Giorno: 16 maggio 2011

16 maggio 2011 0

Comuni al voto, questi i sindaci in provincia di Chieti (aggiornato)

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Questi i primi sindaci in provincia di Chieti: A Casalbordino Remo Bello diventa sindaco con il 27,10% dei voti. A Carunchio Gianfranco D’Isabella ha raccolto l’80,41% dei voti. A Casacandidella Giuseppe Erminio D’Angelo 94,88%. A Casoli Sergio De Luca il 64,85% A CollediMacine Graziano di Bernardino 82,11% A Fara San Martino Giuseppe Di Rocco 55,82% A Lama dei Peligni Antonino Amorosi 58,66% A Lentella Carlo Moro 56,86%. A Pietraferrazzana il sindaco è Pierino Liberatore che ha totalizzato il 78,26% delle preferenze. A Rocca San Giovanni il sindaco si chiama Giovanni Enzo Di Rito grazie al 57,80% dei voti. A San Martino Sulla Marruccina, invece, il primo cittadino è Luciano Giammarino con il 60,34% A Tufillo Marco Monaco ha totalizzato il 52,34% delle preferenze. A Castiglione Messer Marino, invece, l’unico candidato a sindaco Emilio Di Lizia pur raccogliendo il 100% degli elettori, non è diventato sindaco perché il quorum non è stato raggiunto. Dei 2567 aventi dritto al voto, hanno votato solamente 1.147 aventi diritto. A Dogliola Rocca D’Adamio è sindaco con il 59,69% delle preferenze. A Sant’Eusanio del Sangro il sindaco è Raffaele Verratti con il 31,04%. A Fraine si va al ballottaggio anche se il comune è inferiore ai 15mila abitanti. I due candidati a sindaco, infatti, Alessio Lalla e Vincenzina Di Iorio hanno totalizzato ciascuno 194 voti. A Scerni il sindaco si chiama Giuseppe Pomponio e ha totalizzato il 42,61%. A Villa Santa Maria il sindaco è Vito Paolini con il 55,20% Ad Archi il sindaco è Silvia Spinelli con il 41,39%. A Casalanguida il sindaco si chiama Andrea Ricotta con il 50,33% A Quadri Saverio Calabrese è sindaco con il 51,11% A San Giovanni Teatino Luciano Marinucci vince le elezioni con il 53%.

16 maggio 2011 0

Omicidio Rea, oggi i funerali ma le indagini sono ad una svolta

Di redazione

Somma Vesuviana vuole giustizia per Melania Rea, la mamma uccisa in modo barbaro tra Colle San Marco ad Ascoli e Ripe di Civitella a Teramo. Poche lacrime ma molta rabbia, così in tanti hanno partecipato all’ultimo saluto alla 29enne; gente venute anche da Folignano e da Ascoli Piceno, tra le corone a parte i parenti, il 235° Reggimento Piceno anche con una rappresentanza militare silenziosa. Presente la Suora amica di Melania, ma non la figlia Vittoria che ha salutato virtuamente la mamma con dei palloncini e un cuore rosso con scritto sopra “Ciao MAMMA”. Immancabili le telecamere dei media nazionali che nell’atto della funzione non hanno avuto il permesso di entrare nella chiesa Santa Maria del Pozzo. Solo a fine funzione sono stati autorizzati a fare un breve ripresa di pochi minuti. Il cugino infine ha letto una pensiero che riportiamo in sintesi: “Hai lasciato in un grande dolore, e un vuoto indescrivibile. Melania è stata portata via da un destino crudele che l’ha strappata con violenza inaudita ai suoi affetti, la speranza è che adesso Melania continuerà a vegliare su di noi, sulla sua figlioletta Vittoria”. C’era, ovviamente, anche il marito della vittima, Salvatore Parolisi che, probabilmente le notizie emerse nel corso delle indagini relative a una sua relazione extraconiugale, spiegherebbe il clima di freddezza che si è creato con la famiglia di Melania. Voci di corridoio sostengono che nei prossimi giorni ci sarà una svolta importante nelle indagini. Alberto Ceccon [Gallery=289]

