Giorno: 3 maggio 2011

3 maggio 2011 0

San Raffaele, Cuozzo (Ugl): “Ribadiamo preoccupazione per atteggiamento unilaterale del Gruppo”

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dall’Ugl Lazio riceviamo e pubblichiamo: “Ribadiamo la nostra forte preoccupazione per l’atteggiamento unilaterale del San Raffaele, che sembra non voler cambiare la propria posizione sulla chiusura delle sue strutture sanitarie, causando 1431 esuberi e provocando gravi problemi ai pazienti attualmente ospitati”.

Lo dichiara il segretario regionale dell’Ugl Sanità Roma e Lazio, Antonio Cuozzo, al termine dell’incontro con la società per l’esame congiunto della procedura di mobilità, aggiungendo che “non abbiamo dato all’azienda l’avallo a chiudere la procedura prima dei 45 giorni previsti dalla legge”.

“Ogni giorno in più – prosegue – è utile per tentare di elaborare soluzioni condivise a questa grave situazione e, a tal fine, chiediamo un ulteriore incontro con l’azienda. Ribadiamo inoltre la necessità di un vertice con il Gruppo e la Regione, per fare luce sullo stato attuale dei tavoli tecnici in corso nell’ultimo periodo”.

“Il Gruppo – conclude – non può utilizzare i lavoratori come mezzo di contrattazione, forzando strumentalmente la chiusura anticipata della fase aziendale e comunicando di non garantire il pagamento degli stipendi. Faremo il possibile per evitare che l’azienda ci ponga di fronte a decisioni già prese”.

3 maggio 2011 0

Coltiva marijuana nell’armadio in cameretta, arrestato 35enne

Di admin

Aveva adibito uno degli armadi della propria stanza da letto a serra, ricoprendo le parti interne di materiale riflettente e con l’ausilio di lampade appositamente sistemate, aveva ricreato il microclima ideale per la coltivazione di piantine di marijuana. Questo lo scenario che i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile del capoluogo teatino si sono trovati di fronte nel pomeriggio di oggi nell’abitazione di un trentacinquenne di Francavilla al Mare. I militari hanno quindi proceduto al sequestro delle piantine, di alcune foglie messe ad essiccare e di 38 semi dello stesso stupefacente. L’uomo è stato dichiarato in arresto, per violazione dell’art. 73 del d.P.R. 309/90, e su disposizione della competente a.G. È stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

3 maggio 2011 0

Assalto al casello dell’A14, 200mila euro nei colpi precedenti

Di admin

Erano professionisti di lungo corso i malviventi che, nella notte tra domenica e lunedì sono stati arrestati dagli agenti della polizia stradale di Lanciano mentre assaltavano il casello autostradale della Val di Sangro. Secondo gli investigatori, nei colpi precedenti tra Abruzzo, Marche e Puglia, i tre cerignolani hanno raccolto un bottino superiore ai 200 mila euro. Soldi di cui si impossessavano utilizzando mazzole, picconi e strumenti progettati e realizzati da loro (come quello in foto) con il solo scopo di spaccare le casse continue. I tre, sempre secondo gli investigatori, avevano già colpito a Pesacara, Ortona e Teramo. Ben organizzati, studiavano i colpi a tavolino, ma domenica notte, nel casello autostradale della Val Di Sangro, hanno trovato ad attenderli gli agenti della polizia stradale di Lanciano contro i quali si sono scagliati con i picconi. Gli agenti, quindi, sono stati costretti a far fuoco ferendone uno al piede. Il complice, però, che li attendeva a bordo di una potente auto, è fuggito ma la Polstrada è sulle sue tracce. Domani i tre incontreranno il Gip per l’interrogatorio di garanzia. Er. Amedei

3 maggio 2011 0

Oltre 15mila visitatori al giorno in visita al cimitero polacco di Cassino

Di admin

Ieri oltre quindicimila polacchi hanno visitato il cimitero sacrario militare polacco a Montecassino. Approfittando della venuta a Roma per la beatificazione di Papa Wojtyla, un friume di polacchi si è riversato sul Sacro Monte e, quindi al cimitero monumentale era stato da pochi mesi sistemato grazie alla collaborazione dello Stato Polacco, sotto la supervisone del Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra, nella persona del direttore luogotenente Mario Caraccio, con gli operatori alla sicurezza, Maurizio Scafa e Antonia Iafrate, dipendenti del ministro della difesa. Questa venuta a Montecassino dei polacchi, potrebbe protrarsi anche per i prossimi giorni, infatti anche oggi si sono viste numerosi gruppi in visita, che potrebbero essere superiore alla quindicimila di ieri. Alberto Ceccon

