volante: “Sull’amianto Palombo dica la verità”

27 aprile 2011 0 Di admin

“Solo e soltanto promesse. Semplici parole al vento e nient’altro”. La candidata a sindaco Iris Volante fa sentire la sua voce in merito alle dichiarazioni rilasciate dall’avversario Carmelo Palombo sull’insediamento di un impianto di stoccaggio e smaltimento di amianto a ridosso dell’area industriale di Cassino. “Palombo rivolgendosi al Comitato No Amianto – dice la Volante – afferma che l’impegno della prossima amministrazione comunale sarà rivolto alla massima tutela della salute. Lo stesso candidato sottolinea che il territorio cassinate è già fortemente gravato dalla presenza di impianti ad elevato rischio ambientale per cui vigilerà per evitare che questo impatto venga ulteriormente appesantito. Forse Palombo ha dimenticato – dichiara Iris Volante – che la persona, la quale ha concesso il 25 giugno 2009 l’assegnazione dell’area all’ impresa realizzatrice dell’impianto, è la stessa persona che oggi lo sponsorizza politicamente. Ad oggi non sembra che il pericolo sia scongiurato. Anzi, tutt’altro. La società non ha ancora presentato alla Regione Lazio un progetto alternativo, come promesso tempo fa. Quindi, all’avversario Palombo voglio rivolgere due domande molto semplici: come farà, se eletto sindaco di Cassino, ad assolvere agli impegni presi con il Comitato No Amianto? Come fa a dire che si batterà per salvaguardare la salute pubblica, quando il suo referente, deus ex machina della sua coalizione, la pensa diversamente? Lo spieghi ai residenti di quella zona, ai cittadini di Cassino come intende risolvere seriamente il problema, e non con le solite parole di circostanza.” “Come già ho avuto modo di comunicare al Comitato No Amianto – continua la candidata Iris Volante – se i cittadini mi eleggeranno Sindaco della Città di Cassino, mi impegnerò affinché questo territorio venga preservato da simili insediamenti produttivi, ritenuti dannosi alla salute pubblica. E’ mio impegno istituire un Tavolo tecnico di confronto con tutti i Comitati civici e le Associazioni ambientaliste affinché si mantenga alta la guardia su questa vicenda”. Alla candidata fa eco l’ex consigliere comunale e candidato nella lista UDC Roberto Marsella. Da ambientalista convinto e sempre in prima fila nella difesa dell’area industriale, Marsella ribadisce: “La salvaguardia dell’ambiente è un elemento fondamentale del nostro programma. Su questo aspetto non si può fare demagogia. Noi continueremo ad essere in prima fila, come sempre, indifesa dell’ambiente. Per questi motivi chiederò la convocazione periodica della Consulta dell’Ambiente della quale faranno parte tutte le associazioni ambientaliste della città, affinché si porti avanti un dialogo, un confronto sulle criticità e una programmazione sul tema ambientale”.