Giorno: 2 maggio 2011

2 maggio 2011 0

Il Rapido si tinge di bianco, allarme ambientale sul lungofiume

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il fiume Rapido si tinge di bianco. Questa la segnalazione fatta alla polizia provinciale di Cassino che ha immediatamente allertato le autorità competenti. A lanciare l’allarme è stato un cittadino che percorrendo il lungofiume ha notato che l’acqua cambiava repentinamente colore. Una rapida indagine svolta dagli uomini del comandante Belli ha permesso di risalire alle cause del fenomeno. Pare che a causa di una rottura di un impianto un grosso quantitativo di carbonato di calcio sia stato sversato nel fiume dall’azienda Sud Marmi di Cassino. L’azienda in questione si occupa del taglio di lastre di marmo e il materiale finito nel fiume sarebbe proprio un residuo di questo tipo di lavorazione. Sul posto sono intervenuti anche i tecnici dell’Arpa Lazio per valutare eventuali danni arrecati alla flora e alla fauna fluviale.

2 maggio 2011 0

Assalto col piccone al casello autostradale, in tre nella rete della polstrada

Di admin

Armati di piccone e mazzola in tre, questa notte, hanno assaltato il casello autostradale di Val di Sangro. Si tratta di tre uomini di Cerignola che alle prime mazzolate per forzare la cassa continua si sono visti spuntare dal nulla due agenti della polizia stradale. Una vera trappola quella che la Polstrada ha teso ai banditi che da tempo imperversavano sul tratto abruzzese dell’A14. Per fermarli, intuendo che avrebbero colpito quel casello o quello di Vasto Nord, gli agenti si erano nascosti all’interno di un gabbiotto. Alla vista degli agenti uno dei tre ha tentato di colpirli con un piccone e, per questo, il poliziotto gli ha esploso alcuni colpi di pistola ferendolo ad un piede. Dopo le medicazioni i tre sono stati tratti in arresto con l’accusa di rapina impropria. Si tratta di Matteo Dimichino, 45 anni, Matteo Avello di 41 anni e il malvivente ferito Nicola Testino di 49 anni.

2 maggio 2011 0

Matrimonio sconosciuto all’anagrafe, “è stato un caso sporadico”

Di admin

“Non ci sono altri casi di coppie sposate in chiesa e non registrate al comune”. Lo assicurano dal settore anagrafe di Colfelice in merito alla vicenda della coppia che dopo due anni di matrimonio si è accorta che il vincolo nuziale non era stato registrato all’anagrafe cittadina. Sempre dal comune fanno sapere: “si è trattato di un caso sporadico e dovuto all’inesperienza del prete che all’epoca del matrimonio era arrivato da poco in parrocchia”.

2 maggio 2011 0

Videogiochi e scommesse: sequestrati dalla Guardia di Finanza postazioni clandestine

Di admin

Ennesimo blitz della Guardia di Finanza a contrasto delle scommesse clandestine e degli illeciti realizzati attraverso apparecchi da divertimento ed intrattenimento.

Una trentina di finanzieri ciociari, coadiuvati da funzionari e tecnici della Direzione Regionale Lazio dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, hanno effettuato, nella città di Cassino, mirati ed approfonditi controlli nei bar, circoli privati e sale giochi frequentati da appassionati del gioco e delle scommesse.

I controlli, inseriti in un più vasto piano di intervento, sono stati coordinati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone e costituiscono un’ulteriore risposta ad una diffusa esigenza e domanda di legalità nello specifico settore proveniente dall’autorità di governo e dalla cittadinanza.

L’indagine condotta dalle Fiamme Gialle, infatti, rivela sempre di più la pericolosità insita nell’utilizzo degli apparecchi illegali a causa del forte aumento del volume di denaro giocato e della dipendenza psicologica che il gioco sviluppa.