3 maggio 2011 0

Cassino al voto, Cicchetti a Cassino per illustrare il piano casa

Di admin

La Giunta regionale del Lazio con il vice presidente Luciano Ciocchetti al fianco di Iris Volante. Per la seconda volta, a distanza di pochi giorni, l’assessore all’Urbanistica e vice presidente della Regione Lazio è tornato in città a sostenere con forza la candidatura a sindaco di Iris Volante. All’interno dell’Iris Garden, presenti il candidato a sindaco e l’on. Anna Teresa Formisano, l’assessore Ciocchetti ha avuto modo di parlare e di soffermarsi con numerosi tecnici, progettisti e titolari di imprese del settore edile. Un’occasione per illustrare i progetti futuri in campo urbanistico, ma, in particolar modo, per spiegare il Piano Casa cui sta lavorando la Regione.

3 maggio 2011 0

Cassino al voto, l’onorevole Della Vedova a Cassino a sostegno della candidatura di Iris Volante

Di admin

Domani, mercoledì 4 maggio, alle ore 21.00, presso l’Iris Garden in Corso della Repubblica, interverrà l’On. Benedetto Della Vedova, capogruppo FLI alla Camera dei Deputati. L’on. Della Vedova arriverà in città per sostenere la candidatura a sindaco della dott.ssa Iris Volante. Nel corso dell’incontro saranno presentati i ventiquattro candidati alla carica di consigliere comunale della Lista FLI. Dopo le presentazioni dei singoli candidati prenderanno la parola Iris Volante e l’on. Della Vedova, il quale illustrerà le ragioni del FLI. All’incontro prenderanno parte l’On. Anna Teresa Formisano e il coordinatore della locale lista FLI l’avv. Francesco Montanelli.

3 maggio 2011 0

Omicidio Rea, sulle tracce (telefoniche) dell’assassino di Melania

Di admin

Gli inquirenti che indagano sull’omicidio di Melania Carmela Rea sono sulle tracce “telefoniche” dell’assassino. Tutte le utenze, migliaia di numeri di telefono, agganciati dalla cella che “copre” il parco di Colle San Marzo ad Ascoli nelle ore del massacro di Melania sono al vaglio dei carabinieri comandati dal colonnello Alessandro Patrizio. “Stiamo ascoltando ancora tante persone, e tra questi anche i familiari, – dichiara il colonnello Patrizio – ma questo non significa che abbiamo sospetti su qualcuno di loro. Cerchianmo solo di raccogliere più dati possibili. Stiamo analizzando tutti i dati e, in questo periodo, anche quelli telefonici. Seguiamo tutte le piste, tranne quella fantasiosa secondo la quale la donna è stata uccisa per tapparle la bocca. Una ipotesi che non abbiamo mai preso in considerazione”. Anche l’ambiente di lavoro del Marito di Melania è battuto a tappeto. Ascoltati i colleghi e anche le donne militare che il caporalmaggiore addestrava. Soprattutto quella con cui aveva avuto una relazione. Intanto dai carabinieri del Ris di Roma sarebbero iniziati ad arrivare le prime risultanze che, però, i sostituti procuratori di Ascoli e Teramo che corodinano le indagini, mantengono ben segretate. Er. Amedei Foto Alberto Ceccon

3 maggio 2011 0

Emergenza umanitaria, incontro a Roma sul piano per l’accoglienza dei migranti

Di admin

Il Commissario delegato per l’emergenza umanitaria, Prefetto Franco Gabrielli, ha incontrato oggi a Roma presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile i soggetti attuatori nominati dai presidenti delle regioni e delle province autonome per la gestione dell’accoglienza sul territorio dei cittadini provenienti dal Nord Africa. Nel corso dell’incontro, che è stato anche occasione per condividere le esperienze e i modelli messi in campo a livello locale, è stato illustrato il successivo passaggio del Piano per l’accoglienza dei migranti: le quote dell’equa ripartizione sul territorio – con l’esclusione dell’Abruzzo – devono prevedere una disponibilità totale fino a 10mila posti. Allo stesso tempo è stata illustrata la ripartizione tra le Regioni dei primi 5 milioni di euro che il Commissario delegato ha destinato alla copertura delle spese di accoglienza sostenute a livello locale.

