Tredici milioni di euro di evasione scoperti dalla guardia di Finanza nel Vastese

8 aprile 2011 0 Di redazione

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Vasto hanno intensificato l’attività di contrasto all’evasione concludendo nel primo trimestre dell’anno in corso 19 verifiche sostanziali e 24 controlli nei confronti di imprese e professionisti.
Le attività ispettive hanno fatto emergere ricavi e compensi evasi pari a più di 13 milioni di euro, più costi indeducibili per circa 2 milioni di euro, Iva evasa pari a circa 2,1 milioni di euro, Irap evasa pari a circa 700 mila euro. Sono stati denunziati 5 imprenditori alla locale Procura della Repubblica per reati tributari di cui al Dlgs 74/2000.
Il lavoro delle Fiamme Gialle coordinate dal capitano Luigi Minnitti, svolto anche con l’ausilio dei più moderni sistemi di monitoraggio ed analisi nonché delle indagini finanziarie – rese ancor più celeri ed incisive dalla piena informatizzazione delle stesse e dalla costituzione dell’Anagrafe dei rapporti – prosegue soprattutto nelle investigazioni di carattere patrimoniale tese ad individuare i beni e le disponibilità degli evasori sui quali l’Erario potrà far valere il proprio credito anche mediante la confisca prevista dalla recente normativa di settore.