Settimana di Pasqua densa di appuntamenti musicali per l’Accademia Bonifaciana

30 aprile 2011 0 Di admin

Domenica 17 aprile, a pochi giorni dalla beatificazione dell’amatissimo Karol Wojtyla, l’Accademia Bonifaciana ha voluto rendere un primo omaggio, con il convegno, seguito dal concerto sinfonico, “Beato Giovanni Paolo II”, nella splendida “Sala dello Schiaffo” di Anagni, simbolo di riconciliazione e perdono. Per la manifestazione “Concerti di Pasqua” è intervenuta l’Orchestra Kysucka Cadca (foto con S. De Angelis e C. Marinacci) che ha eseguito opere simbolo, come la Suite Bwv 1068 di J.S.Bach o la Eine Kleine Nachtmusik di W.A. Mozart, i due compositori che più hanno saputo far da tramite tra le diverse anime dello spiritualismo religioso e laico, non a caso amatissimi sia da Giovanni Paolo II sia da Benedetto XVI. Nell’occasione sono state consegnate alcune onorificenze accademiche ,corredate dalla Litografia ufficiale bonifaciana 2010-2011, realizzata dall’artista frusinate Barbara Turriziani (foto litografia); è stato infine siglato il gemellaggio culturale tra l’Associazione slovacca Kysucka Cadca e l’Accademia Bonifaciana per mano del M° Peter Bytcanek e del nostro presidente Cav. Sante de Angelis che ha espresso la sua soddisfazione per ‘…il nuovo incontro all’insegna della cultura, della bellezza e della collaborazione reciproca tra enti caratterizzati dal profondo senso umanitaristico; ancor più grande è il compiacimento nello stipulare un documento d’amicizia con una rappresentativa proveniente dalla cristianissima Slovacchia…’Gli appuntamenti culturali sono proseguiti poi lunedì 18 con una “matinee” presso il Liceo Classico ‘Norberto Turriziani’ di Frosinone che ha visto impegnati i musicisti in una densa lezione concerto: spaziando dal Barocco del Concerto per pianoforte ed orchestra Bwv 1056 di J.S. Bach e passando per il classicismo del Klavierkonzert K 414 di W.A.Mozart si è arrivati fino al romanticismo delle scuole nazionali con le opere dello slovacco Suchon.

lito

Ultimo appuntamento nel pomeriggio a Napoli per l’inaugurazione di un nuovo centro didattico dell’nfanzia; l’inesauribile presidente Sante De Angelis ha portato alle autorità civiche il saluto dell’istituzione Anagnina, ricordando come Benedetto Caetani ricevesse la nomina pontificia proprio in Napoli e dunque evidenziando i motivi di amicizia e collaborazione con la città partenopea; ha poi tracciato un bilancio più che positivo dei primi mesi di attività accademica e ha riservato un plauso speciale, per le recenti manifestazioni organizzate, al Direttore Artistico M° Cesare Marinacci: ” anche stavolta si è speso senza misure impegnato come organizzatore delle diverse manifestazioni, ma anche come relatore, direttore, ed infine interprete al pianoforte nell’esecuzione delle “Quattro Ballate” di Chopin e dei concerti per piano ed orchestra di Bach e Mozart presso il Liceo “Turriziani” di cui è affezionato ex-allievo…una figura competente e generosa, insostituibile”. Anche il Dott. Marinacci ringraziando per la stima ha espresso la sua soddisfazione al termine di questa impegnativa maratona culturale: “…grazie all’impegno ed alla passione oserei dire pionieristica che contraddistingue il Presidente De Angelis e l’istituzione di cui mi onoro di far parte, il nostro calendario di manifestazioni culturali si infittisce di anno in anno e lascia ben sperare che nel futuro, granello dopo granello si riesca a costruire un solido tempio della bellezza; ognuno di noi si impegna in prima persona mettendo volontariamente a disposizione in modo entusiasta le proprie competenze e la propria professionalità al servizio di un’idea più grande”. Analogo sentimento espresso dalla chiosa finale del Presidente “…operiamo nella convinzione che pur tra le enormi difficoltà dell’indifferente panorama odierno, attraverso l’arte, il sentimento estetico si trasformi in coscienza etica ed in definitiva che il promuovere la cultura, nelle sue forme più alte e riconosciute, si trasformi sempre in una crescita umana,morale civile