Iris Volante: “Tutto il territorio deve essere trattato allo stesso modo”

30 aprile 2011 0 Di admin

“Questa riunione è l’immagine e il messaggio preciso che vogliano trasmettere al cittadino, cioè: non ci sono zone di serie A e di serie B. Tutto il territorio deve essere trattato allo stesso modo”. E’ quanto ha ribadito Iris Volante, candidato a sindaco nel corso dell’incontro organizzato presso l’Iris Garden, al quale ha partecipato l’on. Anna Teresa Formisano. Ospite d’onore della riunione il Commissario straordinario dell’Ater Enzo Di Stefano, il quale ha incontrato ed ascoltato una rappresentanza di cittadini, locatori di alloggi di edilizia popolare. Tanti i problemi denunciati dai residenti nei quartieri popolari. I maggiori disagi si registrano al quartiere San Bartolomeo, ex Unrra, di via Garigliano e via Volturno. I residenti del posto hanno sottolineato: “Siamo stati inseriti nel libro dei morti”. “Noi vogliamo risolvere i problemi e quando c’è concordia tra l’Amministrazione e gli Enti i problemi si possono risolvere” – ha rimarcato Iris Volante. “E’ la prima volta che avete la possibilità di partecipare ad un incontro ravvicinato con il Commissario. Io sarò tramite ed interprete dei vostri problemi nella maniera più diretta” – ha concluso Iris Volante.
“”Prima di decidere cosa fare è opportuno ascoltare dalla voce dei diretti interessati le problematiche che affliggono i quartieri popolari della città” – ha detto l’on. Anna Teresa Formisano. “Il quartiere San Bartolomeo non è un ghetto ma una parte importante della città. Necessità di una serie di interventi di riqualificazione urbana, come: la creazione di centri di aggregazione sociale e più verde pubblico”.
Nell’annunciare la nascita di tre punti di info point a Cassino, Sora e Frosinone e la creazione di punti di aggregazione nei luoghi abbandonati da anni, il Commissario Enzo Di Stefano ha sottolineato: “A Cassino c’è un gran da fare. Per il rispetto che ho verso le istituzioni attenderò la nuova amministrazione per interloquire con essa e decidere le scelte prioritari”. E in merito ai disagi che affliggono il quartiere San Bartolomeo, ha rassicurato i residenti che approfondirà le varie problematiche e il motivo perché gli interventi che rientrano nella manutenzione ordinaria non sono stati ancora effettuati”. Ha poi invitato tutti i cittadini a rivolgersi all’Ater “dove potete interloquire direttamente con me per qualunque difficoltà.”