Per il prossimo esodo estivo aperta al traffico la nuova interconnesione di Lainate

20 aprile 2011 0 Di admin

Dall’ufficio stampa di Autostrade per l’Italia riceviamo e pubblichiamo:
“Stiamo mantenendo le nostre promesse. Per la prossima estate sarà aperta al traffico l’interconnessione di Lainate, con circa 14 mesi d’anticipo rispetto alla data contrattuale.” Con queste parole Gennarino Tozzi, Condirettore Generale Sviluppo Rete, ha aperto la conferenza stampa “Cantieri Aperti Lombardia” alla presenza, tra gli altri, di Raffaele Cattaneo, Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia e di Mauro Coletta, Direttore dell’Ispettorato di Vigilanza per le Concessioni Autostradali di Anas.
Il Condirettore ha proseguito annunciando: “Se i lavori andranno avanti così speditamente, grazie anche all’affidamento alla nostra società controllata Pavimental, saremo in grado di fare meglio di quanto annunciato solo un anno fa. Il nostro obiettivo è avere a disposizione tre corsie di marcia su tutta la A9 per l’estate del prossimo anno, in anticipo di 7 -8 mesi sulla data contrattuale, stabilita per marzo 2013. Prevediamo infatti di poter aprire al traffico entro maggio 2012 la terza corsia in direzione Nord ed entro l’estate 2012 l’intera terza corsia in direzione Sud, continuando a garantire, come fatto fino ad ora, durante il corso dei lavori le due corsie di marcia, sacrificando la sola corsia d’emergenza.
Rinnoviamo perciò l’appello agli automobilisti alla pazienza e all’attenzione in attesa di avere un’autostrada più ampia, più sicura, che assicurerà tempi di percorrenza più bassi”.

Ampliare le autostrade produce infatti miglioramenti in termini di sicurezza, diminuisce l’impatto ambientale e acustico oltre, naturalmente, a ridurre i tempi di percorrenza. Nelle tratte dove l’ampliamento è stato realizzato possiamo riscontrare, a più di un anno dall’apertura al traffico, una diminuzione dell’ 80% del tempo perso totale, del 40% del tasso di mortalità, del 35% del tasso di incidentalità e una riduzione del 20% dell’indice di inquinamento acustico e ambientale.
Autostrade è il primo investitore privato in Italia con 23 miliardi di euro di investimenti di cui 1,4 sono destinati all’imponente opera di potenziamento della rete autostradale lombarda su 121 km di rete. A questi si aggiungono 1,7 miliardi di euro su 34 km attraverso la nostra partecipata TEM.”
“L’impegno di Autostrade per l’Italia in Lombardia non si esaurisce con la realizzazione della terza corsia dell’A9 ma – ha proseguito Tozzi – ha un altro importante obiettivo: terminare il più presto possibile, auspicabilmente entro ottobre 2011, il processo di condivisione con gli enti territoriali delle opere di potenziamento di tre snodi critici per la viabilità lombarda, la 5a corsia della A8 Milano – Varese, la 4a corsia dinamica della A4 tra Viale Certosa e Sesto S.Giovanni e il completamento della Rho-Monza”.
Il Condirettore ha poi ricordato che queste accelerazioni nei lavori avvengono dopo che la Lombardia ha potuto beneficiare delle precedenti aperture: della 4° corsia tra Milano e Bergamo sulla A4, dell’ampliamento a terza e quarta corsia della A8 Milano Laghi e, sempre sulla A8, della viabilità di accesso al nuovo Polo Fieristico di Milano.
(Continua)

Pagine: 1 2