Nel sottolineare come l’emergenza umanitaria in atto rappresenti una sfida per la capacità di accoglienza del Sistema nazionale di Protezione Civile, è stato inoltre ricordato che principio cardine nel fronteggiare l’eccezionale flusso di persone in cerca di protezione è e dovrà rimanere il mantenimento e potenziamento delle reti e degli strumenti che già in ordinario accolgono queste persone portatrici di varie e delicate specificità. A tale proposito, il Sistema nazionale di Protezione Civile continuerà a seguire uno schema di accoglienza che prevede un primo temporaneo trasferimento nei CARA (Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo) dei profughi che arriveranno a Lampedusa al fine di garantire loro lo screening sanitario e la ricognizione di eventuali particolari esigenze, prima dell’accompagnamento sul territorio, nelle strutture indicate dalle Regioni. Il Commissario delegato ha infine comunicato ai soggetti attuatori che, proprio per garantire tale primo passaggio e consentire alle regioni di predisporre una accoglienza in linea con gli standard e i requisiti previsti dalla normativa italiana per i richiedenti asilo, è stata decisa la temporanea riapertura di Manduria, dal primo pomeriggio di domani e per non più di 72 ore, la cui gestione avverrà in stretto raccordo con la regione Puglia, il ministero dell’Interno, le associazioni di volontariato e quelle umanitarie.

3 maggio 2011 0

Incidente in A3, motociclista perde la vita

Di admin

Incidente avvenuto alle ore 14:20 circa sull’A3 Napoli – Salerno nel tratto tra Cava dei Tirreni e Nocera Nord al km 40 in direzione Napoli; trattasi di un incidente autonomo di una motocicletta: il conducente è deceduto. Sul luogo dell’evento, dove sono intervenute le pattuglie della polizia stradale, i soccorsi sanitari e meccanici oltre al personale della Società Autostrade Meridionali, attualmente (ore 15:40) il traffico circola su una sola corsia e non ci sono code verso Napoli. Per consentire i rilievi e l’intervento di ripristino della circolazione, è stato necessario attuare il provvedimento di chiusura del tratto, tra Cava dei Tirreni e Nocera Nord in direzione Napoli, dalle 14:45 alle 15:15 circa. Costanti aggiornamenti sulle condizioni di viabilità vengono diramati da RTL 102.5 FM, Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840-04.21.21.

3 maggio 2011 0

Ruba galline, tacchini, quaglie e canarini, e tenta di fuggire con il motorino

Di admin

In manette per aver commesso il reato di rapina impropria un trentottenne frusinate sorpreso mentre tenta di fuggire a bordo di un ciclomotore. E’ quanto accaduto ieri in tarda serata a Frosinone in zona scalo. Un’anziana signora al rientro nella sua abitazione è stata attirata da una luce fioca che si muoveva lentamente all’interno di una rimessa dove il figlio alleva animali domestici. Preoccupato per quanto visto ha immediatamente allertato il figlio. Lo stesso si è precipitato nel pollaio sicuro che a quell’ora solo un “ladro di galline” poteva esservi entrato, infatti coglieva di sorpresa il malfattore che alla sua vista cercava di darsi alla fuga facendosi strada verso la rete di recinzione che aveva precedentemente reciso per accedere nella proprietà. La fuga veniva, però, impedita dall’arrivo delle Volanti della Polizia di Stato che prontamentente verificava la presenza nelle adiacenze dell’abitazione di una piccola gabbia per uccelli dove il ladro aveva ammassato ben sessanta quaglie e trenta canarini di pregio del valore totale di circa 2000,00 euro, mentre in un sacco di plastica per l’immondizia chiuso con della carta gommata aveva rinchiuso tre tacchini e tre galline, ed una elettrosega del valore di 200,00 euro, un sacco di granturco e uno di mangime. L’uomo veniva perquisito e all’interno del motorino con il quale voleva darsi alla fuga è stato rinvenuta e sequestrata una tronchesi sicuramente utilizzata per tagliare i fili di ferro della recinzione. Il ladro per cercare di divincolarsi e guadagnarsi la fuga ha aggredito violentemente il proprietario dell’allevamento ed anche i poliziotti e per questo motivo è stato arrestato con l’accusa di rapina impropria, resistenza a pubblico Ufficiale e Lesioni Personali con le circostanze aggravanti.