Verdi: “Bocconi avvelenati nel viterbese, si provveda ad immediata bonifica ed individuazione responsabili”

19 aprile 2011 0 Di admin

Dall’Ufficio stampa Verdi Lazio riceviamo e pubblichiamo:

In merito al rinvenimento all’interno della Riserva Naturale Selva del Lamone (VT) di alcuni bocconi avvelenati e nelle immediate vicinanze delle carcasse di tre rapaci (due poiane ed un falco di palude), sono intervenuti i Verdi del Lazio e di Viterbo.

“Il fenomeno dei bocconi avvelenati è causa di una strage senza fine, dal momento che colpisce animali domestici ed anche numerosi animali selvatici, spesso protetti, come probabilmente avvenuto anche in questo caso in relazione al ritrovamento delle carcasse di due esemplari di poiana ed uno di falco di palude nella Riserva Naturale Selva del Lamone, nel Viterbese” – ha dichiarato Diego Piermattei, portavoce dei Verdi di Viterbo.

“Come Verdi – aggiunge Ferdinando Bonessio, Presidente dei Verdi del Lazio – chiediamo un’immediata bonifica del comprensorio dai temibili bocconi avvelenati e che si provveda ad individuare tempestivamente e punire come da Legge i vigliacchi autori di tali gesti, causa di ripetuti massacri di animali nelle nostre campagne, troppo spesso nell’indifferenza delle istituzioni”.