16 maggio 2011 0

Cassino al voto, Palombo verso il ballottaggio con Volante o Petrarcone

Di admin

“Dai risultati emerge un testa a testa tra me e Giuseppe Petrarcone. L’unico dato certo per ora è il fallimento del centro destra a Cassino. Il risultato è il chiaro sintomo del malessere dei cittadini, i quali hanno voluto premiare tutte le forze di centro e centro sinistra. Infatti, i voti sommati dalle due forze superano ampiamente quelle di centro destra. Per il momento è ancora presto per parlare, quindi, aspettiamo la fine dei risultati altrimenti mi comporterei come altri personaggi, che hanno rilasciato affermazioni che si basano sul nulla”. E’ la dichiarazione rilasciata dalla dottoressa Iris Volante.

16 maggio 2011 0

Denunce “elettorali”: fotografano il “voto”, due denunciati

Di redazione

Hanno fotografato la scheda elettorale per dimostrare il loro voto. Per questo, due elettori di Cassino sono stati denunciati dalle forze dell’ordine. Il primo episodio si è verificato ieri nel rione Colosseo quando il presidente di seggio ha sorpreso una 50enne ad immortalare il suo voto. Ha quindi chiamato gli uomini delle forze dell’ordine che presidiavano il seggio elettorale facendo sequestrare la scheda, e l’apparecchio fotografico e, quindi, facendo scattare la denuncia. Questa mattina, alla sezione numero 13 un 35enne è riuscito a imbucare la scheda che aveva fotografato facendola valida ma senza evitare la denuncia e il sequestro dell’apparecchio.

16 maggio 2011 1

Comuni al voto, ecco i sindaci dei comuni Ciociari (aggiornato)

Di redazione

A Castrocielo torna sindaco Filippo Materiale con il 59,67%. A Castro Dei Volsci vince Massimo Lombardi con una percentuale del 44,85%. A Monte San Giovanni Campano diventa sindaco Angelo Veronesi con 38,28%. A Roccasecca si conferma sindaco Giovanni Giorgio con il 50,29% A Supino Alessandro Foglietta è sindaco per un soffio (29 voti) con il 31,93%. A Campoli Appennino il sindaco eletto è Pietro Mazzone che ha raccolto il 75,36% dei voti. Ad Acquafondata il sindaco è Antonio Di Meo grazie al 52,05 % delle preferenze. Ad Alvito il sindaco si chiama Duilio Martini e ha totalizzato il 51,92%. Ad Arpino il sindaco eletto è Bruno Vano grazie al 44,70% dei voti. A Casalattico Giuseppe Benedetti è sindaco grazie al 93,07% raccolto. A Castelnuovo Parano Ranato Rotondo è il nuovo sindaco con il 54,54% A Ceprano il sindaco si chiama Giovanni Sorge che ha raccolto il 37,97% delle preferenze. A Collepardo il sindaco è Mauro Bussiglieri con il 48,72%. A Esperia Giuseppe Moretti torna ad essere sindaco con il 68,40%. A Filettino Luca Sellari si afferma primo cittadino con il 49,89%. A Fumone Franco Potenziani ha vinto con il 57,81% dei voti. A Pastena Arturo Gnesi è sindaco con il 61,69%. A Patrica Denise Caprara vince con il 57,74% delle preferenze. A Pignataro Interamna Mario Benedetto Evangelista si conferma sindaco con l’89,89% dei voti. A Sgurgola Antonio Corsi supera i suo avversari con il 50,68% dei voti. A Terelle Dino Risi è sindaco con il 64,94% dei voti. A Torre Cajetani Maria Letizia Elementi è sindaco con il 43,30%. A Trivigliano Ennio Quatrana è sindaco con il 72,24% delle preferenze. A Vallecorsa Michele Antoniani supera il 59,12% dei voti. A Vicalvi Gabriele Ricciardi vince con il 65,96% delle preferenze A Viticuso Antonio Edoardo Fabrizio vince con il 74,50%.