Se da un lato i dati statistici confermano una tendenza sempre in aumento per la raccolta complessiva dei giochi legali, che costituiscono un’importante risorsa per le casse dello Stato, dall’altro il triste rovescio della medaglia propone l’inquietante realtà che vede, tra gli accaniti giocatori coinvolti, persone di ogni età, talvolta giovani anche minorenni, che arrivavano ad indebitarsi in modo disastroso per vivere l’ebbrezza del gioco o la speranza di una vincita.

2 maggio 2011 0

Iris Volante: “Progetto Comune, una lista forte e giovane”

Di admin

“La vostra è una lista giovane ma forte. Siete persone che in questa campagna elettorale state mettendo il cuore e la passione. Vi state impegnando tantissimo”. Sono le parole rivolte dalla candidata Iris Volante ai ventiquattro candidati della lista Progetto Comune. La presentazione della lista del candidato a sindaco è avvenuta l’altra sera nei locali dell’Iris Garden. Le ventiquattro persone che compongono la lista sono tutte persone alla loro prima esperienza in politica. Sono volti nuovi, entusiasti che lavorano ad un reale rinnovamento della classe politica. “Ci rimangono ancora circa quindici giorni di campagna elettorale – ha sottolineato Iris Volante -. Vi chiedo, dunque, un ulteriore sforzo, un’azione capillare sull’intero territorio cittadino. Saranno giorni di intenso impegno, ma il nostro obiettivo è tagliare il traguardo della vittoria. Il nostro progetto politico – ha aggiunto la Volante – è la grande e vera novità. Ci presentiamo con una coalizione vincente, coesa e forte”. Questi i candidati alla carica di consigliere comunale della lista Progetto Comune: Antonio Abate, architetto 58 anni; Laura Bianchi, 37 anni, maresciallo Guardia di Finanza; Anna Maria Cacciami, bancaria in pensione 54 anni; Stefania Capitanio, 33 anni studentessa universitaria; Virgilio Cimmino, finanziere 26 anni; Michele Cordisco, agente polizia di stato; Vincenzo De Nisi, sindacalista 29 anni; Luca Genovese, 29 anni istruttore; Monica Germani, 28 anni dietista; Giuliano Izzo Vegliante, 61 anni dirigente comunale in pensione; Giuseppe Martini, avvocato 47 anni; Angelo Messore, 43 anni autista; Adelaide Midolo, 41 anni architetto; Daniela Miele, 41 anni insegnante, Massimiliano Nozzolino, 34 anni operaio; Lorenzo Pacitto, 39 anni ingegnere; Aldo Paglioli, 56 anni promotore finanziario; Romano Mauto, 29 anni studente; Francesco Russo, 46 anni professore; Aldo Francesco Scalisi, 56 anni dentista; Edilio Terranova, 57 anni dipendente Fiat; Sabina Testa, 35 anni architetto; Alessandro Valente, 28 anni studente; Sergio Valle, 51 anni dipendente Fiat.

2 maggio 2011 0

Contrasto al lavoro nero, sanzioni per migliaia di euro

Di admin

Nel corso dei costanti controlli per verificare gli adempimenti socio previdenziali da parte dei datori di lavoro nei confronti degli istituti di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e di tutela previdenziale, una task force ispettiva di militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Isernia e di funzionari della locale Direzione Provinciale del Lavoro, hanno adottato il provvedimento della sospensione dell’attività imprenditoriale nei confronti di due imprese edili, una della provincia di Caserta con cantiere nell’area del basso Volturno ed una del capoluogo Pentro, presso le quali il personale nel corso delle visite ispettive ha complessivamente riscontrato la presenza di tre lavoratori in nero. Ai titolari delle aziende sono state anche irrogate sanzioni amministrative per un ammontare di tredicimila euro.

