Giornata della legalità lunedì al teatro Manzoni: la Finanza si rivolge ai giovani

9 aprile 2011 0 Di admin

Il prossimo 11 aprile, alle ore 10.00, in Cassino FR), presso il teatro Manzoni, si svolgerà una “giornata della legalità” sul tema della legalità in genere ed in particolare nel settore della contraffazione, pirateria audiovisiva e sicurezza dei prodotti.

La manifestazione, ideata e organizzata dalla “Commissione Parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale” e dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone con la preziosa e fattiva collaborazione con l’Ufficio Scolastico, è finalizzata a diffondere la cultura della legalità come espressione non solo di principi e valori teorici, ma anche di comportamenti e condotte di vita nella società.

Il tema della legalità, in particolare, verterà sui fenomeni della contraffazione, della pirateria audiovisiva e della sicurezza dei prodotti, e metterà in risalto l’importanza di quei valori che costituiscono il pilastro su cui si fonda il buono e pacifico vivere comune, e le conseguenze dannose per l’economia legale derivanti dai citati fenomeni contra legem.

La manifestazione sarà rivolta ad un pubblico molto giovane, costituito dai bambini delle classi 4^ e 5^ delle scuole primarie e delle classi 1^ delle scuole secondarie della città di Cassino, nella consapevolezza che la legalità è una cultura che deve diffusa nelle generazioni del futuro, che devono crescere con tali valori.

A tal fine, in considerazione della giovane età dell’auditorio ed anche per conferire un taglio concreto al concetto di legalità, l’evento vedrà la partecipazione di diversi e qualificati relatori, costituiti da ufficiali del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, organizzazione che con i suoi uomini è impegnata in prima linea nel contrasto al dilagare dei fenomeni della contraffazione e della pirateria in senso lato e dall’Onorevole Anna Teresa Formisano membro della citata Commissione Parlamentare.

Il diuturno impegno della Guardia di Finanza di Frosinone nei citati settori di servizio è testimoniato dagli importanti risultati conseguiti, in termini di persone denunciate e di prodotti sequestrati, attraverso complesse indagini di polizia giudiziaria che hanno interessato anche ambiti geografici più ampi e strutture criminali ben organizzate di stampo camorristico.

Negli ultimi periodi, infatti, le fiamme gialle della provincia, nel settore della contraffazione, hanno denunciato 100 persone e sequestrato oltre 35.000 prodotti abilmente contraffatti, due magazzini e quattro esercizi commerciali oltre che a migliaia di prodotti nocivi per la salute e pericolosi.

Nel settore della pirateria informatica, audiovisiva e fonografica, invece, nello stesso periodo le fiamme gialle ciociare hanno denunciato 50 persone, di cui 7 tratte in arresto, sequestrando oltre 60.000 supporti illecitamente riprodotti, 50.000 riproduzioni di locandine cinematografiche e musicali, 355 master di riproduzione e centinaia di masterizzatori.

Infine, meritevole di menzione è l’attività svolta dalla Guardia di Finanza di Frosinone nel comparto della sicurezza dei prodotti, per il quale, nella sola ultima operazione denominata Dragone Rosso , sono state denunciate sette persone e sequestrati oltre 421.000 prodotti dannosi o pericolosi per i consumatori, costituiti da giocattoli, materiali elettrici e cosmetici.

Le attività investigative hanno consentito di sgominare agguerrite organizzazioni criminali operanti per lo più in Campania ed a Roma ma che disponevano di una filiera distributiva di prodotti contraffatti o pericolosi nell’intero territorio ciociaro.