Soldi ed eroina, Operaio di San Severo arrestato in stazione

18 aprile 2011 0 Di admin

I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto, nel primo pomeriggio di ieri, Domenica delle Palme, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Bevilacqua Pasquale, 44enne, operaio di San Severo (FG).
Erano passate da poco le 14 quando dal treno proveniente da San Severo, nella Stazione Ferroviaria di Vasto-San Salvo, i carabinieri in servizio di perlustrazione e controllo del territorio, tra i pochissimi passeggeri scesi dal treno, notano un giovane mai visto in precedenza, procedere con fare sospetto.
Questi, al momento del controllo, non è in grado di fornire ai militari una plausibile giustificazione del suo arrivo a Vasto.
Il suo stato di evidente nervosismo e, in particolare, i suoi precedenti penali, risultati dalla banca dati delle forze di polizia, inducono i carabinieri a procedere ad un controllo più approfondito.
Sottoposto a perquisizione personale i carabinieri, occultato sulla persona del Bevilacqua, trovano un involucro in cellophane contenente 50 grammi di eroina, mentre in una tasca dei pantaloni, tra gli altri effetti personali, la somma contante di 1.150 euro.
Sia la sostanza stupefacente che le banconote vengono sequestrate. L’eroina sarà trasmessa al laboratorio di analisi scientifiche dei carabinieri per gli accertamenti consequenziali, mentre le banconote, ritenute provento dello spaccio, saranno tenute sotto sequestro in attesa di eventuale confisca.
Espletate le attività burocratiche presso gli uffici della caserma, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Torre Sinello in attesa dell’udienza di convalida prevista per oggi.
L’episodio in questione dimostra ancora una volta che l’acquisto e lo spaccio di droga non conosce tregua e non rispetta nemmeno le festività. Allo stesso tempo, però, l’attenzione delle forze dell’ordine continua con immutato impegno ed attenzione.