2 maggio 2011 0

Senza patente nè assicurazione ma con tanta merce contraffata, denunciato dai finanzieri

Di admin

Durante un servizio finalizzato al controllo del territorio ed al rispetto delle norme del codice della strada, una pattuglia delle fiamme gialle della Compagnia di Frosinone ha fermato un trentenne di Napoli mentre viaggiava senza la patente di giuda a bordo di un’autovettura priva sia dei documenti di proprietà che Della prevista copertura assicurativa, intento a vendere capi di abbigliamento contraffatti ai vari negozi della zona ed a ignari clienti occasionali.

Nel corso del controllo non è sfuggito all’occhio attento ed accorto dei finanzieri il comportamento anomalo del trentenne napoletano, che mentre cercava di portare a termine una tentata vendita di un giubbino contraffatto ad un ignaro cliente, alla vista della pattuglia cercava di allontanarsi dall’autovettura ove occultava altra merce della specie.

Tanto è bastato per insospettire i militari i quali, dopo le opportune ed immediate verifiche, hanno accertato che all’interno della vettura c’era altra merce contraffatta e che l’auto è risultata priva dei documenti di possesso e viaggiava senza la copertura assicurativa.

Nei confronti del trentenne si è proceduto con una denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica di Frosinone per il reato di introduzione nello Stato e/o commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione), oltre alla contestazione delle sanzioni previste per guida senza patente, senza copertura assicurativa e senza i documenti attestanti la proprietà della vettura per una sanzione pecuniaria che prevede il pagamento di circa 3.000 euro unitamente al sequestro della merce per un valore di alcune migliaia di euro e della vettura.

Sentitosi smascherato e messo alle strette dai finanzieri il conducente ha ammesso le sue responsabilità.

2 maggio 2011 0

Traffico e viabilità su strade e autostrade

Di admin
Ultime partenze per il ponte del 2 giugno

Roma, 2 giugno 2011 – Autostrade per l’Italia comunica che è’ in fase di attenuazione il traffico intenso registrato, fin dalle prime ore di questa mattina, per gli spostamenti avvenuti in occasione del ponte del 2 Giugno: elevati volumi di traffico si sono registrati soprattutto sulle direttrici autostradali di collegamento dei centri urbani con le località di villeggiatura, soprattutto al mare. I flussi più importanti hanno interessato l’Autostrada del Sole dalla Lombardia alla Romagna e quindi, attraverso l’autostrada A14, in direzione delle località balneari adriatiche; elevati volumi di traffico si sono registrati anche sulle autostrade dirette alle riviere liguri e verso la costa tirrenica della Toscana e del Lazio. Al momento (ore 16:00) si registra traffico intenso nei seguenti tratti: A14 Bologna-Taranto, tra il bivio con l’A13 e Imola in direzione di Ancona (occorrono circa 50 minuti); A10 Genova-Savona, tra Varazze e Savona in direzione di Ventimiglia (occorrono circa 15 minuti). Nelle prossime ore il traffico diminuirà di intensità tornando progressivamente nei valori ordinari. Autostrade per l’Italia invita gli automobilisti ad informarsi sulle condizioni del traffico prima di mettersi in viaggio e ricorda la possibilità di chiamare il Call Center Viabilità (840-04.21.21) o il numero verde del CCISS 1518. Aggiornamenti sulle condizioni di viabilità sulla rete sono presenti anche sul sito internet www.autostrade.it. Durante il viaggio informazioni real time sul traffico vengono riportate sui pannelli a messaggio variabile e dai notiziari Isoradio 103.3 FM, RTL. 102.5, Onda Verde RAI. Autostrade per l’Italia ricorda inoltre ai conducenti di rispettare i limiti di velocità e di mantenere le distanze di sicurezza dal veicolo che precede.