16 maggio 2011 0

Comuni al voto, Viticuso vince la gara dello “spoglio” più veloce in Ciociaria

Di redazione

A Viticoso è stato eletto il primo sindaco della provincia di Frosinone in questa tornata elettorale. Si chiama Fabrizio Edoardo Antonio e ha raccolto 228 preferenze su 306 valide nell’unico seggio elettorale capeggiando la lista civica “Progresso e tradizione”. A contendergli il posto c’erano altre 4 liste con altrettanti sindaci, il seondo arrivato ha raccolto 48 preferenze.

16 maggio 2011 0

Comuni al voto, affluenza al 100% a Morterone (Lc) il Comune più piccolo d’Italia

Di redazione

C’è un Comune in Italia in cui l’affuenza è stata del 100 % e dove i voti sono stati contati sulle dita di quattro mani. Anche a Morterone in provincia di Lecco, si è rinnovata l’amministrazione comunale che rappresenta 31 iscritti alle liste elettorali. Sindaco è stato eletto con 16 voti Invernizzi (Antonella) che ha battuto Invernizzi (Riccardo) che di voti ne ha presi 14. L’unica scheda bianca avrebbe potuto far registrare un clamoroso pareggio. Immaginiamo come sarà stata agguerrita la campagna elettorale nel comune più piccolo d’Italia.

16 maggio 2011 0

Cassino al voto, il commissario Prefettizio Pagliuca “A Cassino una bella esperienza”

Di redazione

“E’ stata una bella esperienza quella che ho vissuto a Cassino” A parlare è Angela Pagliuca, funzionaria ministeriale con l’incarico di commissario straordinario a Cassino dopo la caduta della giunta Scittarelli. nel corso del suo mandato, la dottoressa Pagliuca è stata affiancata da altre due donne, i sub commissariSavina Macchiavella e Lucia Guerriero. “Ho passato momenti difficili come l’approvazione del bilancio – ha detto la Pagluca – ma che siamo riusciti a superare. Ho lavorato secondo due parametri, gli interessi della gente e il rispetto della legge. Quando si lavoro con queste direttive non si puo sbagliare. A Cassino ci sono tante cose da fare non ne metterei una davanti. Lavori pubblici rifacimenti delle strade e dei marciabiedi, arredo urbano ma anche informatizzazione. Sono una fissata su questo aspetto tanto che ho voluto un sito internet che informasse i cittadini, un’apertura alla gente del comune”. Er. Amedei

16 maggio 2011 0

Comuni al voto, in Ciociaria votano il 78,87% degli aventi diritto

Di redazione

Chiusi i seggi elettorali, prima di conoscere i dati relativi a liste e candidati a sindaco si esaminano quelli relativi alle affluenze. A Frosinone si è recato a votare il 78,87% degli aventi diritto contro il 78,92% delle precedenti elezioni. Trivigliano, con il 91,90% è il Comune che ha espresso la percentuale più alta ma aveva fatto meglio nelle precedenti elezioni con un 92,59. Casalattico con il 35,67% è il Comune ciociaro in cui si è votato di meno. Tra i centri più grandi Cassino alza di poco la media con il 79,59%; meglio ha fatto Alatri con l’85,33 ma non Sora con il 74,80%.

16 maggio 2011 0

Scompare sui monti di Coreno Ausonio, si cerca un 84 enne

Di redazione

E’ uscito di casa nel pomeriggio di ieri e non ha fatto più ritorno. Si teme a Coreno Ausonio per la sorte di Giuseppe Ruggiero, 84 anni che ha passato la notte tra le asperità della zona montana tra Coreno e Vallemaio. A cercare l’anziano, fin da ieri sera, sono le forze dell’ordine, i volontari della protezione civile ma anche e soprattutto i vigili del fuoco di Cassino che questa mattina hanno fatto intervenire anche un elicottero e una unità cinofila. Er. Amedei