A14 Bologna-Taranto: incidente risolto nel tratto tra Faenza e Forlì

Roma 2 Giugno 2011 – Autostrade per l’Italia comunica che alle 08:15 si è risolto l’incidente sulla A14 Bologna-Taranto nel tratto tra Faenza e Forlì al km 78 in direzione Ancona, che ha visto coinvolto un solo mezzo pesante. A causa del sinistro, il rimorchio del mezzo pesante si è ribaltato facendo fuoriuscire sul piano viabile il carico, costituito da truciolato di legno. Sul luogo, dove attualmente (ore 8:30) si circola sulle 3 corsie disponibili, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i soccorsi sanitari e meccanici, oltre al personale della Direzione 3° Tronco di Bologna e si registrano circa 10 km di coda verso Ancona. Autostrade per l’Italia consiglia agli utenti provenienti da Bologna e diretti verso Ancona, di uscire a Faenza e rientrare a Forlì dopo aver percorso la viabilità ordinaria. In alternativa è possibile uscire a Ravenna, percorrere la Strada Statale 16 adriatica e rientrare in autostrada a Forlì. Costanti aggiornamenti sulle condizioni di viabilità vengono diramati da Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile ed sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840-04.21.21.

A3 Napoli Salerno: giovedì notte chiusa l’uscita di Vietri sul Mare

Roma, 1 giugno 2011 – La Concessionaria Autostrade Meridionali comunica che, sull’A3 Napoli-Salerno, dalla mezzanotte di domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani, giovedì 2, alle ore 06.00 di venerdì 3 giugno, sarà chiusa l’uscita di Vietri sul mare, per chi proviene da Napoli. Si consiglia in alternativa l’uscita a Salerno. Per ogni informazione sulle condizioni della viabilità, si consiglia di telefonare al numero 840 04 2121 del Call Center Viabilità e di sintonizzarsi sulle frequenze RTL 102.5 e Isoradio 103.3 FM.

A3 Napoli-Salerno, questa notte chiusi Napoli centro e San Giovanni

Roma, 1 giugno 2011 – La Concessionaria Autostrade Meridionali comunica che, dalle ore 23.00 di questa notte alle ore 06.00 di domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani, giovedì 2 giugno, per il transito di un trasporto eccezionale sull’A3 saranno chiusi: l’uscita e l’ingresso di Napoli Centro, l’uscita di S. Giovanni nord e l’ingresso da Via Marina. I veicoli diretti verso Napoli verranno deviati in uscita allo svincolo di Via Marina. I veicoli diretti a sud potranno utilizzare come ingresso alternativo lo svincolo di S. Giovanni sud.

2 maggio 2011 0

Autostrade per l’Italia: “la nuova iniziativa “I 12 mesi della sicurezza stradale”

Di admin

“L’auto la controllo dopo, così sarai costretto a farlo durante il viaggio!” è lo slogan scelto questa volta da Autostrade per l’Italia al fine sensibilizzare gli automobilisti con azioni mirate, durante il mese di maggio 2011, sull’importanza di controllare l’auto prima di mettersi in viaggio. L’iniziativa si inquadra nella campagna informativa “I 12 mesi della Sicurezza Stradale” a cui partecipano, insieme ad Autostrade per l’Italia, i partner della Consulta per la Sicurezza – Polizia Stradale, le Associazioni dei Consumatori Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori, Asaps, Quattroruote – il CCISS, RTL 102.5. Prima di mettersi in viaggio è importante verificare adeguatamente l’auto, in particolare: · usura e pressione delle gomme · livello dei liquidi (olio motore, liquido di raffredamento e tergicristalli) · funzionalità dei freni, delle luci e dei tergicristalli Una corretta manutenzione dell’auto è fondamentale per garantire sicurezza durante il viaggio e una particolare attenzione va dedicata ai pneumatici. Infatti la distanza indicativa di arresto su fondo bagnato aumenta significativamente in presenza di pneumatici con battistrada usurato. Il limite legale della profondità del battistrada è fissato in 1,6 mm. Inoltre anche le pressioni di gonfiaggio influiscono sulla sicurezza e anche sul consumo di carburante, pertanto devono essere controllate con regolarità almeno una volta al mese a freddo e sempre prima di intraprendere lunghi viaggi. Il Direttore della Polizia Stradale Roberto Sgalla, dichiara: “Come Polizia Stradale ricordiamo sempre agli automobilisti che la sicurezza passa anche per un controllo periodico dell’auto. Regola che vale sempre, ma soprattutto quando un veicolo usato per i piccoli spostamenti in città deve affrontare un viaggio in autostrada con velocità e spazi d’arresto diversi.” “Molto spesso si tralascia di controllare l’auto prima di mettersi in viaggio – commenta il Condirettore Generale di Autostrade per l’Italia, Lorenzo Lo Presti – a scapito della sicurezza. Al fine di prevenire gli incidenti è fondamentale che la verifica dell’efficienza del proprio mezzo diventi un’abitudine per tutti gli automobilisti, soprattutto in occasione di lunghi viaggi.” La campagna informativa “I 12 mesi della sicurezza stradale” è finalizzata ad informare i clienti, durante tutto il corso del 2011, sulle principali cause di incidentalità e mortalità, a sfatare i luoghi comuni e a suggerire i corretti comportamenti di guida per viaggiare in sicurezza e prevenire gli incidenti. Per maggiori informazioni: www.autostrade.it.

2 maggio 2011 0

Il cane di casa svela la tresca gay del marito

Di redazione

Lei, lui e l’altro (amante di lui) e il cane che scopre la tresca. La storia si svolge in un piccolo paese della provincia di Milano alle porte di Legnano, ed ha come protagonista Charlie un cane di cinque anni di razza bassethound. Marta e Venanzio sono una coppia sulla quarantina sposati da tempo, lui condivide la passione della caccia con Gianni 46 anni conosciuto nel corso di una battuta nella Brianza Lecchese. Con il tempo l’amicizia tra i due diventa sempre più stretta fino a tramutarsi in una relazione sentimentale clandestina. Gianni arriva a prendere casa nello stesso stabile dove abita Venanzio. Per diversi mesi la cosa va avanti senza che Marta sospetti nulla, ma la relazione viene scoperta grazie al cane Charlie in maniera piuttosto rocambolesca. Infatti una domenica mentre i tre sono a pranzo nell’appartamento di Gianni il cane spunta dalla stanza da letto del padrone di casa con in bocca un indumento intimo di Venanzio, un paio di mutande che la moglie gli aveva appena regalato, mutande inconfondibili con disegnata un’ochetta sul davanti. Scoppia il putiferio e dopo che Gianni e Venanzio confessano a Marta la loro relazione, questa chiede ed ottiene la separazione con il diritto di continuare a vivere nella casa coniugale, mentre Venanzio si trasferisce definitivamente a casa di Gianni. La storia finisce davanti al tribunale degli animali di AIDAA in quanto i due ex coniugi vogliono entrambi bene al cane e non se ne vogliono separare. Pur essendo intestato all’anagrafe canina a Venanzio, il cane vive da sempre nella stessa casa di Marta. Da qui la decisione di mettere tutto nelle mani del tribunale degli animali di AIDAA. Qui nei mesi scorsi e sotto totale garanzia dell’anonimato i due coniugi si incontrano con il presidente di AIDAA Lorenzo Croce per trovare una soluzione che possa mettere tutti d’accordo partendo dal benessere del bassethound. Dopo una lunga chiacchierata si arriva ad un accordo soddisfacente: Charlie rimane di proprietà di Venanzio ma potrà essere accudito da entrambi gli ex coniugi che vivono ancora nello stesso stabile. Ed inoltre al cane è concesso di continuare a dormire nella sua cuccia che si trova presso l’appartamento coniugale ora affidato a Marta. Le spese di mantenimento e delle cure veterinarie saranno equamente divise tra i due proprietari mentre nell’accordo sottoscritto rimane in capo ai volontari dell’associazione animalista il compito di valutare ogni sei mesi per tre anni l’andamento e la buona riuscita dell’accordo. La clausola firmata da entrambi prevede infatti che l’eventuale inadempiente perderà il diritto di vedere Charlie. Per info 392 6552051 – 347 8883546